Il messaggio ormai è arrivato a tutti: in tempi di COVID-19, dobbiamo stare in casa e lavarci spesso le mani. Oltre ai tutorial per l’amuchina fai-da-te, arriva anche un dispositivo smart per insegnare come lavare le mani in maniera corretta. Dedicato agli esercizi commerciali come ristoranti o bar, “Hand Wash Coach” indica ai dipendenti quanto sapone usare, quando e per quanto tempo risciacquare, strofinare e asciugare.

Anche senza l’ausilio di smart- devices, in questo periodo stiamo tutti facendo più attenzione, lavandoci le mani più spesso.

Ma basta lavarsi le mani? Non sarebbe il caso di dare anche una bella pulita al telefono?

L’Università dell’Arizona ha trovato sugli smartphone 10 volte più batteri che sulle tavolette dei servizi igienici. Ciò è dovuto principalmente al fatto che i bagni vengono puliti più frequentemente, mentre la pulizia delle apparecchiature elettroniche personali viene ampiamente ignorata.

La ricerca scientifica ha anche dimostrato che i batteri possono moltiplicarsi sulle tastiere dei computer e sugli schermi. Il virus può attaccarsi alle superfici di vetro per un massimo di 96 ore, il che comporta un potenziale rischio di infezione per diversi giorni.

Quindi, se si desidera ridurre il rischio di contrarre un virus o se si desidera vivere in un ambiente più pulito, dobbiamo pulire il telefono regolarmente.

Come pulire lo smartphone

Prima di iniziare:

  • Rimuovere l’eventuale custodia. Una cover di gomma, silicone o plastica può tranquillamente essere lavata con acqua calda e sapone. Funny note: in Cina, gli influencer lavano le cover insieme ai piatti dopo i pasti
  • Spegnere il telefono

Utilizza strumenti di pulizia adeguati, preferibilmente un panno morbido e privo di pelucchi. Ad esempio un panno per occhiali o un panno per la pulizia della fotocamera andranno benissimo. Apple sconsiglia di utilizzare qualsiasi tessuto abrasivo per la pulizia dello smartphone, come asciugamani o salviette di carta. Niente pulizia profonda con carta vetrata: basta un panno pulito, purché sia ​​morbido e non graffi il tessuto del telefono.

Per quanto riguarda i detergenti o i vari prodotti per la pulizia, sia Apple che Samsung raccomandano di non utilizzare prodotti per la pulizia, poiché danneggiano lo strato oleorepellente del display. Quindi niente candeggina sul telefono.

Modi per pulire il telefono:

  • Acqua e Sapone: Pulire il telefono con un panno (pulito e morbido, vedi sopra) inumidito con un po’ di acqua calda e sapone. Se lo smartphone non è nemmeno parzialmente impermeabile, si raccomanda la massima attenzione a non far penetrare umidità o goccioline all’interno del telefono. Dopo aver pulito con un panno leggermente inumidito (non bagnato!), passare un altro panno asciutto per evitare che l’umidità rimanga sul telefono troppo a lungo e penetri accidentalmente nelle aperture.
  • Salviettine disinfettanti: Utilizzando una salvietta detergente antibatterica o una salvietta con il 70% di alcol isopropilico (Apple consiglia anche salviette disinfettanti di marca Clorox) puoi pulire delicatamente le superfici dure, evitando però fori/porte/connettori .
  • Alcool isopropilico: Come quello che si acquista in farmacia, dev’essere alcool isopropilico al 70% e può essere utilizzato per inumidire un panno morbido da passare sul telefono, facendo sempre attenzione ad evitare le aperture e a non far penetrare l’umidità.
  • Disinfettante a luce UV: decisamente più costoso, comporta l’acquisto di un dispositivo specifico con lampada ultravioletta per la disinfezione. Alcuni sono anche dotati di ricarica wireless, così potete disinfettare il telefono mentre è in carica.

È necessario prestare attenzione anche alla pulizia della porta di ricarica, delle cuffie e dell’altoparlante.

Mentre per la pulizia del computer è possibile utilizzare aria compressa o gomma/gel per tastiera, questi strumenti non sono assolutamente consigliati per la pulizia del telefono. Se non vuoi correre rischi, è meglio usare un batuffolo di cotone o un cotton fioc e super delicatamente pulire e rimuovere ogni residuo. C’è anche chi produce (ovviamente in Cina) kit di pulizia specifici per gli smartphone, con una serie di cotton fiocc e tappini per pulire le porte i jack audio e le griglie di microfono ed altoparlante.

Per finire, con un panno asciutto passa di nuovo tutto il telefono e lascialo riposare su una superficie pulita per una mezz’oretta, per far in modo che evapori l’eventuale umidità.

Da non fare! Online si consiglia anche, se il tuo telefono è impermeabile IP68, di buttarlo direttamente in una ciotola di acqua pulita per qualche minuto. Noi lo sconsigliamo vivamente, un po’ perché l’acqua da sola non rimuove tutti i germi (lavare le mani con acqua E sapone, si raccomanda) e poi dovete essere davvero sicuri delle specifiche di impermeabilità del vostro device!

[Picture Credit: Prykhodov/iStock]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui