Droni 101 – La Guida

0

Il mondo dei droni si sta sviluppando ogni giorno di più e sono sempre di più le persone che si dedicano all’utilizzo di questa tecnologia, sia per lavoro, sia per intrattenimento. Sebbene qualsiasi strumento che possa prendere il volo è soggetto a delle regolazioni ben precise, non è sempre chiaro come poter acquistare un drone, in grado di soddisfare le leggi sullo spazio aereo, essere in linea con le norme di sicurezza e, soprattutto, essere fruibile anche dai meno esperti. Capita spesso, infatti, che molti modelli siano realizzati per chi possiede già delle basi di manovra di questo strumento o che intende usare un quadricottero per motivi lavorativi. Tra questi rientrano, senza ombra di dubbio, gli architetti, che possono trarre discreti vantaggi da questa tecnologia, andando ad usare i droni per effettuare delle riprese dall’alto e delle misurazioni più precise, rispetto a quelle ottenibili con i classici calcoli trigonometrici. Come dicevamo, però, non mancano gli utenti che desiderano cimentarsi con questo strumento per puro divertimento. Magari siete amanti della montagna e volete riprendere i panorami che tanto amate, oppure siete dei film maker freelance e vi servono delle immagini di una città ripresa dall’alto. Insomma, i motivi per cui avere interesse nell’acquistare un quadricottero sono parecchi. L’intento di questo articolo è quello di soddisfare l’esigenza di fare chiarezza su come scegliere il miglior drone per le proprie caratteristiche e, soprattutto, per il bisogno di vedere quali fattori vanno tenuti in considerazione nel momento in cui si desidera utilizzare un quadricottero.

Cosa tenere in considerazione?

Ci sono, essenzialmente, 5 fattori da tenere in considerazione per quanto riguarda la scelta di un drone. Vogliamo iniziare questa guida proprio andando a vedere quali siano questi aspetti e perchè presentano un ruolo centrale nella formulazione di un piano di acquisto di un quadricottero. Ovviamente, ci possono essere anche altre circostanze da tenere a mente, ma non potendo prendere in considerazione ogni singolo dettaglio, siamo stati costretti a fare una cernita. Ecco quindi i 5 fattori chiave che possono influenzare la scelta di un modello rispetto ad un altro.

 Il tempo di volo

Il tempo di volo indica la quantità di tempo per la quale il drone è in grado di sostentarsi in aria e rimanere in volo con una singola ricarica della batteria. Ci sono diversi fattori che determinano la quantità di minuti che il drone può passare in aria prima di dover essere ricaricato. In particolare abbiamo la misura della batteria, il peso e il tipo di manovre che vengono effettuale. Per la maggior parte, tutti i droni hanno un tempo di volo relativamente corto. Stiamo parlando di meno di 25 minuti. I modelli più economici, come quelli che si possono trovare su Aliexpress, sono in grado di rimanere in aria per circa 7 minuti. Invece, i modelli più importanti, rimangono in quota anche per oltre 15 minuti.

Abilità del conducente

Questo è un fattore importante da considerare prima di comprare un drone. Se comprate un quadricottero che va oltre il vostro livello di abilità, probabilmente finirete con il distruggere il drone sprecando i vostri soldi. La cosa migliore è quella di migliorare le proprie abilità su un modello economico e poi andare ad acquistare modelli più costosi. Alcuni droni RC, come il Blade Nano QX hanno una tecnologia di sicurezza integrata, che aiuta a stabilizzare il quadricottero. Una volta che vi sentite pronti, potete passare al modello superiore.

Specifiche della fotocamera

In questo periodo, potete comprare un drone con una telecamera per soli 50 dollari. Generalmente, più economico è il modello, minore è la possibilità che non abbia la FPV, la modalità di visuale in prima persona e la risoluzione non sarà buona. Come per tutte le cose nella vita, si ottiene ciò per cui si paga. Nella nostra opinione, se proprio non potete permettervi un drone costoso, andare con il modello economico.

Il controller

Il controller, chiamato anche trasmettitore, è quella cosa che permette di controllare e manovrare il drone. La maggioranza dei trasmettitori ha due stick analogici e opera su una frequenza di 2.4GHz. Dei trasmettitori molto buoni sono quelli che trasmettono al momento i dati del drone, come l’altezza, la posizione e la velocità. Tutto ciò contribuisce a rendere eccezionale l’esperienza della navigazione. Alcuni modelli, come il Husban X4 H107D possiedono un monitor LCD integrato.

Alcune differenze fondamentali

Quando si parla di quadricotteri, si sta parlando di un mondo molto ampio, in cui ci sono delle differenze notevoli tra i diversi modelli e le caratteristiche sono davvero molto varie. Per questo motivo è necessario fare un po’ di chiarezza sulla terminologia usata quando si parla di droni, in modo da capire bene di che cosa si sta effettivamente parlando. Ecco, dunque, alcune delle caratteristiche principali che governano il mondo dei droni.

Sensore GPS

I sensori GPS sono di solito, anche se ci sono eccezioni, trovabili solo in droni molto costosi e sono molto utili. Per esempio, i sensori GPS permettono di settare delle specifiche coordinate per il drone. Una volta che è programmato, il quadricottero volerà automaticamente in quel posto. Un’altra funzione molto carina è, senza ombra di dubbio, quella chiamata “torna a casa”. Premendo un bottone, il drone tornerà subito alla posizione originaria di partenza. Ciò è utile, in particolare, quando avete perso di vista il quadricottero.

FVP

La FVP è una modalità della fotocamera, che consente di generare dei filmati in prima persona. Avete presente i classici video girati dall’alto in cui si vede un bellissimo panorama? Ecco, quello è merito della FVP, che taglia la vista dei pezzi del drone e permette di concentrarsi solamente su ciò che l’occhio digitale sta vedendo in quel momento. La FVP dà quell’effetto simile ad una GoPro ed è molto utilizzato dagli amanti di quadricotteri di tutto il mondo. Anche in questo caso, stiamo parlando di modelli molto costosi, rispetto ai classici low cost.

Auto Land

Concludiamo questa carrellata con la funzione Auto Land. La AL è molto comoda, specialmente se le abilità del conducente non sono molto alte. Il drone infatti, alla pressione di un bottone si recherà da solo al punto di partenza ed effettuerà l’atterraggio in tutta sicurezza. Poco consigliata nel caso foste vicini al lago o al mare, poiché se sbagliasse di qualche metro, sarebbero problemi.

I top di gamma

Inizialmente molto costosi, alcune societa’ come DJI sono riuscite a portare droni di alta qualita’ nel mercato a prezzi raggiungibili. Ovviamente il principale produttore e’ DJI, una societa’ cinese che grazie a grandi investimenti e’ riuscita ad ottenere una fama di livello mondiale

 

Droni Low Cost

Alcuni retailer online, come Aliexpress e Alibaba, si sono gettati anche sul mercato dei quadricotteri. Quando ciò succede, si può assistere ad una situazione in cui si possono trovare dei droni ad un prezzo estremamente basso, ma con delle qualità abbastanza discrete. Tuttavia, non si può pensare che si abbia trovato un tesoro nascosto, perchè questi modelli offrono delle problematiche anche abbastanza importanti.

La prima, innanzitutto, riguarda la legalità. Come anticipavamo all’inizio, qualsiasi oggetto che occupi lo spazio aereo, deve essere soggetto a delle norme di sicurezza e soddisfare determinati requisiti. Inutile dire, come potete immaginare, che questi droni non sempre sono in linea con quanto richiesto e, spesso, si può andare incontro a dei problemi. Inoltre, tenete sempre presente che per filmare in alcuni luoghi, è necessario avere una licenza, che concede il permesso di volo per un periodo di tempo ben determinato.

In secondo luogo, non sempre ciò che viene dichiarato su Alibaba o simili corrisponde al vero. Celebre è il caso in cui delle pile frontali con presumibilmente 3000 lumen di luminosità si sono rivelate più scure della torcia dell’iphone. In linea di massima, la cosa migliore è quella di andare sempre a leggere le esperienze di altri consumatori, in modo da farsi un’idea oggettiva sulla funzionalità e sulla qualità dei suddetti modelli. Tenete conto che se siete in cerca di un buon drone, non lo cambierete nel giro di poco tempo, quindi il consiglio rimane sempre di scegliere un prodotto di qualità.

Infine, concludiamo questo sguardo sul mercato all’ingrosso dei droni, dicendo che le spedizioni non sono sempre le più accurate. Con ciò intendiamo che il pacchetto impiega anche diverse settimane per arrivare e questo causa un sacco di possibili problemi. Molto spesso, il pacco non è rintracciabile e non sempre il drone viene protetto come si deve. Non rarissime sono le esperienze di consumatori che si sono trovati a ricevere un drone non funzionante, a causa di una botta durante il trasporto.

In ordine:
XK Detect da 250 Euro
Syma X5C da 25 Euro
JXD 509G da 70 Euro

Conclusione

Concludiamo questo articolo tirando le fila del discorso. I droni sono, senza ombra di dubbio, un ottimo strumento per effettuare riprese da diverse prospettive, catturare immagini in prima persona e creare dei filmati molto suggestivi. Tuttavia, ci sono delle caratteristiche che distinguono i vari modelli, come il GPS, la AL e la FVP. Insomma, il mercato consente di giocare molto sulle varie funzionalità e ognuno può avere in mente un modello diverso per quanto riguarda il drone definitivo.

Il consiglio finale rimane sempre quello di dedicarsi alla scoperta dello strumento partendo da modelli economici e di andare via via verso prodotti più importanti. La curva di apprendimento può essere impegnativa e andare a causare diversi danni al drone.

 

 

 

Share.

About Author

Leave A Reply