4 modi per trasferire soldi fuori Cina

0

Dopo aver lavorato per più di 5 anni in Cina ed aver visto 1 euro scendere da 9 rmb a 7 rmb, abbiamo iniziato a cercare modi per mettere i nostri risparmi altrove, in valute più sicure. In questa guida condividiamo la nostra esperienza e i principali metodi che abbiamo usato

Metodo 1: Usare union pay all’ATM all’estero

Questo è probabilmente il metodo più semplice. Alcuni ATM in Italia (principalmente Banca Intesa) supportano il circuito Union Pay. Con delle commissioni relativamente basse (15 rmb per prelievo) è possibile prelevare euro direttamente allo sportello. Bisogna solo fare attenzione alla presenza del logo UnionPay tra le opzioni disponibili che permetteranno il prelievo internazionale.

I limiti sono quelli della nostra carta Union Pay, generalmente 20,000 rmb giornalieri. Come banche consigliamo in ordine CMB, ICBC e BoC. Altre banche potrebbero non consentire prelievi fuori Cina. BoC potrebbe congelare la carta. Con CMB e ICBC siamo riusciti a prelevare 500 euro al giorno per giorni consecutivi senza nessun problema.

Consiglio: assicurati che ci sia il servizio SMS attivo sul conto. Riduce la possibilità che la banca blocchi la carta per attività sospette. Inoltre, puoi tranquillamente prelevare con 2 carte diverse senza nessun problema dallo stesso sportello. Puoi anche lasciare una carta a un parente, ma non usare quella carta per servizi online quando torni in Cina. La banca potrebbe vedere un prelevamento da Italia mentre fai un ordine per pranzo con Alipay sulla stessa carta.

Prelevare meno di 1,000 euro al giorno può essere una soluzione per il deposito diretto in contanti su un conto corrente. Senza superare il limite dei 1,000 euro giornalieri nessuno ci ha mai fatto domande.

Metodo 2: Bonifico bancario

In Cina è possibile fare bonifici bancari internazionali fino a un massimo di 50,000 usd. Nota importante: tutti i soldi che spedisci fuori Cina devono essere soldi che hai guadagnato legalmente pagando le relative tasse. In alternativa, puoi spedire un massimo di 500 usd al giorno

Questi sono i documenti sono necessari:

  • Passaporto
  • Documento con tasse pagate (chiedere al datore di lavoro)

Fatto questo, consigliamo di andare a una filiale centrale della banca, dove il personale parlerà inglese. Non importa quanto sia buono il vostro cinese. Con personale in inglese ci stiamo affidando ad operatori che sanno fare queste procedure

Non abbiamo mai fatto bonifici da Cina a Italia (per paura di una tassa del 20%). Abbiamo invece aperto un conto offshore (tra le varie opzioni Standard Bank, Barclays & HSBC). Scordatevi inoltre di aprire un conto ad Hong Kong. Le procedure sono sempre più complicate e senza vivere ad Hong Kong, c’è il rischio che il conto venga chiuso.

Metodo 3: Amico cinese

Tramite Wechat e Alipay si possono fare bonifici internazionali. Il problema è che questo servizio è automaticamente bloccato per non-cinesi. Possiamo comunque trasferire il denaro a un amico cinese il quale potrà fare un bonifico direttamente dal proprio telefono

Metodo 4: BitCoin

Lasciamo questo metodo per ultimo, e solo per i più coraggiosi. Anche se, personalmente, questo è il nostro metodo preferito. Bisogna conoscerne i rischi (argomento sul quale non discuteremo in questo articolo).

Vai su questo sito: localbitcoins.com per visualizzare le offerte. Assicurati di scegliere il venditore migliore per affidabilità e convenienza.

Una volta scelto il venditore, dobbiamo procedere all’acquisto. Quando il contratto viene attivato, avremo circa 60 minuti per completare il pagamento. In questi 60 minuti contattiamo il venditore e ci facciamo dare le coordinate per il metodo di pagamento scelto. Consigliamo Alipay. Inviando i soldi ad un cinese per ottenere Bitcoin, “scavalcheremo” la barriera “gli stranieri non possono mandare soldi all’estero”

Una volta fatto il pagamento, clicchiamo il bottone “pagamento effettuato”. A questo punto il venditore dovrà autorizzare il deposito di BTC sul nostro conto. Il credito del venditore è già su questo sito e il sito stesso vedrà se il venditore ci ha emesso il credito corretto. L’unica insicurezza sta nel fatto che dobbiamo mettere la nostra fiducia nelle mani del venditore perché è quest’ultimo che deve confermare che i soldi gli siano arrivati su AliPay. Per questo un venditore con 1000+ feedback positivi è meglio di uno sconosciuto. Come su eBay

E ora? Basta navigare su questa pagina dello stesso sito localbitcoins.com per trovare qualcuno disposto a comprare i nostri BTC.

Troveremo diversi metodi per prelevare i soldi, da PayPal a poste pay a contanti. Possiamo in alternativa creare un wallet (eg bitgo.com) dove possiamo trasferire il nostro credito per poi farci quello che vogliamo.

Ricordiamo nuovamente che la procedura Bitcoin è la più divertente ma allo stesso tempo la più “imprevedibile”. Da amanti del web ci fidiamo di questo sistema. Bisogna essere comunque a conoscenza del fatto che il BitCoin è una crypto currency nuova, sperimentale e volatile

Rispondi