martedì, novembre 13

Guida alle fotocamere a 360 gradi

0

Negli ultimi anni, complice la progressiva diffusione di visori per la realtà virtuale, i video a 360 gradi hanno catturato l’attenzione di una fetta di pubblico sempre più vasta e pronta a sperimentare nuove tecnologie. Anche sui socials sono ormai sempre più diffuse le foto ed i video a 360 gradi, come le “sfere” su Instagram:

 

O le foto che si possono scorrere su Facebook, chiamate “swipeable” sugli altri socials:

Ovviamente, i più importanti produttori di smartphone, fotocamere e videocamere hanno messo a punto inedite soluzioni per la registrazione di foto e video a 360 gradi, molte anche abbinate a visori come il Gear VR di Samsung.

Che modello mi serve?

Se stai pensando di acquistare una fotocamera a 360 gradi, devi prima pensare a come e dove vorrai usarla. Alcuni modelli sono costruiti con materiali robusti e resistenti all’acqua, perfetti per essere montati in cima ad un casco o sul davanti di una barca.

Se le tue esigenze non sono così estreme, puoi optare per un modello non così robusto e probabilmente risparmiare qualche soldo. I modelli meno costosi che abbiamo testato sono molto piccoli e collegati direttamente a uno smartphone, ma la qualità non è allo stesso livello delle fotocamere con grandi lenti e sensori di immagine.

Ma cosa sono e come funzionano le fotocamere a 360 gradi?


Le fotocamere a 360 gradi hanno una forma sferica, progettata per riprendere la scena da varie angolazioni e processarla poi in un’unica immagine, in modo da restituire il risultato desiderato senza dover ricorrere ad alcun software esterno per l’elaborazione di foto e video.

Le fotocamere a 360 gradi si distinguono tra loro per la qualità delle lenti, che influisce a sua volta sulla qualità dei video prodotti, per i materiali utilizzati nella costruzione (ad esempio, le migliori fotocamere a 360 gradi sono resistenti ad urti, acqua e polvere e possono essere utilizzate senza preoccupazioni anche durante sessioni di allenamento e sport estremi); per le funzionalità del software, per l’eventuale compatibilità con smartphone di ogni genere nonché, ovviamente, per la risoluzione del sensore fotografico.

 

Qualità video: 4K o no?

Siamo abituati a vedere piccole videocamere catturare filmati a 4K, un formato che spinge 8MP di dettaglio in ogni fotogramma. Alcune video/fotocamere a 360 gradi scattano anche in 4K, ma questi pixel non sono limitati a un frame video 16: 9. Si estendono invece in una sfera.

Quando si accoppiano le modalità panorama e la ultra-wide dei 360 gradi, noterai che il video sembra più morbido, più come il tradizionale 480p o 720p, specialmente quando si visualizzano oggetti lontani dalle lenti.

I modelli che girano video a risoluzione 2K, quando vengono elaborati dal software per formare immagini a 360°, non offrono pixel sufficienti per fornire la qualità video alla quale la generazione di youtubers HD sono abituati. Se invece non siete dei puristi e volete solo divertirvi, potete benissimo considerare l’acquisto di fotocamere a più bassa risoluzione.

C’è anche da vedere se sei più interessato a foto o video. La stragrande maggioranza dei dispositivi 360 sono progettati come videocamere che scattano anche foto. Se invece sei più interessato alle immagini, la qualità video di modelli come Ricoh Theta (2K), rappresenta un’ottima scelta.

 

Software e editing

Samsung Gear 360 – Desktop Editing Software

Poiché le videocamere a 360 gradi utilizzano lenti multiple per catturare una scena, il video deve poi essere “unito” per poterlo vedere. A volte, l’editing viene fatto direttamente dalla fotocamera e altre volte dovrai usare qualche software per farlo, come con Samsung Gear 360.

Niente di complicato; il processo richiede solo un po’ di tempo e CPU dal computer o dallo smartphone. Ma è importante prestare attenzione al software. La prima versione di Samsung Gear 360 (la nuova è molto meglio) era accompagnata da un software disastroso, che renda il processo complicato e lento.

Dovresti essere consapevole che, anche con i migliori modelli, potrebbero esserci problemi di editing quando gli oggetti sono troppo vicini alla fotocamera.

Una volta che il video viene “cucito” insieme, puoi modificarlo come qualsiasi altro file video. L’ultima versione di Adobe Premiere Pro CC, ad esempio, gestisce facilmente i filmati a 360 gradi e li salva in un formato che è possibile caricare direttamente su YouTube o Facebook.

 

Andiamo dunque ad analizzare le migliori fotocamere a 360 gradi attualmente presenti sul mercato.

Andoer Panorama 360


Andoer è uno tra i marchi più conosciuti nel settore fotografico: la compagnia propone infatti ottimi prodotti a prezzi interessanti, attirando le attenzioni del pubblico e della critica specializzata.

E la cam Panorama 360 non fa altro che confermare questo trend, montando un obiettivo grandangolare fisheye da 8 megapixel, in grado di riprendere l’azione a 360 gradi. La fotocamera Panorama 360 è in grado di registrare video con una risoluzione massima di 1920 x 1440 pixel a 30 fps e scattare fotografie alla risoluzione di 3840 x 2160 pixel.

La cam dispone di uno slot microSD per archiviare foto e video e può essere collegata allo smartphone tramite connessione WiFi. Le sue dimensioni compatte, pari a 5 x 4 x 2 cm per un peso di 60 grammi, la rendono inoltre pratica e semplice da utilizzare.

Last updated on novembre 13, 2018 5:25 pm

 

LG 360 Cam

LG 360 Cam è stata presentata durante il Mobile World Congress 2016, distinguendosi fin dai primi attimi per le ottime caratteristiche tecniche ed il prezzo concorrenziale.

La cam permette infatti di scattare foto e registrare video a 360 gradi, assicurando all’utente riprese complete ed includendo ogni dettaglio nella scena, compresi il cielo e il terreno. LG 360 Cam è compatibile con tutti i dispositivi Android ed integra un doppio sensore da 13 megapixel grandangolare, 3 microfoni interni, uno slot microSD ed una batteria interna da 1.200 mAh che garantisce fino a 70 minuti di riprese.

Esempi di foto scattate con LG 360 Cam:

 

129,99€
279,90
in stock
11 new from 129,99€
Amazon.it
Free shipping
Last updated on novembre 13, 2018 5:25 pm

Samsung Gear 360 (2017)

La nuova Samsung Gear 360, naturale evoluzione del modello presentato lo scorso anno, permette agli utenti di catturare e condividere i momenti più importanti delle loro giornate senza tralasciare alcun particolare.

La fotocamera monta due lenti fisheye da 15 Megapixel con apertura focale f/2.2, offrendo così la possibilità di registrare video a 360 gradi in alta qualità (4096 x 2048 pixel a 24 fps) oppure foto e video a 180 gradi utilizzando solo una delle due lenti del dispositivo, il tutto anche in condizioni di scarsa luminosità.

Foto scattata con Samsung Gear 360

Il modello è compatibile con smartphone Android e iOS ed integra uno slot microSD fino a 256 GB. La batteria da 1.160 mAh fino a 130 minuti di riprese con risoluzione video 2560 x 1280 pixel a 30 fps.

 

132,62€
249,00
in stock
20 new from 109,00€
7 used from 96,78€
Amazon.it
Free shipping
Last updated on novembre 13, 2018 5:25 pm

Ricoh Theta S

La Theta S di Ricoh è una tra le migliori cam a 360 gradi attualmente disponibili sul mercato. Il device offre un ottimo bilanciamento di colori e la qualità delle immagini riprodotte è altrettanto apprezzabile, restituendo video omogenei e ben definiti.

Ha un doppio sensore di immagine 1 / 2.3″ da 12MP con lenti doppie con apertura f / 2  per catturare immagini sferiche ad alta risoluzione con ogni esposizione, e un intervallo di sensibilità ISO 100-1600 è disponibile per lavorare in varie condizioni di illuminazione. Le impostazioni vengono utilizzate sia per le foto che per la registrazione video.

Oltre alle capacità di imaging, anche Theta S è stata rinnovata con funzionalità di condivisione avanzate, tra cui la possibilità di condividere in modalità wireless con entrambi i film e le foto su un dispositivo mobile per la pubblicazione online. La connessione Wi-Fi incorporata consente inoltre la regolazione delle impostazioni da smartphone o tablet. Le immagini finite possono essere caricate sul sito dedicato Theta 360 per la condivisione con siti di social media o pubblicati su Google Street View per consentire agli altri di visualizzare le immagini sferiche.

Foto scattata con Ricoh Theta

La registrazione di video Full HD è supportata a 1080p30 (16 Mbps) e HD 720p15 (6 Mbps), e la trasmissione in diretta (livestream) è possibile tramite connessioni HDMI-tipo D o micro USB a 1080p30, 720p30, 720p15 o 480-1200 frame rate. Quando si salva video sulla memoria interna da 8GB, possono essere registrati fino a 25 minuti di filmati,1600 riprese in piena risoluzione, fino a circa 65 minuti di video da 1080p o 4 GB di video alla volta.

La batteria integrata garantisce infine un’autonomia pari a 30 minuti di riprese video continuate in Full HD a 30 fps.

 

Last updated on novembre 13, 2018 5:25 pm

 

Elephone Elecam 360

Elephone Elecam 360 ha 2 lenti con un campo visivo di 220° ciascuno, in modo da poter modificare i 2 video per ottenere un video completo a 360°.
Elecam 360 dispone di due videocamere, una anteriore e una posteriore, con due sensori Omnivision OV4689 da 4 MP (utilizzati nella fotocamera Eken H9), con apertura F / 2.0.

Puoi scegliere di girare i video con formati standard e un FOV di 220°, oppure unire le due fotocamere, anteriore e posteriore, per ottenere un singolo video a 360 gradi.

Elecam 360 dispone anche di WiFi, in modo da poter controllare le telecamere utilizzando l’App per iOS e un Android. La batteria ha una capacità di 1500mAh che consente di registrare fino a 60 minuti di video.

Leggi il nostro articolo: Elephone Elecam 360 – Specifiche tecniche e considerazioni

 

Insta360 Air

Se stai cercando un accessorio per smartphone capace di girare video a 360 gradi, Insta360 è un’opzione interessante. Gli utenti iPhone possono optare per l’Insta360 Nano, che costa un po’ di più rispetto alla versione Air per Android.

Insta360 è un dispositivo plug-and-play da collegare direttamente allo smartphone. Non c’è memoria interna o batteria, ma si basa sul tuo telefono Android per entrambi. Anche per quanto riguarda il microfono, viene utilizzato quello nel telefono cellulare per registrare l’audio.

Foto scattata con Insta360

Le migliori fotocamere a 360 ​​gradi registrano video in qualità di 4K. Non è il caso di Insta360. Quando il video viene unito, la sua risoluzione è di 1.920 da 960 a 30 fotogrammi al secondo. Le foto non saranno dettagliate e gli oggetti distanti leggermente sfuocati.

Per le foto da condividere sui social o il live stream, resta comunque un accessorio molto valido.

87,84€
in stock
21 new from 69,00€
Amazon.it
Last updated on novembre 13, 2018 5:25 pm

 

Update: aspettando GoPro Fusion!

Il 28 settembre, con uno sfolgorante fast event a San Francisco, GoPro ha presentato tre nuovi modelli: Hero 6, Karma Drone (update) e Fusion, una 360 camera.

“sei fotocamere GoPro fuse in una”

Le specifiche di Fusion sono impressionanti: le sei telecamere a bordo possono girare filmati a 360 gradi con risoluzione di 5.2K, e anche l’audio è a 360 gradi.
Ha anche una funzione OverCapture che “tira fuori” un’immagine regolare da una foto sferica e le funzionalità di stabilizzazione a bordo consentono filmati impeccabili.

La Fusion funziona con l’applicazione GoPro e la fotocamera è impermeabile fino a 5 metri.
Compatibile con la maggior parte dei montanti GoPro ha, come si potrebbe prevedere, Bluetooth, WiFi, GPS, accelerometro, giroscopio e bussola inclusi.

Fusion – esempi di immagini @Mike Murphy

Disponibile da Novembre, costerà $ 699.

 

 

Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni