Cubot Quest Lite: il Rugged più sottile al mondo!

0

Per tanto tempo i Rugged Phone sono stati relegati in una piccola nicchia di appassionati sportivi che necessitavano di dispositivi resistenti a polvere, cadute ed acqua. Con caratteristiche di molto inferiori a quelle che il mercato aveva da offrire. Il tempo e l’allargamento del mercato li ha portati ad avere specifiche simili a quelle dei dispositivi classici. In questo modo non si scende troppo a compromessi per dispositivi resistenti.

Oggi parleremo del Cubot Quest Lite. Un dispositivo che si contraddistingue per un ottimo prezzo e che viene definito uno “Sport Phone“, per far comprendere il mercato di riferimento.

Confezione

Scatola nera con nome dello smartphone impresso al centro in color oro. Nella confezione troviamo un caricatore da parete 5V 2A, cavo USB/USB Type C ed un estrattore. Non sono presenti cover, come solitamente capita per questi brand, questo perché non c’è bisogno dato che il Quest Lite è resistente a cadute. Peccato per la mancanza di un caricatore più veloce di quello fornito.

Specifiche tecniche

CPUMT6761, 2.0GHz, Qurd-Core, 64-bit
GPUPowerVR GE8300
Display5.0″ HD Display
720P (1280 x 720), 294 ppi
ROM32GB
RAM3GB
Camera PosterioreDoppia Camera, 13.0MP+2.0MP
5P lens
ƒ/ 2.2
Camera Anteriore8.0MP front camera, fuoco fisso, 4P lens
Sim CardNano SIM card + Nano SIM card
o
Nano SIM card+ microSD
ConnettivitàGPS / A-GPS, Wi-Fi 2.4G, 802.1.1 a/b/g/n, Bluetooth 4.2,
Batteria3000 mAh
OSAndroid 9.0
Dimensioni e Peso151.96 x 74 x 8.8 mm
AltroIP68

Design

Cubot Quest Lite ha un design piuttosto sobrio per essere un rugged phone. Il Display frontale da 5 pollici è un gorilla glass 5, resistente a cadute e urti. Non ci sono tasti, se non di tipo soft touch.

Nella parte superiore e nella parte inferiore e superiore un tocco di colore arancione che non mi dispiace. Ovviamente camera anteriore con relativi sensori ed un led di notifica nella parte alta sinistra del display.

Lato destro sono presenti il tasto di accensione/spegnimento ed i tasti volume. Lungo tutto il contorno della scocca è presente sempre una riga di colore arancione per dare quel tocco di avventura. Scritta su questo lato c’è la parola “Waterproof” per indicarne la sua resistenza ai liquidi.

Lato sinistro speculare al destro, presenza di un tasto per la fotocamera, così da poter scattare foto anche con le mani bagnate. Vano sim che può contenere una nanoSIM più una microSD o due nanoSIM. Sul lato sinistro, come sul destro, la presenza della scritta “Shockproof” per indicarne la resistenza agli urti.

Il lato superiore non presenta nessun tipo di tasto o sensore. Interessante che i 4 angoli hanno delle ulteriori sporgenze per poter rendere ancora più resistente il dispositivo in caso di caduta.

Lato inferiore con la porta USB typeC con guarnizione per proteggere la parte di ricarica da eventuali immersioni in acqua.

Il retro presenta due fotocamere, poste nella parte in alto con flash dual LED. appena sotto il sensore d’impronte digitali, non comodissimo per le dimensioni e la collocazione, c’è da dire che funziona bene nel riconoscimento. Nella parte centrale sono presenti i disegni di alcune attività sportive che potreste fare con il vostro smartphone mentre nella parte bassa presente l’unico altoparlante. La sua posizione e la forma sono studiate per evitare l’ingresso dell’acqua in caso d’immersione. La forma non è comodissima ma è studiata per essere sottile e resistente in caso di urti e cadute nelle proprie attività ad alta intensità. La scocca totale infatti è rinforzata in metallo.

