Huawei MateBook X Pro 2020: recensione

1

Prime impressioni

Le novità rispetto al modello dell’anno scorso non sono molte:
– Nuovo colore verde smeraldo
– Upgrades interni con Intel Comet Lake-U e NVIDIA GeForce MX250.

Huawei MateBook X Pro rimane un ottimo portatile. Sono un grande fan del nuovo colore e degli ottimi materiali utilizzati; inoltre, le prestazioni sono eccellenti ed è già considerato da molti come il principale rivale del MacBook Pro di Apple

Specifiche principali:

  • Pesa 1,33 kg e misura 14,6 mm
  • Chipset Intel Core i7 di decima generazione
  • Fino a 16 GB di RAM e fino a 512 GB di SSD
  • Display touchscreen da 14 pollici con una risoluzione di 2K
Link Amazon

Perchè ho comprato il MateBook Pro 2020

Innanzitutto lo schermo touch. E anche se potrà sembrare stupido, a parità di specifiche tecniche, c’è una funzione del MateBook Pro che mi ha convinto: puoi trascinare le foto dal telefono sullo schermo del notebook e memorizzale sul disco rigido.

Ovviamente è anche un ottimo portatile: leggero e sottile, e con display touch 2K!

Design: ho scelto il verde

Se qualche anno fa tutti i portatili erano neri, negli ultimi anni abbiamo visto l’avanzare di modelli argento e grigio – più o meno metallico. Huawei MateBook X Pro, invece, è anche disponibile anche in una tonalità smeraldo molto bella, interrotta solo dal logo dorato HUAWEI:

Al di là del colore quantomeno insolito, i materiali di costruzioni restano ottimi; il corpo è in metallo con taglio a diamante rifinito con sabbiatura, non solo riflette la squisita fattura, ma anche la sensazione al tatto è molto delicata.

Comodo da portare ovunque, Huawei MateBook X Pro 2020 pesa solo 1.33kg con uno spessore di 14,6mm. Fate il confronto con il vostro attuale portatile!

Ha una tastiera davvero piacevole e un trackpad ampio e reattivo. Huawei ha anche aggiornato il pulsante di accensione per la scansione delle impronte digitali per renderlo più veloce e sicuro, ma ne parleremo più avanti.

Schermo

Il 91% della parte anteriore del portatile è occupata da un display LTPS Ultra FullView da 13,9 pollici davvero bello con risoluzione 2K (3000 x 2000 pixel, 260PPI). Può visualizzare il 100% della gamma di colori sRGB e può raggiungere 450 nit di luminosità.

Il rapporto di visualizzazione 3:2 può essere utilizzato in modo più efficace rispetto al tradizionale rapporto 16:9. Inoltre, lo schermo di questo MateBook X Pro è touch e la superficie è ricoperta di vetro ultra-sottile e antimpronta Corning Gorilla.

Grazie al touch screen, Huawei MateBook X Pro ti consente di scorrere, ingrandire, selezionare e interagire con il display come faresti con lo smartphone. Si può anche scorrere verso il basso con tre dita per fare uno screenshot, e allo stesso tempo riesce a riconoscere automaticamente il testo nella foto!

Dettagli – Fingerprint e Fotocamera

Alcuni aspetti di MateBook X Pro sono molto curati: oltre all’interfaccia Type C (Thunderbolt 3 – fino a 40 GB/s,), viene mantenuta una tradizionale porta USB alla quale collegare qualsiasi periferica senza bisogno di dongle.

Per permettere allo schermo di espandersi su tutta la parte frontale, la fotocamera non è sul display ma, com per l’altro MateBook X, nascosta sulla tastiera. Certo è ancora strano per me vedersi su Skype dal basso verso l’alto e probabilmente ci vorrà un pò di tempo per abituarsi e trovare le giuste angolazioni, ma la trovo comunque una soluzione tecnicamente avanzata.

Si trova tra i tasti F6 ~ F7 ed esce automaticamente quando si attiva una video call o premendo sul tasto. E non c’è più bisogno di coprirla col nastro per paura di essere osservati! La privacy è salva.

Parlando di privacy, dobbiamo menzionare il pulsante di accensione dotato di sensore per il riconoscimento di impronte digitale ultraveloce, che ci permette così di accendere il portatile senza immettere una password.

L’aggiunta di un’impronta digitale richiede anche l’impostazione di una password per la schermata di blocco e un codice PIN di sicurezza, quindi anche se non si desidera utilizzare lo sblocco con impronta, i restanti due continuano a proteggere la sicurezza del computer. A causa del design nascosto della fotocamera, la funzione di sblocco tramite riconoscimento facciale non può essere utilizzata, ma a mio parere è molto più facile e veloce utilizzare l’impronta digitale.

La funzione più smart di MateBook X Pro: collaborazione multi-schermo

Quando lavoro al computer, non mi piace venire interrotto dalle mille notifiche sullo smartphone. E anche se togliere la suoneria può essere la soluzione, finisco comunque per controllare il telefono di tanto in tanto, e già che ci sono poi magari vado su Facebook o faccio una partita, vanificando tutti i buoni propositi lavorativi.

Per questo la nuova funzionalità di Huawei ha conquistato il mio cuore: la collaborazione multi-schermo.

Tocca il telefono e il computer e sullo stesso schermo compaiono due sistemi operativi: una funzione davvero smart, che ti permette di compiere operazioni su più schermi, elaborazione dei file e condivisione delle comunicazioni. Anche le storie su Instagram ne stanno traendo beneficio!

Con il telefono sullo schermo di Windows, si può usare la tastiera del portatile, il microfono, l’altoparlante, il mouse o il touchscreen del MateBook X Pro.

Ad esempio, posso rispondere alle chiamate direttamente sul computer, non solo chiamate vocali ordinarie, ma supporta anche software per conferenze comuni come Whatsapp, Skype, WeChat, WeLink, Huawei Meeting e una vasta gamma di applicazioni.

Un altro esempio della comodità di questa collaborazione multi-schermo, sono le foto che possono essere trascinate direttamente dal telefono al computer. L’ottimo display permette di vedere più chiaramente, effettuare la post-elaborazione direttamente su MateBook X Pro, e quindi rimettere la foto nel telefono trascinandola.

Non solo foto, ma anche documenti Word, Excel, Pdf, PPT ecc.. possono essere trascinati direttamente dal computer al telefono e viceversa, facile come trascinare un documento in un’altra cartella sul computer.

Non preoccuparti del consumo di batteria dello smartphone, poiché il telefono spegnerà lo schermo dopo che la connessione è riuscita. Dopo aver coperto il notebook, il telefono cellulare accenderà rapidamente lo schermo e funzionerà.

Purtroppo per usufruire di tutte le funzioni di cui sopra, serve un telefono Huawei o Honor. Trovate tutti i modelli compatibili con Huawei Share e con la collaborazione multi schermo sul sito ufficiale Huawei.

Prestazioni

Oltre ad essere leggero, sottile e portatile, Huawei MateBook X Pro ha anche funzionalità abbastanza potenti, con la scelta di processore Core i5-10210U o Core i7-10510U. Una GPU NVIDIA GeForce MX250 alimenta il sottosistema grafico. Questo MateBook X Pro utilizza un “sistema di raffreddamento intelligente” con Shark Fin Fans 2.0 per il passaggio dinamico tra raffreddamento attivo e passivo e monitoraggio della temperatura in tempo reale.

La batteria da 56 Wh arriva fino a 11 ore, una durata decente per superare una tipica giornata lavorativa e può essere rapidamente ricaricata con il caricabatterie da 65 W di tipo C. Parlando di caricabatterie di tipo C, MateBook X Pro (2020) viene fornito con una selezione minima di porte con solo due porte USB di tipo C e una porta USB 3.0 di tipo A insieme a un jack audio da 3,5 mm.

Per concludere, se scegli Huawei MateBook X Pro come tuo notebook Windows, sarai contento dell’affidabilità e del bel design. Ma se aggiungi un telefono Huawei, sarà tutta un’altra esperienza.

Link Amazon
Share.

1 commento

Rispondi