Configuriamo Shelly con Shelly Cloud – Guida

0

Abbiamo avuto modo di capire come collegare al nostro impianto sia Shelly 1 che Shelly 2.5, per ulteriori approfondimenti ecco i link alle nostre guide.

Articolo Suggerito: Shelly 2.5 Guida alla configurazione..
Articolo Suggerito: Shelly 1 – Relè Wi-Fi con contatto pulito..

La configurazione con l’applicazione è molto semplice ma vi illustriamo i passaggi così da rendervi il tutto il più semplice possibile.

Per chi non lo sapesse, lo Shelly, sia 1 che 2.5, è un relè Wi-Fi controllabile da remoto. Lo Shelly è comandabile anche con i vari assistenti virtuali, come Google Home e Amazon Alexa. Si monta facilmente ed ha dimensioni così contenute da stare in una cassetta 503.

Applicazione

Fortunatamente Shelly ha reso disponibile la sua applicazione sia per iOS che per Android. Applicazione un po’ spartana ma funzionale e pratica, con tutte le impostazioni che possono servirci.

Una volta scaricata l’applicazione Shelly Cloud si passerà a registrarsi. Dopo aver scelto la lingua italiana.

Iniziamo quindi con la creazione dell’account. Bisogna inserire solo la propria email, una password e premere su crea un account, per andare avanti.

Iniziamo quindi con la creazione di una stanza, dove verrà inserito il nostro Shelly. Clicchiamo nel tab per le impostazioni in alto a destra.

Andiamo su “Aggiungi Stanza”.

Diamo un nome alla stanza, selezioniamo un’immagine e salviamola.

Premiamo su “aggiungi dispositivo”, così da aggiungere il dispositivo già collegato all’impianto elettrico.

Noteremo che l’applicazione avrà rilevato un dispositivo.

Ora dovremo noi collegarci alla rete creata dallo Shelly. Apriamo quindi le impostazioni WiFi del nostro smartphone, troveremo una nuova rete.

Il nome della rete sarà “shellyswitch…”, colleghiamoci e non badiamo all’eventuale messaggio di assenza di rete. Ritorniamo all’applicazione Shelly Cloud.

Inseriamo i dati della nostra rete WiFi. Assicurandoci che la rete sia a 2.4GHz, che il modem sia raggiungibile dallo Shelly e che il nome e la password siano corretti.

Il dispositivo viene ora correttamente configurato ed aggiunto alla nostra app, in caso di errore assicuratevi di aver scritto correttamente il nome della nostra rete casalinga e la password. Maiuscole e minuscole vengono viste come errori se non correttamente inserite.

Noterete ora che all’interno della nostra stanza ci sarà il nostro Shelly correttamente configurato.

Non ci resta che andare sulla sezione della nostra stanza.

Troveremo quindi il tasto con la possibilità di essere aggiunto alla stanza. Abbiamo quindi terminato la configurazione del nostro relè Shelly.

Se avete configurato lo Shelly, come me, con un interruttore per il controllo di un punto luce potreste trovare comoda questa opzione.

Dirigendoci nella stanza del nostro interruttore e selezionando la luce che vogliamo modificare si aprirà un menù. Andiamo sulle impostazioni quindi del tasto ed apriamo il menù “Button Type“. Vi si aprirà il menù qui sopra. Qui avrete modo di regolare che comportamento deve avere il tasto ad ogni pressione. Personalmente ho scelto la modalità “Edge” così che ad ogni pressione o da app o da interruttore la lampadina cambierà il suo stato. Avremo quindi l’accensione o lo spegnimento indipendentemente dalla posizione del tasto. Cosa molto utile se si vuole utilizzare indistintamente assistenti vocali e interruttore fisico, senza preoccuparsi di dover portare il tasto ad una determinata posizione.

Lo Shelly ha davvero tante potenzialità e solo con le nostre necessità possiamo capire come sfruttarlo al meglio. Fateci sapere voi come lo utilizzate e per cosa, dandoci idee e condividendo la vostra esperienza.

Lo Shelly è acquistabile attraverso Amazon ai link qui in basso. Per eventuali domande utilizzate pure il form dei commenti.

Ultimo aggiornamento il Novembre 19, 2019 5:10 pm
Share.

Rispondi