domenica, dicembre 9

Comprare dalla Cina: la guida completa (da leggere prima dell’acquisto!)

0

I prodotti sviluppati e creati in Cina non sono mai stati considerati positivamente dai mercati internazionali: repliche a basso costo con scarsa qualità. Con il tempo le cose sono tuttavia cambiate: grazie ad acquisizioni come Blackberry e Alcatel da parte di TCL (oppure Motorola da parte di Lenovo,e molte altre) il capitale umano, che una volta disegnava il prodotto in Europa o negli Stati Uniti, oggi è a Shenzhen in Cina.
Nella provincia cinese del Guangdong si può avviare per esempio una smartphone start-up con soli 1,000$. Con una competizione altissima tra centinaia di produttori sul mercato locale, solo poche aziende riescono ad ottenere esposizione a livello internazionale. Performance, qualità e prezzo sono delle caratteristiche indispensabili per poter vincere.

Detto questo, ci sono prodotti validissimi che è possibile comprare dalla Cina, anche senza ricorrere a marchi noti come Xiaomi.
In questa guida diamo dei consigli per supportarvi nel vostro acquisto

Metodi di spedizione

La maggior parte dei produttori ed e-commerce cinesi sono localizzati nella provincia del Guangdong, dove Hong Kong è il porto di riferimento per le spedizioni internazionali. Qualsiasi pacco deve effettuare la tratta Cina-Hong Kong – Europa (generalmente Londra) – Italia

1. Spedizione gratuita

Se fate un ordine dalla Cina e selezionate spedizione gratuita con poste, sappiate che una vecchia cartolina postale arriverà prima di un telefono.
Scherzi a parte, per un vettore postale, un pacco da 500 grammi è un problema di dimensioni più grandi comparato ad una cartolina. Inoltre, in Italia, tutti i pacchi postali provenienti dall’estero devono essere processati al CSI centro scambi internazionali a Milano dove in alcuni casi restano fermi per 3 settimane.

Sul web ci sono centinaia di recensioni negative sui negozi cinesi dove i clienti lamentano limitata visibilità durante le fasi della spedizione. Anche con tracking, la spedizione postale gratuita non garantisce nessuna tempistica sulla consegna e bisogna mettersi il cuore il pace ed avere pazienza

Qualora ci sia possibilità di scegliere, in ordine, consigliamo:

  1. Poste Belgio
  2. Poste NL
  3. Poste Hong Kong
  4. Poste Singapore
  5. Poste Cinesi

2. Spedizione prioritaria

Gli store più grandi, come GearBest e Banggood, offrono una spedizione prioritaria. Generalmente viene chiamata Italy Express o Italy Priority Line.

Questa spedizione è generalmente indice della qualità del network logistico del negozio online. Come funziona: lo store acquista un pallet aereo su uno scalo europeo. Una volta accumulata una quantità minima di pacchi, il pallet viene trasferito su Europa a un magazzino dello store. In questo caso il destinatario non è il cliente ma lo store stesso. Una volta che il pallet è stato sdoganato e consegnato al magazzino europeo verrà rispedito al cliente con un corriere europeo come DHL. Nella maggior parte dei casi, questa procedura renderà la vostra spedizione “Europea” e di conseguenza non soggetta a dogana

Con la spedizione prioritaria continuiamo a non avere garanzie sui tempi di consegna. Questo è dovuto al fatto che diversi corrieri sono utilizzati per la spedizione e il processo di “sdoganamento” non è immediato. Generalmente su Italia possiamo considerare 10-15 giorni lavorativi per i diversi stores

3. Spedizione veloce: DHL

La spedizione veloce è generalmente DHL. Con questa spedizione il pacco in alcuni casi arriva e viene consegnato in soli 4-5 giorni lavorativi. Con DHL si paga la dogana.
Tutti i pacchi vengono ispezionati nel centro smistamento di arrivo e il corriere vi chiederà dogana + commissioni in fase di consegna

Attenzione: DHL Cina è molto attenta durante il controllo e in molti casi gli stores sono costretti a spedire con DHL Singapore o DHL Malesia. Tra Cina e Singapore ci sono 4,000km e i tempi di consegna potrebbero slittare di 3-4 giorni

Metodi di pagamento

Quasi tutti gli eCommerce cinesi vantano decine di badge con PayPal, Visa, Mastercard, American Express, BitCoin e tanti altri. Come procedere?

1. PayPal

Se state per fare il primo ordine: usate PayPal! PayPal ha fatto parte dello stesso gruppo di eBay per tanti anni e ha esperienza con gli ordini effettuati dalla Cina. Se fate un ordine con PayPal avrete una protezione sul pagamento di 180 giorni per far valere i vostri diritti. Inoltre, se il prodotto arriva difettoso, potete usufruire di un servizio PayPal gratuito che coprirà le spese sul reso. In caso contrario, dovrete rispedire il prodotto danneggiato in Cina a vostre spese.

  • Contestazione PayPal? Utilizzarla come ultima spiaggia. Ricordate che semplicemente minacciare lo store di aprire una contestazione, potrà portare a dei vantaggi. Aprirla senza prima aver cercato un dialogo potrà, invece, portare dei problemi. Assicuratevi di mettervi sempre dalla parte del giusto prima di aprire una contestazione.
  • Il pacco non è stato ancora evaso? Aprendo la contestazione riceverete un rimborso. È inutile perdere tempo a negoziare con lo store cercando di accelerare la procedura, e inoltre avrete solo da perderci. Se lo store evade e vince la contestazione, sarà difficile aprire un’altra contestazione per prodotto arrivato danneggiato
  • Reclamo PayPal? Nuovamente, se aprite una contestazione è perchè volete i soldi indietro e lo store non si sta comportando onestamente con voi. Inutile temporeggiare con una contestazione, passare direttamente al reclamo. Risparmierete tempo e pazienza

2. Carta di credito

Gli store cinesi offrono, in alcuni casi, la possibilità di poter pagare direttamente con carta di credito (American Express, Visa, Mastercard).

Qualora ci siano problemi immediati, come in caso di mancata consegna o prodotto danneggiato, la soluzione potrebbe essere più immediata: un salto in banca, compilare alcuni documenti e il rimborso verrà effettuato. Non fatevi tanti problemi a dichiararlo come un caso di frode se il negozio online cerca di rimborsarvi il 20% del vostro ordine. La facilità di questo processo dipende dalla vostra carta di credito. Se stiamo parlando di una Visa Gold avrete sicuramente un servizio migliore che andare in posta a fare un reclamo su una PostePay.

3. Pagamenti offline (bonifico bancario, western union e altri)

Metodi consigliati se avete tempo e soldi da perdere. Non solo sono pagamenti lenti e con costi di transazione elevati. Una volta inviati i soldi, sono inviati. Scordatevi un eventuale rimborso (verrà offerto via PayPal) e una volta ricevuto il pagamento lo store si prenderà il suo tempo per processarlo. Tempo nel quale il prodotto andrà tranquillamente out of stock e l’odissea avrà inizio

4. Pagamenti alla consegna

Gli store cinesi non hanno il coraggio di utilizzare questo metodo di pagamento perché:
1) dovrebbero dichiarere il valore esatto del pacco, comportando costi doganali garantiti
2) assenza di coraggio nello spedire qualcosa senza aver prima incassato

Dogana

La dogana è il tema sempre più ricercato quando si effettua un acquisto da Cina. La legge è chiara. Tutto ciò che ha un valore superiore ai 22€ potrebbe essere tassato una volta giunto in Italia.

  • Con DHL si paga sempre la dogana, a meno che lo store porti autonomamente il pacco in Europa e poi lo rispedisca
  • Con le poste è una questione di fortuna. Una volta a Milano, in base al valore del pacco e l’importo dichiarato, le poste decideranno se aprirlo per poi inviarvi una raccomandata per pagare la dogana o rifiutare il pacco
  • Altri metodi di spedizione, come Italy Express per GearBest e Banggood  sono esenti a dogana per delle “magie” che questi store compiono negli aeroporti europei

techboom_suggests pid=248]

Le vacanze cinesi

Durante l’anno bisogna stare attenti ai due periodi di festività cinese più importanti. La festa popolare nazionale a inizio Ottobre e il capodanno cinese a inizio febbraio. Gli store lavoreranno durante il periodo natalizio, ma durante queste due festività nazionali l’interna nazione si fermerà; di conseguenza gli ordini non saranno processati

Alta stagione

Per il periodo pre-natalizio, considerate il 1 Dicembre come la data di non ritorno. Tutti gli ordini effettuati dopo il primo dicembre “potrebbero” non essere consegnati prima di Natale

Assistenza Clienti

L’assistenza clienti degli stores cinesi non è quella di Amazon. La maggior parte dei dipendenti assunti fatica a parlare inglese e spesso ci invierà risposte copia incolla.
Se per esempio dovete aprire un ticket per un problema su un dispositivo danneggiato, riceverete risposte confezionate 1) 2) 3) e spesso dovrete ripetere cose già dette in precedenza. Ci vuole pazienza e non farsi nessuno scrupolo ad alzare la voce. Siate chiari nello spiegare il problema e chiarite fin da subito le vostre intenzioni: minaccia di offese sui social network e contestazione PayPal.
Ricordatevi inoltre che gli store non rispondono solo tramite ticket; potete copia/incollare lo stesso messaggio su tutti gli account social dello store.

 

Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni