Il display è il componente del nostro smartphone con il quale effettuiamo la maggior parte delle interazioni. Durante il CES 2020 abbiamo visto molte iniziative per migliorare ulteriormente questo componente primario. In questo articolo discutiamo i principali trend che potrebbero prendere piede a livello industriale già dal 2020.

Dalla nascita del primo schermo flessibile, abbiamo esplorato molte innovazioni dello schermo nei prodotti tecnologici. Che si tratti di tecnologia di visualizzazione, materiali o dimensioni, lo schermo cambia costantemente in base alle esigenze umane.

Alla fiera CES di quest’anno, abbiamo visto produttori come Samsung, LG Display (LGD), Sharp, ecc. Quali saranno i più interssanti?

Schermi trasparenti

Questa “cornice” OLED trasparente da 90 pollici con degli overlay in AR permette di vedere ciò che sta dietro aggiungendo qualsiasi effetto in sovrapposizione. Fa pensare a tutti quei film di fantascienza spaziali, potrebbe avere degli ottimi utilizzi nell’automotive (ne discutiamo tra poco)

Configurazione prodotti digitale

In una sala espositiva piena di schermi, LG ci ha mostrato una finestra sul futuro. Tuttavia, questa “finestra” non è un’altra “finestra”. Il vetro di questa finestra è in realtà uno schermo OLED. LG utilizza la tecnologia in-TOUCH su questo schermo. Il modulo touch è incorporato nel pannello per supportare controlli e gesti.

L’OLED trasparente funge da touchpad e riporta le operazioni in tempo reale allo schermo normale per la visualizzazione.

Negli esempi questi schermi vengono utilizzati per configurare delle camice fatte su misura e scegliere divani per l’arredamento domestico.

Oltre alle due soluzioni illustrate sopra, penso che la direzione di sviluppo finale degli OLED trasparenti non sia solo dispositivi a schermo grande, ma che possano essere applicati anche ai futuri dispositivi mobili: orologi intelligenti, occhiali e tanto altro.

OLED flessibili

Ecco un televisore a bobina di LG:

Dopo continui miglioramenti e aggiornamenti, gli schermi flessibili oggi sono abbastanza maturi. Al CES dello scorso anno, LG ha rilasciato la TV a bobina Signature RX in posizione verticale, e quest’anno i campioni di display LG sono diventati sospesi.

Con lo schermo che scende lentamente, come una tapparella che si estende dall’alto della finestra, la concezione di televisione nei prossimi anni potrebbe cambiare tutte le teorie di design – un pannello grande quanto vuoi che non disturba quando è spento.

Sarà interessate vedere se questa tecnologia a bobina diventerà economica, per il momento i pochi modelli a disposizione superano i 5,000 euro.

OLED in prima classe sugli aerei

LG ha anche mostrato una “First Class” composta da vari schermi: utilizzare schermi flessibili OLED e schermi trasparenti per formare pareti di schermi, pannelli di controllo, terminali di intrattenimento e cornici per la privacy anziché materiali tradizionali.

La cosa più interessante è che usano uno schermo trasparente come “finestra” della cabina di pilotaggio. Quando la finestra deve essere aperta, viene visualizzata in modo trasparente. Quando deve essere protetta, viene bloccata da un’immagine scura.

Dopotutto, il materiale stesso è trasparente, quindi l’effetto è proprio come gli occhi con gli occhiali da sole e l’interno della cabina può ancora essere visto dall’esterno.

OLED e POLED nelle automobili

Oltre a “Future First Class”, abbiamo visto anche una soluzione per sostituire gli strumenti tradizionali nella cabina di guida dell’auto e l’intero schermo (o cuciture) viene utilizzato per sostituire il display e l’interazione.

Possiamo anche vedere l’uso degli schermi nelle auto future nella concept car Vision S rilasciata da Sony.

Oggi possiamo effettivamente vedere che l’interazione con l’auto di Tesla e Bytten sta gradualmente diventando più diversificata, intelligente e piatta.

In futuro, questo metodo “display + interazione” riempirà l’intera cabina attraverso lo schermo.

Immagine da: Venturebeat

Funzionalmente, questo schermo viene utilizzato principalmente per fornire la visualizzazione dello schermo AR per le persone con problemi di vista. L’AR può aiutare le persone con problemi di vista a vivere meglio indipendentemente migliorando il contrasto degli oggetti.

OLED su tablet & telefoni

Oggi OLED è stato applicato a telefoni cellulari, TV e altri dispositivi, ha una buona trasmissione della luce e può anche essere piegato in base alla forma del dispositivo.

Dal CES del 2020, OLED continuerà a svilupparsi nei prossimi 2 anni fino ad essere utilizzato in larga scala.

Nello stand di LG, c’è una soluzione di telefonia mobile pieghevole con una combinazione di uno schermo pieghevole e uno schermo flessibile, ma piuttosto che un telefono cellulare, penso che questo sia il ruolo di un “computer tascabile”.

Il layout dell’interfaccia utente del sistema cambierà con i diversi utilizzi dello stesso. Puoi mettere le mani sulla tastiera virtuale per digitare e puoi vedere le notifiche su una barra in stile touchbar.

Bellissimo anche l’utilizzo di Motorola che ha fatto tornare il Razr in un formato a tutto schermo pieghevole.

In precedenza, Motorola ha annunciato che il telefono cellulare Razr utilizza POLED. Questo telefono è chiamato “il telefono a schermo pieghevole perfetto”, ma proprio come il primo telefono a schermo pieghevole Samsung Galaxy Fold dell’anno scorso, le prestazioni di POLED devono ancora essere ottimizzate prima di andare in produzione.

Micro LED oltre i 290 pollici

Rispetto ai due precedenti tipi di OLED, il tanto atteso Micro LED è più focalizzato sulle prestazioni del display.

Il display “The Wall” (il muro) di Samsung presso lo stand CES mette in mostra la qualità delle immagini, la qualità del colore e ovviamente le dimensioni ciclopiche (292 pollici) che questo tipo di display può raggiungere.

Rispetto ai tradizionali schermi LCD e OLED, Micro LED presenta molti vantaggi: oltre all’elevato valore di pixel PPI, all’elevata luminosità e a molte partizioni di retroilluminazione, la sua durata e le prestazioni di efficienza energetica sono le migliori. Tecnologia che per il momento costa purtroppo 3-4 volte di più dell’OLED.

Costi talmente elevati che inizialmente saranno oggetti di design in aeroporti & centri commerciali; ideali per mettere pubblicità ovunque, vero? 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui