Si è tanto parlato dei nuovi iPhone e di come Apple abbia deciso di non integrare alcun alimentatore e le cuffiette. Questa scelta non è solo per i nuovi dispositivi ma anche per tutti i modelli precedenti venduti dall’uscita dell’iPhone 12 e iPhone 12 Pro. La scelta di Apple avviene per ridurre l’impatto ambientale, facendo scatole più piccole è possibile spedire più dispositivi e quindi fare meno spedizioni.

Chi acquista ora un iPhone deve quindi aspettarsi un dispositivo senza alimentatore e con un cavo USB type C. La scelta di Apple è perché oramai in casa tutti abbiamo un alimentatore e averne ancora da buttare in un cassetto a prendere polvere è inutile. Purtroppo la scelta di Apple non è stata quella di includere un cavo USB classico, che magari in casa è facile da trovare, ma un cavo USB Type C / Lightning. Quindi ora devi scegliere se utilizzare un cavo USB / Lightning con alimentatore e caricare il proprio iPhone con una carica lenta oppure comprare un alimentatore USB C e avere i vantaggi della carica veloce.

L’alimentatore di Apple è da 20W e riesce a caricare velocemente dall’iPhone 8 in su, così da godere dei vantaggi della carica veloce. Forse non tutti ti dicono che la carica veloce porta anche a deteriorare prima le batterie, questo però non significa che bisogna evitarla, anzi. Ti spiego come funziona la ricarica con l’iPhone.

Caricare l’iPhone correttamente

Molto spesso risulta difficile capire come caricare uno smartphone, si ha timore nel caricarlo in modo errato. C’è da dire che in realtà non ci sono particolari accorgimenti da seguire. Evitare cariche ripetute e continue, soprattutto con la carica veloce. Quello che danneggia maggiormente le batterie sono le temperature alte, anche fredde ma sono più difficili da avere nel le nostre zone. Ogni volta che metti il dispositivo in carica questo si riscalderà cercando di prendere quanta più corrente velocemente per caricare la batteria.

Con gli alimentatori veloci capiterà quindi di mettere il dispositivo in carica e notare un aumento di temperatura, un comportamento del tutto normale. Ovviamente non sempre avremo necessità della carica veloce, basti pensare la sera quando vai a dormire e metti il tuo iPhone in carica, resterà in carica magari per le prossime 5/6 ore e non verrà utilizzato non avrà necessità di una carica veloce, ma anzi potrebbe anche durare molto di più la carica.

Apple, con iOS 13, ha integrato un sistema di ricarica ottimizzato. Questo tipo di ricarica si attiva dopo che iOS ha capito le nostre abitudini e i soliti posti, come il lavoro e casa. Dopo aver analizzato le volte in cui lasciamo più tempo il dispositivo in carica e in che fasce orarie l’iPhone attiverà la carica ottimizzata.

Se sei abituato a mettere il tuo nuovo iPhone 12 in carica tutte le sera intorno le 11 di sera e non staccarlo mai prima delle 8 del mattino, il sistema operativo si calibrerà per effettuare una carica lenta in questa fascia oraria. Sul tuo iPhone comparirà un avviso di carica ottimizzata e caricherà molto lentamente. La carica avverrà da 0-80% in modalità lenta e da 80-100% in modo più rapido. Se hai bisogno di caricare velocemente il tuo iPhone dovrai solo tener premuta la notifica a schermo e chiedere di caricare velocemente l’iPhone.

Alimentatori con ricarica rapida per iPhone

Dopo queste brevi informazioni su iPhone e batteria ed i modi di ricarica avrai capito che avere un caricatore veloce è più conveniente. Con un caricatore rapido hai modo di poter sfruttare sia il vantaggio di una carica lenta, quando non hai bisogno dello smartphone, sia della carica rapida, quando magari devi scendere di casa e vuoi un dispositivo carico velocemente. Ovviamente non uscendo un caricatore all’interno della confezione ti starai chiedendo quale alimentatore comprare per non avere problemi di carica e magari non spendere gli stessi soldi per quello originale o magari avere un prodotto più completo.

Ecco quindi per te una selezione di caricatori compatibili con la carica veloce. La lista comprende alimentatori di tutti i tipi e tutti i costi, ma tutti consentono di avere un carica rapida per il tuo dispositivo o più dispositivi contemporaneamente. Gli alimentatori di terze parti sono tranquillamente compatibili con la ricarica veloce a patto di supportare USB PD. Gli alimentatori USB PD (Power Delivery) riescono a riconoscere il dispositivo collegato e fornire il giusto quantitativo di potenza per poter alimentare il tutto in sicurezza. Lo standard USB A classico è un sistema nato nel 1996, quando i dispositivi non richiedevano una tale potenza di alimentazione. Il caricatore USB C nasce insieme a questo standard proprio per garantire una potenza maggiore, fino a 100W, in totale sicurezza.

Alimentatore Apple

L’alimentatore Apple, ovviamente, è pienamente compatibile con la ricarica veloce. Questo alimentatore è ideale per gli iPhone in quanto assicura una ricarica rapida in circa 30 min un buon 50% di batteria. Presta attenzione poiché con lo stesso design c’è anche il 18W che è della generazione precedente. In realtà le differenze sono davvero poche ma per lo stesso prezzo meglio un alimentatore con una potenza maggiore

Ora invece ecco una carrellata di alimentatori di terze parti che possono supportare la carica veloce per gli iPhone.

AUKEY USB C Caricabatteria

Il primo ha un costo molto minore rispetto l’originale, ha una potenza di 18W, quindi meno di quello in vendita ora negli store, ma la differenza di tempo e velocità potrebbe essere ininfluente. Aukey ha ottimi prodotti e la qualità veramente alta.

USB C Caricatore AUKEY

Un secondo caricatore Aukey, da 36W, questa volta con due porte USB C. Se necessiti di caricare due dispositivi ecco una soluzione comoda, ovviamente potrai sfruttare la velocità massima per la ricarica rapida se carichi due dispositivi insieme.

AUKEY USB C Caricatore

Alimentatore Aukey dalla grande potenza. Questo non solo può caricare velocemente il tuo iPhone, ma anche un eventuale Macbook Pro 13″ ed altri dispositivi fino ad un massimo di 60W.

AUKEY Caricabatterie USB C

Questo alimentatore Aukey ha una potenza massima di 30W, integra una porta USB-C ed una porta USB-A. Se hai più prodotti con diversi cavi puoi sfruttare la carica veloce e caricare anche qualche altro dispositivo. Quando entrambe le porte sono in alimentazione riesce ad erogare fino a 18W dalla porta USB-C, questo consente di sfruttare comunque la carica veloce. Ovviamente ci sono alimentatori anche di altre marche davvero molto buoni. Qui ho mostrato Aukey in quanto reputo questo brand davvero ottimo.

ONELY [PD+2QC] USB C

Questo alimentatore ha una potenza di 36W, ha due porte USB-A ed una USB-C. Riesce ad alimentare tranquillamente più dispositivi contemporaneamente. Ovviamente quando sono in alimentazione tutte le porte la velocità di ricarica cala. Il vantaggio è un costo particolarmente contenuto.

UGREEN Caricabatterie PD Caricatore

UGREEN è un marchio che si sente poco in giro ma di cui ho avuto modo di provare la qualità dei prodotti. Attualmente io ho un alimentatore multiplo di questa marca e fa il suo lavoro da diversi anni. Questo caricatore costa meno di un alimentatore originale Apple e garantisce una potenza di ricarica di 18W.

RAVPower Caricabatterie USB Caricatore

RAVPower produce dispositivi davvero belli e curati. Questo alimentatore non è da meno, un costo leggermente più alto della media ma integra una porta USB-C ed una porta USB-A. La porta USB-C alimenta fino ad un massimo di 18W, mentre quella USB-A fino a 12.

CHOETECH Caricatore USB C

Per ultimo ho voluto lasciare l’alimentatore più costoso, che potrebbe sembrare un controsenso, ma che presenta molti vantaggi. Choetech è un marchio di cui abbiamo parlato diverse volte e che ci ha sempre colpito. Perché quindi mettere un caricatore che costa più di quello originale Apple? Perché si tratta di un alimentatore che si scontra con gli alimentatori per Macbook. Questo caricatore riesce ad erogare fino a 100W ed ha due porte USB-C. Utilizzando entrambe le porte erogheranno fino a 45W da ogni singola porta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui