lunedì, novembre 19

Migliori Exchange: dove acquistare e vendere criptovalute?

0

Una delle domande che i neofiti delle criptovalute si pongono spesso, riguarda la natura degli exchange e quali siano i migliori sul mercato.
Infatti, chi si avvicina per la prima volta a questo mondo, può non essere in grado di distinguere le piattaforme di qualità, da quelle che a pieno titolo possono essere definite delle vere e proprie fregature.

Da qui nasce dunque la necessità di fare chiarezza ed è proprio per questo che oggi vogliamo stilare una sorta di classifica di quelli che sono gli exchange migliori in circolazione in questo momento.

Prima di cominciare, però, vorremmo farvi notare che per creare questa lista abbiamo tenuto a mente due fattori: la facilità di utilizzo e la sicurezza che i diversi exchange propongono. Ora che questo punto fondamentale è stato chiarito, possiamo passare alla classifica vera e propria.

Coinbase

Coinbase non è solamente il sito dedicato alle criptovalute più conosciuto al mondo, ma la sua applicazione ha anche raggiunto la prima posizione nella categoria Finance su App Store. In altre parole, è il modo con cui i novizi si avvicinano al mondo delle valute digitali. Lo abbiamo posizionato al primo posto in quanto l’interfaccia è estremamente intuitiva e facile da utilizzare. Bastano un paio di passaggi per iscriversi e iniziare immediatamente ad acquistare e vendere criptovalute. Per quanto riguarda la sicurezza, Coinbase si presenta come decisamente sicuro, anche se nell’ultimo periodo ha sperimentato dei periodi di lentezza per via dell’enorme afflusso di utenti che stanno avvicinandosi a questo mondo.

Binance

Binance è, senza ombra di dubbio, uno degli exchange migliori che ci siano in merito alla facilità di utilizzo. Infatti, l’interfaccia grafica è estremamente intuitiva e in un paio di click è possibile portare a termine la registrazione, che per un conto di base non richiede nemmeno la verifica tramite documento.

Fino a transazioni di 2 BTC al giorno, infatti, basta l’autorizzazione di Google, attraverso l’applicazione Google Authenticator. Uno dei pregi di Binance è il gran numero di valute che sono listate e i diversi mercati sui quali è possibile operare. Molti investitori si avvicinano al mercato con Coinbase, per poi passare a Binance nel momento in cui decidono di fare del trading. Consigliata è specialmente l’applicazione per smartphone, in quanto il sito web presenta spesso dei rallentamenti.

Iscriviti a Binance

Consiglio: Binance offre una propria cryptomoneta (BNB) che può essere usata per pagare i costi dell’exchange con uno sconto del 50%

Bittrex

Se la medesima classifica fosse stata stilata un paio di mesi fa, Bittrex sarebbe sicuramente al secondo posto. Tuttavia alcuni inconvenienti, come il blocco inspiegabile di alcuni account e l’impossibilità di prelevare i fondi, hanno fatto scendere di molto il consenso generale dietro a questo exchange. Come Binance, Bittrex offre un alto numero di criptovalute su cui fare trading e possiede un’interfaccia grafica molto pulita. La pecca è che non possiede un’applicazione dedicata e l’utilizzo via browser non è sempre dei più veloci. Ad ogni modo, ciò che ha fatto storcere il naso agli utenti sono stati i problemi legati alla sicurezza, che hanno ancora una volta confermato l’impossibilità di fidarsi totalmente di un exchange, nonostante la sua notorietà.

Consigliamo comunque la creazione di un account su Bittrex. La home page è molto carina e permette una visione sulle crypto più scambiate nelle ultime 24 ore

Poloniex

Poloniex è un exchange americano molto famoso, secondo per notorietà solo a Binance e Coinbase. Già dalla sua homepage è possibile notare come si definisca l’exchange più attivo al mondo. Ciò non è solamente un “claim” infondato, ma i dati di coinmarketcap.com confermano questo titolo. Poloniex è veramente molto utilizzato giornalmente e centinaia di migliaia di BTC transitano sul suo network ogni giorno.

Per il momento non ci sono state falle nella sicurezza, fattore molto importante da tenere in considerazione nel momento in cui si sceglie un exchange. Dall’altro lato, la grande affluenza di traders non lo rende il luogo più veloce per scambiare criptovalute.

Bitfinex

Non potevamo concludere la classifica con un vero e proprio colosso degli exchange. Bitfinex, infatti, ha dovuto di recente inserire un sistema che permetta di registrarsi solo su invito, proprio per fronteggiare il gran numero di utenti che ogni giorno si recano sulla piattaforma. Se da un lato ciò consente a Bitfinex di offrire un servizio più stabile, dall’altro ha fatto storcere il naso a molti amanti delle criptovalute, che non vedono di buon occhio questo nuovo sistema elitario. Il recente scandalo con USDT (USD Tether) ha compromesso la fiducia di molti traders ed è per questo che, ad oggi, Bitfinex copre l’ultima posizione di questa classifica.

Questi sono dunque gli exchange che noi utilizziamo maggiormente e che vi consigliamo di provare.
Avete qualche altra piattaforma affidabile che utilizzate regolarmente? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni