Il famoso shop cinese Banggood ha di recente introdotto la possibilità di pagamento tramite PostePay. Essendo questo metodo di pagamento italiano, è un chiaro indice dell’interesse dell’azienda al mercato italiano.

Tra le opzioni di pagamento di Banggood, compare PostePay!

In questa guida discutiamo vantaggi e svantaggi nell’utilizzare postepay come metodo di pagamento per un acquisto dalla Cina.

Come funziona?

In realtà, il logo PostePay non è altro che uno specchietto per le allodole; mi spiego:

Il logo è inserito per darti la speranza che finirai sul sito delle poste per poi effettuare la transazione con il circuito interno PostePay.

In realtà, una volta in check-out, dovrai utilizzare il circuito Visa Electron per effettuare il pagamento. Questo perché l’opzione PostePay è completamente assente:

In Check-out, non c’è più l’opzione Poste Pay

Perché?

In passato era possibile utilizzare il modulo PostePay per i pagamenti su Banggood, poi è stato disattivato a favore del circuito Visa Electron.

In mia opinione, l’azienda non avendo sedi legali in Italia ha avuto dei problemi con le autorità e ha preferito tenere il fatturato fuori dal nostro paese.

E’ sicuro usare Poste Pay su Banggood?

In linea di principio, è sempre meglio utilizzare PayPal come scudo. Il customer service di PayPal conosce molto bene come funzionano i business cinesi e in caso di problemi ti renderà i soldi e ti rimborserà anche eventuali costi di reso.

Qualora la tua carta non fosse una Poste Pay ma una di quelle rilasciate da una banca privata, il tuo referente bancario ti accoglierebbe allo sportello e dopo qualche firma ti rimborserebbe tutto (in caso di problemi). Nel caso della Poste Pay, buona fortuna a chiedere storni – il sistema postale è molto più rigido di quello bancario.

Ti consiglio quindi di collegare la tua Poste Pay a PayPal e sfruttare questo processore di pagamenti per i tuoi acquisti online (specialmente dalla Cina)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui