sabato, novembre 17

Espansione Europea? Visita allo Xiaomi Store (Madrid)

0

Oggi vi portiamo in Spagna, con un articolo molto interessante sulla nostra visita al negozio ufficiale di Xiaomi (grazie al nostro inviato, il carissimo Miguel). In questo articolo discutiamo la progettazione di questo shop, quali tipi di prodotti sono esposti e quali non sono ancora presenti nel catalogo.

Xiaomi ha aperto due negozi nella capitale spagnola, uno nel centro commerciale La Vaguada e l’altro a Madrid Xanadú. Entrambi sono stati inaugurati l’11 novembre 2017, in coincidenza con il famoso festival cinese dell’11 / 11, in cui i prezzi del mercato cinese impazziscono e ci sono migliaia di offerte.

Questa è l’entrata di Xiaomi in Europa

Prima di dedicarci ai dettagli, alcune impressioni visive sull’ingresso dello shop. È questo che ti aspetteresti da un negozio Xiaomi? Il negozio non è grande ma riesce comunque a presentare l’intera gamma di prodotti.

Certo, il minimalismo e la presentazione ricordano molto un Apple Store. Mi fanno sorridere inoltre i monopattini elettrici all’ingresso. Tutti i miei amici che lo hanno comprato, hanno sofferto (troppa manutenzione richiesta)

Trovo non molto bello il fatto che il materiale di marketing non sia stato localizzato in spagnolo. Gli striscioni che vedi sui muri ci sono anche negli Xiaomi shop in India. Lì ha perfettamente senso parlare solo inglese, ma in Spagna?

In stile Apple, i dipendenti sono sempre pronti a rispondere a domande sui prodotti per mostrarli e quindi venderli.

Tuttavia, ciò che è indicato sono i prezzi per gli smartphone. Quindi il Xiaomi Mi Mix 2 costa nella versione base con 6GB / 64GB 499 € e il fratello maggiore con 8GB / 128GB costa ben 799 €. Più costoso di un Galaxy S8 Plus e decisamente più economico di un Googe Pixel 2 XL . I prezzi in Chinashop (GearBest, Banggood) sono molto migliori.

332,84€
467,39
in stock
10 new from 332,84€
5 used from 259,58€
as of novembre 16, 2018 5:33 pm

Solo un business in franchising?

Come suggerisce il titolo all’ingresso del negozio, questo negozio non appartiene a Xiaomi, ma a una società cinese a Madrid. Come “Rivenditore autorizzato”, il primo Mi Store in Europa dovrebbe essere considerato molto più di un franchising. Xiaomi supporta, fornisce materiali e prodotti, ma i profitti non vanno direttamente a Pechino nella sede del gruppo.

Spero sinceramente che il negozio stia andando bene e qusti retailers possano gradualmente sostituire gli importatori illegali & truffa IVA che continuano a dominare il mercato dei dispositivi cinesi

Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni