Le 3 migliori VPN per avere internet in Cina

0

È noto che il firewall cinese blocca servizi come Facebook, Whatsapp o Google. Un Virtual Private Network (VPN) non è nient’altro che uno strumento in grado di cambiare l’indirizzo IP del tuo PC, facendolo sembrare geograficamente collocato in un altro paese rispetto a quello dove fisicamente si trova. Quale servizio VPN è il modo migliore per scavalcare la grande muraglia cinese?

In questa guida condividiamo la nostra esperienza dopo più di 5 anni in Cina, alla ricerca di VPN veloci e stabili per potersi connettere al mondo esterno. Le nostre proposte sono ideali per viaggi d’affari o per soggiorni più lunghi. Ottimo anche per l’accesso tramite IP dedicati italiani per ottenere servizi ristretti all’Italia (eg Sky Go).

Il miglior provider VPN per la Cina

In diversi gruppi WeChat in Cina (sì, senza VPN anche Whatsapp è bloccato), la questione della migliore VPN arriva quasi quotidianamente. Nelle discussioni vengono menzionati gli stessi 3 fornitori che operano con successo in Cina da anni.

E’ importante sottolineare che i provider più grandi e i più utilizzati sono sempre quelli con maggior probabilità di essere attaccati o bloccati dal governo cinese. Il grande utilizzo da parte della community di expat in Cina inoltre potrebbe “rallentarli” per servizi che richiedono più banda come Youtube o Facebook.

Nonostante l’esposizione, questi servizi sono rodati e la rotazione degli indirizzi IP è molto rapida nel caso in cui vengano bloccati dalle autorità cinesi. Il loro grande vantaggio è che consentono la navigazione anonima e sicura, rendendo difficile il monitoraggio di un singolo utente. Vediamoli insieme:

1. ExpressVPN

ExpressVPN è il provider VPN più consigliato in Cina. Ciò è dovuto principalmente al fatto che sembra essere gestito da Hong Kong. La sede principale è al largo delle Isole Vergini britanniche. Tra le posizioni più alte all’interno dell’azienda che ha sviluppato ExpressVPN, troviamo alcuni sostenitori democratici di Hong Kong (che storicamente si oppongono al governo di Pechino). Questo fa sì che il servizio sia abbastanza robusto nel combattere il firewall cinese.

Qui puoi trovare una recensione completa a ExpressVPN. Raccomandiamo molto quest’azienda con la quale siamo in ottimi rapporti e abbiamo anche fatto un Giveaway in passato.

Grazie a una garanzia di rimborso di 30 giorni, è possibile testare preventivamente ExpressVPN prima di acquistare un abbonamento mensile o annuale. Il software è disponibile per tutte le piattaforme e fino a 3 dispositivi, sia Android, iOS, Mac, Windows o Linux, possono essere collegati contemporaneamente. Anche un software per router, che è particolarmente utile per soggiorni più lunghi, può essere facilmente installato.

Tra i vantaggi di ExpressVPN:

  • Fino a 3 dispositivi connessi in parallelo
  • Oltre 160 posizioni globali
  • Oltre 3000 server
  • Netflix supportato
  • Nessun limite di traffico
  • Maggior numero di utenti in Cina

Il prezzo ExpressVPN non è sicuramente il più economico e parte da $ 12,95 al mese. Per un abbonamento di un anno, c’è uno sconto del 35% e il prezzo scende a $ 8,32 al mese ($ 99,95 all’anno).

Ho usato ExpressVPN per più di 2 anni e la semplicità dell’app e l’opzione per trovare automaticamente il server più veloce sono fantastici. Il servizio è tuttavia soggetto a molti attacchi da parte del governo cinese. La tua privacy verrà rispettata ma durante eventi nazionali importanti quando la censura si accanisce, il servizio potrebbe rallentare. Questo è inevitabile e l’unico modo ad oggi per avere stabilità è avere una VPN propria (spiego dopo).

2. Astrill VPN

Astrill è un servizio che ho usato per più di 3 anni quando vivevo a Shanghai. Il vantaggio principale di questo provider è che offre un piano VIP da aggiungere al pacchetto di base ($8.33 / mese per il piano di base + $5.40 / mese per 100GB VIP). Se sei disposto a sostenere questo costo, il piano VIP fa uso di server proxy localizzati in Cina prima di connettersi al mondo esterno. In questo modo avrai una connessione “business” a un server Cinese che poi sarà collegato direttamente al server fuori-Cina che hai scelto. Questa soluzione è ottima e ha sempre funzionato molto bene.

Tra i vantaggi:

  • Numero illimitato di dispositivi
  • Fino a 110 posizioni globali
  • Servizio VIP per gaming
  • Server dedicati in Cina
  • Smart mode
  • Server dedicati per torrent

Una delle migliori caratteristiche di AstrillVPN è la Smart Mode che permette di selezionare quali app useranno il servizio. In questo modo, potrai tenere sempre la VPN attiva per i servizi esteri come Facebook, Youtube, Google e Whatsapp. Potrai tenere WeChat, JD, Taobao, Alipay e tutti i servizi cinesi esclusi dalla VPN, in modo da sfruttare la velocità nazionale della rete cinese.

Astrill non offre rimborsi, puoi comunque provarla per un mese e poi continuare se ti trovi bene.

3. NordVPN (Nuovo)

NordVPN è l’unico fornitore a offrire piani per 3 anni a un prezzo competitivo e una garanzia di rimborso (si scende fino a poco meno di 3€ / mese). Il provider è localizzato a Panama e permette i download tramite torrent senza interrompere il servizio (alcune VPN potrebbero sospenderti l’account se scarichi torrent). Ecco alcuni dei vantaggi di NordVPN:

  • 6 dispositivi in parallelo
  • Oltre 5000 servers
  • Oltre 60 paesi
  • Quasi tutti i server ottimizzati per P2P e Netflix
  • Alcuni server supportano Cipolla (TOR)
  • Logs/accessi non tracciati

Se vuoi impegnarti con un fornitore per diversi anni, NordVPN è la scelta migliore. NordVPN è anche l’unico fornitore che cerca di stare “sotto il radar” del governo cinese, cercando di non farsi notare troppo dagli enti locali (torna comodo durante eventi nazionali cinesi, dove il servizio è generalmente più stabile)

Bonus: fai da te

Per gli utenti più coraggiosi, c’è la possibilità di creare un proprio server VPN (con un indirizzo ip dedicato), semplicemente affittando un VPS. Ecco la guida.

Share.

Rispondi