domenica, dicembre 9

C64 Mini: il ritorno del Commodore 64

0

Una delle uscite più attese dell’anno sarà senza alcun dubbio “Il C64 mini“, una realtà resa possibile grazie al lavoro di Retro Games Ltd che ha voluto colmare la nostalgia di uno dei più leggendari computer console mai stati prodotti: il mitico Commodore 64.

Dopo che Nintendo ha prodotto la versione miniaturizzata di NES Mini e Super NES Mini, è ora il turno di uno dei computer più leggendari degli anni ottanta, il Commodore 64.

Era l’anno 1982 quando questo piccolo computer americano arrivò nei negozi pronti a competere contro lo ZX Spectrum britannico. La grande guerra dei microcomputer era iniziata, una rivalità in cui ognuno difendeva il suo sistema a spada tratta, ma che ebbe nel Commodore 64 un chiaro vincitore in ciò che si riferisce alle vendite. Con circa 17 milioni di unità vendute in tutto il mondo, questo computer ha permesso a molti utenti di fare i primi passi nel mondo dei computer.

L’idea di riprodurre il C64 è nata ad agosto 2016 fino a quando alcuni mesi dopo ad inizi 2017 è stato finalmente annunciato che il progetto avrebbe avuto luogo, con la creazione di un dispositivo che rievocava il Commodore 64. E ora grazie a Retro Games Ltd e il distributore responsabile della sua immissione sul mercato, Koch Media con oltre 20 anni di esperienza nel settore del tempo libero e dei videogiochi, abbiamo davanti a noi il C64 mini.

Cos’è esattamente il C64 mini?

Con il nuovo “The C64” si sta cercando da una parte di recuperare il passato  del Commodore 64, mentre dall’altra parte si vuole offrire una console in cui è perfettamente integrato il concetto del “Plug and play”.

 

Sappiamo che non sarà mai come il vero Commodore 64, perché è unico ed irripetibile, ma il nuovo dispositivo ha quel fascino speciale, non solo per il suo design, ma anche perchè riporta sul mercato uno dei marchi più importanti e storici di sempre. Ricordiamo che il C64 era un grande computer, mentre quello che abbiamo davanti è un computer con una capacità sufficiente per “emulare” la potenza del C64 ma adattato alle tecnologie attuali, come la possibilità di connettersi a un televisore via Hdmi con una risoluzione di 720 dpi o l’uso del usb, tra le altre caratteristiche che verranno ora elencate.

Una delle cose che ha attirato la nostra attenzione è che nella sua presentazione non compare da nessuna parte la parola Commodore, in quanto secondo gli stessi creatori non poteva essere inclusa a causa dei problemi di licenze e costi. Allo stesso tempo però i produttori del C64 mini hanno l’autorizzazione di “Cloanto”, proprietario dei diritti del cuore del software. Come dato curioso, anche la valutazione “Pegi” è sorprendente, perché il C64 è raccomandato per le persone con più di 7 anni.

Le caratteristiche di “The C64”

Il C64 ha da un lato il dispositivo principale e dall’altro il Joystick per poter giocare. Sia l’una che l’altra sono riproduzioni di grande successo dei suoi fratelli maggiori, del Commodore 64 e del joystick “Competition Pro”, anche se con le relative modifiche adattate alla nuova linea. Anche nel caso del C64, la scala è 1:2, una replica a cui manca solo il fatto che la tastiera si potesse realmente utilizzare e non fosse esclusivamente per estetica, ma non possiamo avere tutto.

Aspetto interessante è che il dispositivo ha due pulsanti integrati, “Ripristino” e “Ubot”, che in qualsiasi momento possono essere utilizzati per ripristinare il sistema in caso di errore o se è necessario un ripristino dopo un aggiornamento.

Riguardo al unboxing, la scatola include:

  • The C64
  • il controller joystick
  • il cavo USB
  • il cavo HDMI
  • l manuale.

Il C64 Mini include 64 giochi in memoria

 

L‘alimentatore da 5V non è incluso, come accade ad esempio in SES o NES, tuttavia, la maggior parte dei caricabatterie per cellulari che abbiamo può funzionare.

Le caratteristiche generali sono:

  • Funzionamento identico al C64
  • Modalità NTSC e PAL (60 e 50 Hz)
  • Opzioni di filtro per pixel (nitidi, CRT, linee TV di simulazione: in totale 6 modalità)
  • Grafica pixel perfetta
  • Salva e riprendi le funzioni
  • 2 porte USB
  • Compatibile con l’aggiornamento del firmware tramite memoria flash USB

Mentre le caratteristiche tecniche sono:

  • Processore: Allwinner A20 SoC (processore utilizzato in tablet e smartphone con Android)
  • Ram: 256 Mb
  • Nand Flash: 256 Mb
  • CPU ARM Cortex-A7 (dual core da 1 GHz)
  • GPU: Mali-400 MP2 (Dual core)
  • Connessione HDMI 1.4
  • Connessione USB (2.0) x2

Cosa possiamo fare con “The C64”?

Logicamente possiamo fare ciò per cui principalmente l’avremo comprato, ovvero giocare! All’interno ci sono 64 giochi che possono essere raggruppati in 5 categorie. Tutti sono inclusi nella memoria e con accesso immediato, senza tempi di attesa o di caricamento (anche se ce n’è sempre qualcuno che impiega un po ‘di più). Si può giocare con il joystick incluso nel pacchetto ma è anche possibile utilizzare qualsiasi altro joystick per PC compatibile con USB, con la differenza che non è possibile utilizzare i pulsanti aggiuntivi inclusi per accedere e controllare i menù di gioco. Viceversa, il joystick c64 funziona su un PC, quindi se vogliamo giocare con esso possiamo farlo senza alcun problema.

Ma oltre ai giochi, incorpora anche quello che sarebbe il concetto di accesso alla schermata principale di C64, con tutte le funzioni di “Base” complete. Tuttavia, questa schermata nasconde qualcos’altro, è la modalità predefinita dell’emulatore, da cui possiamo caricare i giochi esterni in “The C64” tramite la usb. Logicamente, se vogliamo utilizzare le funzioni dell ‘”emulatore” del sistema, avremo bisogno di una tastiera USB esterna, in questo modo possiamo ottenere di più dal dispositivo. È vero che il C64 ha una funzione di tastiera virtuale, ma l’opzione migliore è combinarla con l’uso di un hub USB in cui possiamo incorporare la tastiera e una memoria USB su un lato, e sull’altro lato il joystick sulla porta che abbiamo a disposizione.

The C64 mini: giochi esterni e salvataggio

La memoria che incorpora l’unità “The C64 mini” per il momento è riservata ai suoi sviluppatori ed ora non può essere modificata, se non dai creatori stessi o con aggiornamenti futuri. Quindi, se vogliamo giocare con giochi esterni dobbiamo implementarli utilizzando un’unità USB ed utilizzando la modalità “emulatore”, ma con alcune limitazioni da considerare. Ad esempio il caricamento del software sarà fatto a velocità reale, non come i giochi in memoria che hanno caricamento immediato.

Come al solito a più di uno mancherà la presenza di grandi classici del sistema, come Maniac Mansion, The Last Ninja o Turrican II, ma l’opzione di poter caricare programmi da una memoria USB esterna, estende le possibilità della macchina di attendere che arrivino le versioni di altri giochi.

Uno dei problemi che avevano i giocatori del Commodore 64 originale era quella del salvataggio delle partite in corso. In The C64 potremo salvare fino a 4 giochi in modalità “freeze” per singola partita. In altre parole, avremo 4 slot di memoria per salvare ogni gioco, anche in modalità emulatore.

Impressioni, giudizi e prezzo di C64 mini

Troviamo imprescindibile commentare il prodotto da due punti di vista diversi, perché non sarà lo stesso per l’utente che ha avuto o ha un Commodore 64 reale e l’utente che invece si godrà questa console per la prima volta. Bene, le esperienze saranno molto diverse ma non per forza meno soddisfacenti. La verità è che se si ha un C64 originale logicamente si noteranno le differenze di suono ed immagine, ma se non si vuole fare un confronto tra passato e presente, bisogna dire che è un buon mix tra la possibilità di giocare ed il soddisfare i nostri sentimenti nostalgici. Inoltre il pensare a quanto ci costerebbe un C64 originale con tutto il necessario per giocare contro il mini C64 può essere un motivo importante per scegliere l’ultimo arrivato.

Il C64 mini è un sistema comodo e facile da usare e da riporre o trasportare ed anche il suono, tutto sommato, è di ottima qualità. E lo stesso vale con il video, anche se a volte è possibile vedere qualche piccolo ritardo (visibile agli occhi degli esperti), ma crediamo che questi piccoli dettagli saranno migliorati nei prossimi aggiornamenti.

Sebbene quindi non sia il sostituto del C64, in quanto questo è e sarà incopiable, la nuova unità “The C64 mini” del XXI secolo permette al commodoriano di poter continuare a vivere la grande leggenda del nostro amato Commodore 64.

61,80€
79,99
disponibile
41 nuovo da 61,18€
1 usato da 69,90€
al dicembre 8, 2018 11:33 am
Amazon.it
Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni