Non è facilissimo parlare del FIMI PALM di Xiaomi, perché di fatto questo prodotto, insieme al DJI Osmo Pocket, fa parte di una categoria completamente nuova. Abbiamo già visto diversi Gimbal nelle nostre recensioni, ma la caratteristica principale di questi dispositivi è integrare dei motori per la stabilizzazione e un attacco per il proprio smartphone. In questo caso troviamo un dispositivo con la camera integrata. La possibilità di poter integrare direttamente una camera nello stabilizzatore consente di pote ridurre notevolmente le dimensioni dei motori ed avere una calibrazione più precisa, visto che viene calibrato su un peso preciso, piuttosto che su tanti dispositivi.

Sicuramente il DJI presenta delle caratteristiche migliori ma non significa che il FIMI ha una scarsa qualità o che non ha caratteristiche uniche. Se si considera che il FIMI costa anche la metà se non meno del Pocket si apprezza ancora di più la qualità generale. Scopriamo quindi le caratteristiche che rendono unico il FIMI PALM.

FIMI PALM Stabilizzatore tascabile

Confezione

Confezione davvero semplice di cartone bianco, figura sulla parte frontale, specifiche e contenuto della confezione nella parte posteriore. Aprendo la confezione si trova in primo piano il FIMI PALM, gli altri accessori sono il libretto d’istruzioni, la cover per il gimbal ed un cavo per la ricarica USB C/USB.

Non ci sono accessori particolari e se non si considera la copertura per la camera del PALM non ci sono accessori interessanti o particolarmente utili. Davvero un peccato, mi sarebbe piaciuto una confezione con qualche accessorio in più, magari una copertura differente o anche solo un laccetto per aumentare la sicurezza dell’uso durante riprese meno stabili. Sotto il fronte accessori la confezione è davvero scarsa, probabilmente per ridurre quanto più possibile i costi.

Design FIMI PALM

Il FIMI PALM è così portatile che sta comodamente in una mano. Di plastica nera opaca presenta il corpo principale che integra al suo interno la batteria, il display, i tasti, la porta di ricarica, il microfono e l’ingresso per la microSD. La parte superiore, invece, ha i 3 motori per il movimento dei 3 assi e la fotocamera.

Le dimensioni totali sono di 30,5×22.7×127 mm per un peso totale di soli 120 gr. Guardando il FIMI PALM frontalmente troviamo il display, touchscreen da 1,44″ con risoluzione 320×320.

Appena sotto il display è presente un led di stato ed un foro per il microfono. Sotto il led ed il microfono sono presenti il tasto di accensione/spegnimento e che avvia anche le registrazioni mentre di fianco c’è il joystick per eseguire i movimenti della camera.

Il lato destro presenta solo l’ingresso per la microSD ed il foro per un eventuale laccetto.

Il lato sinistro è completamente libero da qualsiasi cosa.

Posteriormente presenta una trama forata per aumentare il grip con un ingresso per un attacco a vite standard, come si usa sui cavalletti.

La base ha un ingresso USB di tipo C per la ricarica e per gli accessori. La base non è in plastica ma gommata per consentire di poter poggiare il PALM su superfici evitando che scivoli.

La parte di sopra del PALM integra la camera con i motori ma null’altro. La copertura serve per proteggere questa zona che risulta essere leggermente “delicata” senza una copertura idonea.

Specifiche Tecniche Xiaomi FIMI PALM

Sensore Immagine1/2.6 pollici, sensore CMOS,
Megapixel12
Lunghezza focale equivalente14mm
LenteFOV 128 gradi f/2.4
Precisione controllo0.005°
Capacità Batteria1000 mAh circa 2 ore di registrazione
Reti Wi-FiIEEE 802.11/b/g/n
MicroSD supportate256 GB massimo
File SystemFAT32
ISOVideo e Foto 100-3200
Velocità di scatto 1/8000 – 30 secondi
Formato FotoJPG, JPG+DNG
Risoluzione Video1080 (25/30/50/60 fps)
2.7k (25/30/50/60 fps)
4k UHD (25/30 fps)
Bitrate massimo100 Mbps
Formato VideoMP4 (H.264/H.265)
Slow Motion4x,8x
SchermoTouchscreen 1,44″, risoluzione 320×320
Dimensioni e Peso30,5×22.7×127 mm, 120g

Funzionamento FIMI PALM

Alla prima accensione, attraverso il tasto rosso a destra, il FIMI PALM chiederà di impostare la lingua e sarà già operativo, a patto di aver inserito la scheda microSD. Di base partirà con la modalità registrazione video. La schermata mostrerà in alto a sinistra la modalità attraverso un’icona, di fianco la risoluzione (se parliamo di video) ed i frame al secondo.

In alto a destra la batteria residua, In basso a sinistra viene visualizzata la memoria residua della microSD inserita. In basso a destra ci sono le impostazioni della modalità scelta. Con le impostazioni potrai impostare la velocità dell’otturatore, che in questo caso credo indichi l’apertura di diaframma, l’ISO ed il bilanciamento del bianco, questo per tutte le modalità.

Nella modalità video potrai regolare la qualità di registrazione, per farlo dovrai premere sull’icona di videocamera in alto a sinistra e in output regolare la risoluzione di registrazione con le combinazioni dei FPS.

Nella modalità foto uscirà una nuova icona al centro del display sul lato sinistro, che ne regola il filtro fotografico con le modalità: naturale, seppia e noir. Premendo in alto a sinistra sull’icona foto potrai regolare la qualità dello scatto se HDR o meno, se effettuare una lunga esposizione, cambiare la ratio dello scatto, il ritardo dello scatto e se attivare o meno lo scatto notturno.

Per scattare le foto c’è anche la modalità panorama con il PALM che eseguirà automaticamente degli scatti perfetti in successione muovendosi da solo. Le possibilità di scatto sono 3×3, 1×4 e 4×1 consiglio di eseguire questi scatti quando il soggetto è molto distante, riducendo così la distorsione ottica. Per cambiare le modalità di scatto panoramico premi sempre l’icona in alto a sinistra.

Modalità Time lapse, in questo caso premendo in basso a sinistra sull’orologio puoi impostare i valori di quanto tempo dovrà registrare e ogni quanto tempo eseguire lo scatto delle foto per poi creare un video con tutti gli scatti. Al centro del display ti mostrerà 3 valori, il primo è il tempo di ogni scatto, ad esempio 1 secondo, il valore centrale è il tempo di ripresa, ad esempio 5 min totali, a destra il tempo di registrazione con l’unione degli scatti, 10 secondi. Ovviamente puoi anche rimuovere il tempo massimo di ripresa e continuare a registrare fino a quando ne hai necessità.

L’ultima modalità disponibile è la Slow Motion. Le impostazioni di questa modalità sono davvero semplici, puoi impostare un tempo di ripresa di 4 o 8 volte più lento. L’impostazione si regola in alto a sinistra ed i valori sono 4x e 8x.

Per passare da una modalità all’altra il FIMI PALM ha una gestione attraverso swipe. Facendo un gesto di scorrimento sul display da destra a sinistra o viceversa potrai scegliere la modalità che ti serve.

Se lo swipe viene fatto dal basso verso l’alto, scorrendo quindi il dito dalla parte bassa del display verso l’alto, viene mostrata la galleria di tutto quello che hai salvato. Video e foto vengono mostrate senza alcun tipo di problema mentre le foto panoramiche vengono mostrate sull’applicazione.

In tutte le modalità puoi anche attivare il follow del viso. Il FIMI PALM può riconoscere i volti delle persone e seguirlo automaticamente durante la ripresa. Per attivare questa impostazione non dovrai far altro che premere due volte consecutive al centro del display, noterai che verrà mostrata una piccola faccina in alto a destra che indica la modalità attiva.

Effettuando uno scorrimento dall’alto verso il basso entri nelle impostazioni del FIMI PALM che ti spiegherò nel prossimo paragrafo.

Impostazioni FIMI PALM

Le impostazioni del FIMI PALM consentono di gestire le modalità di funzionamento del PALM. Scorrendo dall’alto verso il basso si apriranno le impostazioni. Le impostazioni sono le seguenti con le varie spiegazioni:

  • La prima schermata (in realtà dovrai fare uno swipe da sinistra verso destra poiché non viene mostrata come prima) sono le impostazioni quali WI-FI, blocco schermo, dimensione di ripresa del display, luminosità.
  • Modalità di funzionamento del gimbal: follow, FPV, pitch lock, gimbal lock. Solitamente io mi trovo bene con la modalità base follow. Prova per capire quale è quella che fa per te per le tue riprese.
  • Dimensione di ripresa. Con questa impostazione puoi regolare l’area di ripresa della videocamera. Ultra Wide, Narrow (ripresa stretta) e Superscope (una ripresa molto stretta che taglia la parte alta e bassa del display).
  • Camera settings. Le impostazioni di ripresa, qui puoi regolare il formato delle foto, la modalità di misurazione dell’esposizione, il formato video in output, il codec di riresa (HEVC o H.264), LDC (che corregge la distorsione del grandangolo effettuando un leggero taglio).
  • Gimbal settings. In questa impostazione puoi regolare la velocità del joystick, la velocità in modalità follow, effettuare la calibrazione della camera quando non perfettamente in linea con l’orizzonte(eseguita automaticamente dal gimbal) ed infine la possibilità di aggiustare automaticamente l’orizzonte con dei minimi movimenti che sceglierai tu come gestire.

FIMI PLAY – l’applicazione del FIMI PALM

La gestione del FIMI PALM può avvenire attraverso il gimbal o attraverso l’applicazione. L’applicazione si chiama FIMI PLAY, ed è disponibile sia su per i dispositivi iOS che Android. Entrando nei relativi store, AppStore e PlayStore puoi eseguire la ricerca di FIMI PLAY, per renderti la cosa più semplice ti inserisco il link per il download automatico per i relativi store.

FIMI PLAY - Apps
FIMI PLAY su App

Una volta scaricata l’applicazione assicurati di attivare la rete Wi-Fi sul tuo PALM e di collegarti con il tuo smartphone alla rete inserendo la password che trovi nel libretto d’istruzioni. Aprendo l’applicazione dovrai premere sul tasto centrale: enter device. In questo modo verrà eseguita la connessione con quello che viene ripreso dal gimbal e mostrato sul display.

Aperta l’ applicazione potrai gestire tutti i parametri del tuo PALM semplicemente dall’applicazione. Devo dire che con questa schermata la gestione di tutte le impostazioni risulta ancora più semplice e chiara.

Sulla sinistra troviamo le varie impostazioni di cui ti ho parlato prima, ti basterà premere sulle relative icone, ti lascio qui sotto le varie impostazioni aperte per vedere quante voci puoi regolare.

Nella parte alta trovi invece la memoria residua della microSD, la percentuale batteria, la faccia sbarrata che indica che non è attiva la modalità di riconoscimento viso, il microfono attivo e la modalità LDC.

In basso trovi le impostazioni relative alla ripresa, come ISO ed il bilanciamento del bianco.

C’è anche un joystick virtuale che ti da la possibilità di muovere la camera per la ripresa.

Sulla destra puoi scorrere tra le varie modalità di ripresa o vedere le registrazioni già salvate.

Conclusioni

C’è da dire che il FIMI PALM per il prezzo proposto ha tanto da offrire, onestamente non mi sento di consigliarlo ai professionisti del settore. L’impossibilità di registrare oltre i 30 FPS in 4K potrebbe essere un limite. Il microfono non ha un’altissima qualità e forse l’utilizzo di un mic esterno, utilizzandola porta USB C in basso. Quando riferisco che non è consigliato ai professionisti intendo per la creazione di contenuti da essere distribuiti, potrebbe essere invece ideale per tutti quelli che realizzano video in viaggio e vogliono delle riprese a volo con una buona stabilizzazione. Ovviamente a patto di acquistare una buona microSD come questa qui che ti mostro nel badge.

SanDisk Extreme Scheda di

Se dovessi consigliarlo a qualcuno sono convinto che è il prodotto ideale per le vacanze per delle riprese a volo con ottima qualità e risoluzione senza dover usare lo smartphone. La sua forma molto più maneggevole lo rende ideale durante delle attività sportive con almeno una mano libera.

Ecco un paio di video di prova di registrazione dove puoi notare la qualità video durante movimenti di vario tipo ed utilizzando il joystick.

Il suo rivale è ovviamente l’OSMO Pocket di DJI, che ha da offrire una qualità video migliore mentre il PALM ha uno schermo più ampio, una batteria con una durata maggiore e la connettività wireless integrata senza accessori esterni.

Consiglio un acquisto di un copri lente migliore ed un microfono esterno se la qualità audio è un fattore importante per te. C’è anche un accessorio che si collega alla porta USB C e porta in uscita una porta jack per un eventuale microfono ed un’altra porta USB C per la ricarica.

FIMI PALM Gimbal Camera
FIMI Palm Custodia protettiva
AGPTEK Lavaier Microfono per

Ad oggi l’acquisto di un FIMI PALM attraverso Gearbest sembra la soluzione più veloce ed economica con la sicurezza di non incorrere in costi doganali scegliendo la spedizione priority line. Hai già questo FIMI PALM oppure eri intenzionato ad acquistarlo? Faccelo sapere nei commenti e ricordati di seguirci su Facebook e Telegram per le offerte e i nostri articoli.

FIMI PALM Stabilizzatore tascabile

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui