Dash Cam: guida alle videocamere da auto

0

Di solito quando si è alla guida della propria automobile e si è vittime di un incidente, le procedure legali e soprattutto le compagnie assicurative aprono un iter burocratico e legale molto lungo. In alcuni casi diventa davvero difficile riuscire a ricostruire le dinamiche dell’incidente e a stabilire chi ha ragione.
In questo caso possono tornare utili le dashcam, delle videocamere compatte che vi permetteranno di registrare tutto ciò che accade mentre siete alla guida.

Le camere da auto sono un prodotto sempre più diffuso, soprattutto nei paesi dell’est che sommergono il web con video con i comportamenti più assurdi di molti utenti della strada o addirittura incidenti terribili o episodi semplicemente incredibili.

Quindi, anche se volete una dash cam solo per divertimento, in questo articolo, consigli, suggerimenti e principali caratteristiche dei modelli sul mercato.

Quali caratteristiche sono importanti in una Dash Cam?

Le tipologie di videocamere per auto presenti sul mercato sono molte, e spesso con funzionalità diverse; quali sono, quindi, le caratteristiche davvero importanti?

  • Spegnimento/Accensione automatica
    La prima funzione che non dovrà mancare nella vostra dashcam è l’attivazione e disattivazione automatica: ovvero, la cam risponderà all’accensione e spegnimento del veicolo; in questo modo non dovrete ricordarvi di accendere o spegnere il dispositivo ogniqualvolta salite in macchina.

 

  • Loop Recording
    Un’altra funzione che non deve mai mancare è quella della registrazione continua con sovrascrittura dei vecchi file. Quando la scheda di memoria è piena, le vecchie registrazioni verranno automaticamente cancellate lasciando spazio a quelle nuove. Alcuni modelli hanno anche la possibilità di disattivare questa funzione lasciando spazio ai vecchi file se necessario.

 

  • Sensori di movimento
    I sensori di movimento sono fondamentali in una dashcam, perché possono mettere in pausa la registrazione mentre l’auto è ferma, e riprenderla quando l’auto è in movimento. Alcuni modelli di dashcam sono dotati di sensori che rilevano le vibrazioni mentre il veicolo è parcheggiato. In questo caso si attiverà la registrazione che consentirà di sapere cosa è accaduto nel caso il veicolo sia danneggiato.

 

  • Scheda di memoria
    Al minimo, puntare a 64 GB di memoria. Maggiore è la risoluzione del dashcam, maggiore sarà la memoria richiesta per la registrazione di filmati. Un’ora di filmati a 720p occupano da 1 a 2 GB mentre un’ora di filmati di 1080p potrebbe occupare anche 6 GB. Evitare questi errori quando si acquistano schede microSDAlcuni produttori allegano una scheda SD nella confezione, ma in genere sono vendute separatamente mentre altri dotano le proprie dashcam di un ingresso USB ideale per chi utilizza dei dispositivi mobili.

Quali sono le funzioni tra le quali scegliere?

  • Risoluzione video (importante)
    Al minimo, cerchiamo una risoluzione HD 720p. Ciò assicura che i filmati siano abbastanza nitidi per leggere targhe, modelli di automobili e facce. Sono disponibili anche dash cam con risoluzione HD 1080p e 2K, ma il file video sarà più grande e avremmo bisogno di più memoria.

 

  • Visione notturna
    La visione notturna è cruciale perché non si sa mai quando si verifichi un incidente. I fari, le luci della città e l’illuminazione stradale possono talvolta fornire abbastanza illuminazione da rendere la visione notturna non necessaria. Ma che succede se siamo in una strada più buia?

 

  • Dimensioni della dash cam (importante)
    Tutte gli oggetti che ostruiscono la vista sono pericolose quando si guida un’auto, quindi da evitare i dispositivi grandi o ingombranti. In generale per le dash cam, più piccolo = più sicuro.

 

  • GPS (facoltativo)
    Il tracking GPS può “provare” che si è verificato un incidente nel punto esatto dove è avvenuto, nei casi in cui il filmato non sia chiaro. Il tracking GPS può anche registrare la tua velocità, che può essere utile per contestare le multe, ma non sempre accettato come prova. E se sei un genitore (o un marito geloso!), la registrazione GPS può essere utilizzata per vedere il tragitto percorso dalla macchina.

 

  • Dash Cam anteriore e posteriore (opzionale)
    Se vuoi la copertura completa, una dash cam anteriore non sarà sufficiente. Cosa succede in caso di tamponamento? La videocamera frontale può fornire alcune prove, ma non cattura l’intero incidente. Alcuni modelli vengono venduti accoppiati, ed il secondo viene montato sul parabrezza posteriore.

 

  • Supporto incorporato (opzionale)
    Mentre molti modelli di dash cam sono dotati di supporto o ventosa, alcuni ne sono sprovvisti. Questi sono probabilmente progettati per essere posizionati sul cruscotto, ma se vuoi lasciare la visuale libera, puoi sempre comprare separatamente un supporto universale.

 

Usare una Dash Cam è legale in Italia?

La legge italiana non dice ancora nulla riguardo alle videocamere da auto, ma trattandosi di dispositivi per la ripresa video vigono le regole sulla privacy comuni a tutti i tipi di video girati all’aperto. Montare una Dash Cam, quindi, non è fuorilegge se vengono rispettati i seguenti parametri:

  • Utilizzo da parte di persone fisiche per fini esclusivamente personali
  • Nessuna comunicazione di dati personali tramite terzi (niente copia dei filmati su server remoti)
  • Nessuna diffusione di dati personali (riprese di targhe, persone e proprietà private non possono essere diffuse senza previo consenso)

 

Dash Cam: Modelli più venduti – Agosto 2017

ANENG

La dashcam Aneng è dotata di uno schermo 2.7”, videocamera anteriore e posteriore, GPS e una memoria esterna di 32GB. Il display non è touch,e i video vengono registrati in formato AVI ad una risoluzione di 1920×1080. La fotocamera da 500 Megapixel vi permetterà di registrare ad un angolo di vista di circa 140°.
Il visore notturno è in grado di registrare in condizioni di scarsa luminosità rendendo la visuale nitida e chiara anche in caso di foschia o pioggia. La batteria interna è al litio e dopo averla installata il dispositivo si attiverà o disattiverà con l’accensione o spegnimento del veicolo.

 

 


Blusmart W28

La dashcam Blusmart W28 è un buon compromesso per tutti coloro che si avvicinano al mondo delle Dash Cam per la prima volta; le prestazioni, le funzionalità offerte e il prezzo sono davvero competitivi. Il dispositivo si avvierà o disattiverà all’accensione o spegnimento del veicolo.
Blusmart W28 supporta fino ad un massimo di 32GB di video ed è dotata della funzione di sovrascrittura. Compresa nella confezione, una scheda micro SD da 16GB. Questa cam ha anche un sensore di movimento ed un dispositivo che rileva le vibrazioni ed inizia a registrare anche quando l’auto è ferma o parcheggiata.

 

 

 

Ruccess

Il dispositivo dashcam Ruccess vi consentirà di effettuare registrazioni a 30 fotogrammi al secondo, con una videocamera 1200 Megapixel che registra video a una risoluzione di 1920×1080. Non è dotata di uno schermo touch, ma in compenso supportando il sistema operativo Android, vi darà la possibilità di usufruire di una connessione Wi-Fi e Bluetooth.
Semplice e compatta questa dashcam si presenta come un’efficiente soluzione per tutti coloro che hanno bisogno di visibilità durante i loro viaggi, la visione notturna sarà garantita anche grazie al sensore di movimento Sony integrato.

La videocamera riesce ad avere una buona resa anche sotto i 20° centigradi, oppure fino ad un tasso d’umidità dell’85%. Lo svantaggio è quello di supportare solo la lingua Inglese o Cinese, se avete delle limitazioni in questo senso, vi consigliamo di optare per altri dispositivi.

 

 

 

Apeman

La Apeman dovrà essere collegato all’accendisigari, non è dotata di un cavo che la collega direttamente alla batteria dell’auto, ma il suo punto di forza è la retrocamera (inclusa nella confezione) da installare sulla targa della vostra automobile, ideale in caso di manovre o parcheggi impegnativi.
Questa dash cam è dotata di sensore di movimento e funzione di sovrascrittura. Altri punti di forza della dashcam Apeman C550 è la sua risoluzione Full HD e l’angolo di visuale a 170°, questo vi permetterà di registrare tutto quello che accade intorno alla vostra automobile.

 

Last updated on giugno 19, 2018 12:36 pm

 

 

Rispondi