Display

Cubot Quest Lite monta un display LCD da 5 pollici 720P (1280 x 720), 294 ppi. Il vetro ha un taglio 2.5D ed è un Gorilla Glass 5. Ha una buona gamma cromatica anche se trovo sia poco luminoso e si noti troppo la distanza tra il display ed il pannello LCD, anche se per avere una resistenza maggiore è una cosa necessaria. Bianchi e neri troppo grigi, anche se ben calibrati i colori.

Fotocamera

Cubot Quest Lite presenta due fotocamere posteriori, purtroppo non smetterò mai di dirlo ma non ne trovo l’utilità. Sensore fotografico da principale da 13 MP mentre il secondario è da 2 MP. L’ottica presenta un sistema a 5 lenti ed un’apertura di diaframma da 2.2.

Le foto sono appena accettabili e discrete con una buona luce ambientale fino a scendere a foto scadenti di sera. Apertura poco luminosa, secondo sensore inutile e software poco funzionale rendono le foto giusto un ricordo ma non un piacere per gli occhi.

Il comportamento della camera anteriore è quasi alla pari di quella posteriore, che per me è stata una sorpresa. Avevo veramente basse aspettative per questa camera che invece si è comportata in modo discreto. Buone videochiamate e foto da social accettabili.

La registrazione video è fino ad un massimo del FullHD. Poco fluidi e leggermente spenti i colori, peccato perché magari nei momenti di sport avrebbe giovato una ripresa migliore.

Audio

Lo speaker di Cubot Quest Lite è posizionato nella parte posteriore della scocca. Capita di ostruirlo leggermente durante l’utilizzo ed anche quando lo si appoggia l’audio viene attutito. Audio chiaro e ben regolati sia gli alti che i medi, bassi poco profondi. Non male l’ascolto se non fosse che avrei preferito un audio leggermente più forte.

Audio in capsula auricolare buono, la persona la si sente bene e cci sente bene. Nessun problema. Dopo averlo bagnato ho dovuto attendere un po’ che tornasse limpido, comportamento normale di questo genere di dispositivi.

Autonomia

Batteria da 3000mAh per questo Quest Lite. Tempi di ricarica di circa 2 ore e un autonomia che mi ha portato a fare 4/5 ore di schermo acceso. Per un uso intenso si riesce ad arrivare a fine giornata senza intoppi.

Software

Cubot Quest Lite è equipaggiato con la più recente versione Android, la 9.0 Pie. Nessuna personalizzazione ed esperienza quasi stock. Non c’è una vera e propria galleria, sostituita da Google Photo. Il File Manager proprietario non è presente, risulta infatti installata l’applicazione Files di Google, che a mio avviso è ottima per questo tipo di gestione.

Conclusioni

Cubot Quest Lite sì o no? Dipende dall’utilizzo che ne dovete fare. Ho utilizzato questo dispositivo senza curarmi un granché di dove lo buttavo e come lo trattavo, non ci sono stati ne danni ne segni. L’ho fatto cadere di proposito a circa 1,5 metri dal pavimento senza nessun problema ed immerso in acqua dolce ed asciugato. Ho cercato di replicare quelle che potevano essere situazioni di vita normale dove si sarebbe potuto danneggiare. Quindi può essere un ottimo dispositivo per gli sbadati e le persone poco attente. Ho deciso di portarlo anche nei miei primi giri e si è rilevato affidabile. Segnale telefonico forse leggermente sotto tono. In alcune situazioni notavo che non c’era segnale mentre altri agganciavano una tacca.

Nonostante tutte le cose contro cosa mi fa protendere verso l’acquisto di questo dispositivo? La sua resistenza nonostante uno spessore di soli 8.8mm, un record in questi dispositivi.

Cubot Quest Lite è acquistabile sui vari siti online. Vi lasciamo il link in basso per l’ottimo prezzo con sconto del 12% proposto da Gearbest. In caso di dubbi o domande usate il box dei commenti in basso.

Share.

Rispondi