martedì, novembre 13

Creare un portafogli (wallet) Bitcoin condiviso

0

Una delle peculiarità di Bitcoin è la gestione della chiave privata.
Abbiamo già parlato dei migliori wallet bitcoin che consigliamo e dei modi più sicuri per tenere al sicuro la nostra chiave privata.

In questo articolo introduciamo un passaggio successivo: i portafogli bitcoin con multi-firma (multisignature)

Cosa è un wallet Bitcoin multi-signture?

Come ben sappiamo, i depositi BTC su un portafogli Bitcoin sono dati di dominio pubblico, accessibili a tutti. Tuttavia, per effettuare una transazione bitcoin dobbiamo essere in possesso della chiave privata in grado di autorizzare la transazione.

I wallet multi-signature richiedono più chiavi private per autorizzare una transazione

La possibilità di creare un portafoglio multi-signature è offerta da molti wallet, noi consigliamo Electrum.

A cosa serve un wallet multi-signature?

Un wallet multi-signature può essere utilizzato in diversi casi, i principali sono:

  1. Per creare un “fondo”condiviso” tra più persone. Durante la creazione del wallet, potremo decidere quante persone faranno parte di questo fondo e quante firme saranno necessarie per autorizzare una transazione bitcoin (per esempio, wallet con 5 chiavi ma bastano 2 chiavi per autorizzare la transazione. il rapporto è configurabile)
  2. Per aumentare la sicurezza di un wallet richiedendo più firme prima di autorizzare una transazione. Per esempio, abbiamo un wallet con 10 bitcoin che rappresentano la nostra pensione per l’anno 2040. Wallet con 3 firme, ne bastano 2 per autorizzare. Stampiamo e sotterriamo le 3 chiavi in 3 posti diversi. Anche se una viene rubata o distrutta, le altre due basteranno per operare sul nostro wallet
  3. Gestione del consenso tra più parti: ad esempio, un figlio vuole comprare il pc nuovo ma ci vuole la firma di mamma o babbo per autorizzare la transazione. Ottimo anche per le aziende dove ci sono più soci: il wallet multi-signature consente la non necessità di fiducia tra i soci. Se il socio acconsente alla transazione, la approverà con la sua firma.

Come creare un wallet multi-signature

Noi consigliamo Electrum che è stato uno dei primi a supportare questa teconologia, fai la dovuta ricerca e utilizzalo solo dopo aver fatto le dovute considerazioni

Dopo aver selezionato la voce “crea un wallet multi-signature”, electrum ci chiederà quanti firmatari per il nostro wallet e quante firme richieste per autorizzare una transazione. Arriviamo fino a un massimo di 15 firme

Un consiglio: creare un wallet dove le firme di tutti sono richieste per autorizzare una transazione è molto rischioso. Questo perchè se qualcuno perde la chiave e le chiavi di tutti sono necessarie per autorizzare la transazione, i fondi saranno persi – per sempre. No joke =)

Creazione della nostra chiave privata -> pubblica

Al passaggio successivo, creeremo la nostra chiave privata. Solo noi saremo in possesso della nostra chiave privata che non condivideremo con nessuno (neanche i nostri partner). Una volta creata la nostra chiave privata, Electrum ci fornirà una chiave pubblica

La chiave pubblica è una chiave generata dalla nostra chiave privata. A differenza della chiave privata (solo nostra e confidenziale), la chiave pubblica è condivisibile con il resto dei nostri partner e verrà usata per la creazione del portafogli. Nuovamente, questo metodo permette la creazione di un portafogli senza che i firmatari condividano tra di loro le loro chiavi private. Solo con le chiavi private e il consenso del loro possessore, Electrum sarà in grado di collezionare i “consensi pubblici” generati per autorizzare la transazione

Ogni partner del portafogli dovrà inserire la chiave pubblica dei soci. La somma delle chiavi permetterà la creazione del wallet condiviso sfruttando il pool di Electrum

Ricevere e inviare BTC

Una volta finita la configurazione, ognuno dei soci firmatari potrà depositare liberamente sul wallet condiviso. Quando uno dei firmatari cercherà di effettuare una transazione, la sua richiesta verrà propagata al Pool di Electrum. Gli altri firmatari saranno notificati e qualora il numero di firme inviate al pool di electrum rispetti il numero minimo di firme richieste, la transazione avrà una firma valida per essere accettata ed essere scritta sulla blockchain.
Questo meccanismo è talmente rigido che se un giorno vogliamo aggiungere un altro amico al nostro wallet, dovremo creare un nuovo portafogli e spostare tutto sul nuovo indirizzo (ovviamente con una transazione approvata dal non meno del numero minimo di firme)

Considerazioni

I wallet multi-signature permettono per la prima volta nell’esistenza dell’uomo la condivisione di fondi con un potere di transazione decentralizzato dove il consenso necessario per i movimenti è deciso dai creatori. Altro che banche e aziende con soci che scappano in argentina con il malloppo!

Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni