Chi siamo

TechBoom è un blog di tecnologia gestito da due italiani che vivono in Cina dal 2012. La nostra vicinanza geografica e professionale (ingegneria/marketing) alla tecnologia cinese ci permette analisi che vanno ben oltre il prodotto finito. Conosciamo i marchi, le fabbriche, i metodi di esportazione e le persone dietro ai prodotti

Fondatori

Elena

Scrivo su TechBoom per passione, con l’ambizione di far arrivare direttamente dalla Cina le ultime informazioni in termini di innovazione tecnologica. Fortunatamente, vivo e lavoro a Shenzhen, la città sede di tutte le più importanti aziende cinesi: da Huawei a ZTE, da Motorola a Lenovo passando per DJI e Tencent.
Sono da due anni Senior Product Marketing Manager presso TCL. E responsabile per il prodotto di punta di TCL-Alcatel-BlackBerry: dalla nascita del concept, fino al primo prototipo, dalla UI al packaging, fino alle campagne per il lancio sul mercato. Ho cercato (e sto ancora cercando) di spingere Alcatel verso l’innovazione; ed uno dei miei più grandi successi è arrivato l’anno scorso con il multi premiato concept del VR-in-the-box per il “mio” flagship.

Nel corso degli anni ho partecipato ai più importanti eventi e fiere in tutto il mondo, dal CES a Las Vegas fino all’IFA di Berlino.
Quotidianamente sommersa da marketing insights e anteprime sul mondo dei competitors – l’industria della telefonia (specialmente quell’80% made in china) continua ad essere il mio settore

Michele

Dal 2012 nel dipartimento di marketing di aziende cinesi (ho vissuto in quasi tutte le principali città cinesi) a supportare lo sviluppo del mercato della tecnologia cinese oltreoceano. Dal 2015 sono brand marketing director di un’azienda cinese basata nel Guangdong che rientra nella top30 dei marchi cinesi più popolari al mondo. Al comando di un’armata multi-etnica di una dozzina di cyber-terroristi e in diretta comunicazione con marchi come Oppo, OnePlus, Xiaomi, Ulefone e DJI, abbiamo speso decine di milioni nello sviluppo internazionale della tecnologia made-in-china.

Scrivo su Techboom principalmente per espiare i miei peccati: ho aiutato i cinesi a vendervi tanta spazzatura. Da telefoni usa e getta a tante altre cose che in realtà potevate farne a meno, ma che avete comprato comunque. Con un budget quasi illimitato, i cinesi plasmano l’informazione dei blog mondiali per trasformare prodotti pessimi in gioielli da avere. Techboom spero sia il pioniere di tanti siti sulla tecnologia cinese dove c’è spazio per opinioni sincere e difficilmente corruttibili.