Migliori Smartphone Gaming: caratteristiche, modelli e confronto

0

Giochi come Fortnite o PUBG non hanno solo rivoluzionato il mondo del mobile gaming, ma hanno anche contribuito a creare una nuova tendenza nel design dell’hardware mobile che né Apple né Samsung stanno cavalcando. E visto che non è possibile giocare a giochi come Fornite su qualsiasi telefono, è nata una nuova nicchia: gli smartphone gaming.

La stragrande maggioranza degli smartphone supporta i “casual game” – pensa a Candy Crush o Pokémon Go. E i cosiddetti “flagship” – iPhone, Samsung Galaxy, etc – hanno specifiche hardware di fascia alta in grado di gestire giochi sofisticati. Quindi perché dovremmo comprare uno smartphone gaming? Oltre a rispondere a questa domanda, in questo articolo ci siamo chiesti:

  • Che cos’ha in più uno smartphone gaming?
  • Quali sono le differenze con un normale smartphone?
  • Quali sono i telefoni dedicati al gaming?
  • Qual’è il migliore smartphone gaming sul mercato?

Ma iniziamo con il capire: perché abbiamo bisogno di smartphone appositamente progettati per il gioco?

Il 51% di tutti i giochi è su smartphone

Il mercato dei giochi mobili sta crescendo rapidamente, con una crescita annua costante di circa il 25%. Le entrate del settore “Games” saranno circa $ 137, 9 miliardi nel solo 2018, e oltre la metà di tutti i ricavi arriverà proprio dai giochi per smartphone o tablet.

L’importanza (e profittabilità!) del settore giochi è quindi evidente. Anche per i produttori di smartphone, che stanno dedicando specifiche linee di dispositivi dedicati proprio al grande settore del “gaming”. Ma quali sono le differenze tra un normale telefono ed uno smartphone gaming?

Caratteristiche di uno Smartphone Gaming

Riferendoci allo “standard e-games” di JD, uno smartphone per essere definito “gaming” o di livello “e-Games” deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • Frequenza principale della CPU ≥ 2,0 GHz
  • GPU supporta il rendering a 60 fotogrammi al secondo,
  • RAM minima: 6 GB
  • ROM minima 64 GB
  • Dimensioni display maggiori di 5,5 pollici
  • Capacità della batteria superiore a 3000mAh e supporto alla ricarica veloce
  • Modalità “gioco” dedicata, che dev’essere compatibile con i Top100 giochi
  • Peso inferiore ai 190g
  • Temperatura non deve superare i 48 gradi

Per quanto riguarda sia l’hardware che la “modalità gioco” dedicata, molti smartphone di punta possono già soddisfare questi requisiti.
Ma con questo livello di prestazioni, l’aumento del consumo di energia (batterie sempre più grandi) e della temperatura sono inevitabili. Per questo gli smartphone gaming sono dotati di sistemi dedicati per il raffreddamento ed il controllo della temperatura (e quindi delle prestazioni):

Altra caratteristica che sembra accomunare gli smartphone gaming è il design particolare. Corpo scuro e linee che tagliano la cover posteriore, e ovviamente luci colorate RGB.

Red magic, lo smartphone gaming di ZTE Nubia

 

SMARTPHONE GAMING: modelli

I telefoni gaming già presenti sul mercato sono:

Ci sentiamo di escludere la nuova cinesata Doogee S70, che nonostante venga pubblicizzato come “Gaming Phone”, monta il vecchio processore MediaTek Helio P23 con GPU Mali-G71 MP2; una generazione più vecchia e con un numero inferiore di core rispetto alla GPU Mali-G72 MP3 di Helio P60.
Quindi, il Doogee S70 non è in grado di confrontarsi nemmeno con gli attuali telefoni di fascia media con il chipset Helio P60; per non parlare degli smartphone gaming a tutti gli effetti con potenti processori Snapdragon 835 e Snapdragon 845.

Detto questo, ecco la classifica dei migliori Smartphone Gaming:

1. Razer Phone 2

Razer, che da sempre produce accessori e hardware per il gaming, ha lanciato il suo primo telefono nel 2017. Ad ottobre di quest’anno è arrivato il suo successore, Razer Phone 2, da molti considerato come il miglior smartphone gaming del 2018.

Peso: 197g | Dimensioni: 158.5 x 77.7 x 8mm | Schermo: 5.7 pollici| Risoluzione: 1440 x 2560 | CPU: Qualcomm Snapdragon 845 | RAM: 8GB | Storage: 64GB | Batteria: 4000mAh

Razer Phone 2 è senza dubbio uno smartphone dalle grandi prestazioni: basti considerare gli 8 GB di RAM, e il chipset Snapdragon 845. Ma l’ottimizzazione per il gaming passa dal display: un grande schermo da 5,7 pollici con una frequenza di aggiornamento di 120 GHz. La GPU può essere sincronizzata con questa frequenza di aggiornamento per ottenere frame rate fluidi e senza ritardi anche nei giochi più impegnativi – particolarmente utile negli action game in cui una reazione più veloce anche di una frazione di secondo può fare la differenza tra vittoria e sconfitta.

Sempre pensati per il gaming, i due potenti altoparlanti laterali con supporto Dolby Atmos. I miglioramenti del software come Game Booster consentono di impostare impostazioni personalizzate delle prestazioni per ogni gioco. Razer Phone 2 ha anche un un sistema di raffreddamento per supportare in modo efficiente frame rate medi più elevati e l’illuminazione Chroma LED sul retro per il logo Razer.

465,00€
849,99
disponibile
4 nuovo da 465,00€
14 usato da 381,76€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il Giugno 20, 2019 4:44 pm

 

2. Xiaomi Black Shark

Anche Xiaomi si è lanciata nel settore gaming, anche se non direttamente ma tramite Black Shark, nuovo marchio dedicato esclusivamente alla produzione di smartphone gaming.
Dopo il lancio ad aprile del suo primo smartphone (leggi qui la nostra recensione), Black Shark ha da poco rilasciato un nuovo telefono gaming: Black Shark Helo.

Peso: 190g | Dimensioni: 160 x 75.2 x 8.7 mm | Schermo: 6 pollici| Risoluzione: 1080 x 2160 | CPU: Qualcomm Snapdragon 845 | RAM: 10GB | Storage: 256GB | Batteria: 4000mAh

Lo Xiaomi Black Shark è uno smartphone dal look aggressivo e spigoloso, nero con riflessi colorati e luci RGB personalizzabili. Ma non è tutto! All’interno di Black Shark Helo, troviamo un hardware potente per gestire qualsiasi gioco con facilità: una CPU Octa-Core, ben 10 GB di RAM e la GPU Adreno 630. Naturalmente, c’è anche un sistema di raffreddamento specializzato.

Articolo Suggerito: Xiaomi Black Shark: primo test su strada del gaming..

Abbiamo anche uno speciale pulsante “Shark”, per passare alle massime prestazioni e apre la modalità gioco dedicata. E tutta una serie di accessori, come un gamepad stile Nintendo Switch da collegare allo smartphone con una carica che dura circa 30 ore.

 

3. Asus ROG Phone

Asus ha annunciato il suo ingresso nel mercato degli smartphone gaming a giugno con ROG Phone, usando saggiamente il suo famoso marchio Republic of Gamers (ROG) per il telefono e sembra il dispositivo più ricco di funzionalità per questa nicchia di mercato.

Peso: 200g | Dimensioni: 158.8 x 76.2 x 8.3 mm | Schermo: 6 pollici| Risoluzione: 1080 x 2160 | CPU: Qualcomm Snapdragon 845 | RAM: 8GB | Storage: 256GB | Batteria: 4000mAh

Asus ROG ha il chipset Snapdragon 845 all’interno, ma con un aumento della velocità di clock a 2.96Ghz (la velocità normale per il processore è 2.8 Ghz). Il display AMOLED ha una frequenza di aggiornamento di 90Hz: più alto dei 60Hz dei normali smartphone, ma  inferiore alla frequenza di 120Hz del Razer Phone.

Articolo Suggerito: Asus ROG Phone: Recensione, unboxing test e prime impressioni..

Interessanti le funzioni gaming. Ha tre sensori tattili a ultrasuoni AirTrigger e, oltre alla porta USB Type-C sul fondo, Asus ROG  Phone ha una porta USB Type-C aggiuntiva sul lato, dove puoi collegare il telefono a un gaming dock opzionale. Infine, c’è una modalità  “X Mode”, attivata schiacciando i lati del ROG Phone, per aumentare le prestazioni hardware del telefono.

4. ZTE Nubia Red Magic

Nubia ha presentato il suo smartphone gaming ad aprile: il Nubia Red Magic. Colpisce molto il design posteriore angolato, che include anche tre porte di raffreddamento ed una luce LED RGB orizzontale personalizzabile per mostrare fino a 16 milioni variazioni di colore.

Peso: 185g | Dimensioni: 158.1 x 74.9 x 9.5 mm | Schermo: 6 pollici| Risoluzione: 1080 x 2160 | CPU: Qualcomm Snapdragon 835 | RAM: 8GB | Storage: 128GB | Batteria: 3800mAh

Come il Black Shark, Red Magic ha un display da 6 pollici 18:9. C’è anche un pulsante hardware sul Red Magic – Nubia lo chiama Gameboost – per migliorare le prestazioni di gioco. Peccato per la piccola batteria da 3.800 mAh e il vecchio processore Snapdragon 835.

Articolo Suggerito: ZTE Nubia Red Magic: prime impressioni sul nuovo telefono..

Ha anche una sola fotocamera posteriore, fortunatamente da 24MP, insieme a 8GB di RAM e 128GB di spazio di archiviazione.

 

5. Honor Play

Huawei Honor ha annunciato il suo primo telefono gaming, l’Honor Play, all’inizio del 2018.
A differenza di molti altri telefoni in questa lista, Honor Play è stato creato per i gamers che non hanno a disposizione un sacco di soldi. Pluripremiato ad IFA Berlino, è anche disponibile in una versione speciale con una texture a circuiti sulla cover posteriore.

Peso: 176g | Dimensioni: 157.9 x 74.3 x 7.5 mm  | Schermo: 6.3 pollici| Risoluzione: 1080 x 2340 | CPU: Hisilicon Kirin 970 | RAM: 6GB | Storage: 64GB | Batteria: 3750mAh

Honor Play adotta la tecnologia GPU Turbo di Huawei, in grado di offrire un’esperienza di gioco più fluida con frame rate più elevati e una maggiore durata della batteria. Dispone anche di “AI 4D Smart Shock” che fa vibrare il telefono in modo unico per riflettere l’azione nel gioco. Ottimo il comparto fotografico, con una doppia fotocamera posteriore da 16 MP e 2 MP e una fotocamera frontale da 16 MP.

 

Smartphone Gaming: Confronto

In termini di design, gli smartphone gaming stanno almeno offrendo qualcosa di diverso dallo stile sempre più simile dei normali telefoni:

Guardando le schede tecniche, possiamo vedere una tendenza. Razer Phone 2, Asus ROG Phone e Nubia Red Magic hanno tutti 8 GB di RAM. Solo Xiaomi Black Shark Helo arriva a ben 10 GB di RAM, mentre Honor Play si ferma a 6 GB.

È interessante notare che, tra gli smartphone gaming solo il Nubia Red Magic è equipaggiato con il vecchio processore Snapdragon 835 dello scorso anno. E Red Magic è indietro anche con la batteria, con “solo” 3.800 mAh rispetto ai 4.000 mAh degli altri:

Gaming Smartphone – Differenze
Modello Processore Memoria Display Batteria
Razer Phone 2 Qualcomm Snapdragon 845 RAM: 8GB
Storage: 64GB
5,72″ QHD (1440 x 2560 pixel), 513 ppi 4000 mAh
Xiaomi Black Shark Helo Qualcomm Snapdragon 845 RAM: 10GB
Storage: 256GB
6″ 1080 x 2160 pixel, 402 ppi 4000 mAh
Asus ROG Phone Qualcomm Snapdragon 845 RAM: 8GB
Storage: 256GB
6″ 1080 x 2160 pixel, 402 ppi 4000 mAh
Nubia Red Magic Qualcomm Snapdragon 835 RAM: 8GB
Storage: 128GB
6″ 1080 x 2160 pixel, 402 ppi 3800 mAh
Huawei Honor Play Hisilicon Kirin 970 RAM: 6GB
Storage: 64GB
6,3″ 1080 x 2340 pixel, 409 ppi 3750 mAh

 

Luci RGB colorate, sistemi di raffreddamento avanzati, varie modifiche che aumentano le prestazioni … ma a cosa serve tutto questo? Per comprenderne il fascino, dovremo dare un’occhiata ai giochi avanzati che questi telefoni gaming sono progettati per eseguire.

I giochi stanno cambiando

Abbiamo fatto molta strada dal serpente sui vecchi Nokia. In effetti, anche giochi di successo come Angry Birds, Fruit Ninja e Candy Crush sembrano antiquati al giorno d’oggi.

Gli smartphone e le console portatili hanno ancora ecosistemi di gioco ampiamente separati, sebbene ci siano molti punti di contatto. Ad esempio, giochi come l’impressionante Implosion: Never Lose Hope, è disponibile su Nintendo Switch e sui dispositivi Android e iOS. Il famosissimo Fortnite vanta una funzionalità cross-play, con giocatori su PC, console e dispositivi mobili che giocano tutti nello stesso gioco.

Gli smartphone non sono in grado di eseguire i giochi per PC high-end più esigenti, ma stanno recuperando terreno sotto molti aspetti.

I giochi per dispositivi mobili, anche quelli gratuiti, diventano sempre più impressionanti, complessi e avvincenti dal punto di vista grafico, al fine di catturare l’attenzione dei giocatori e tenere testa ai loro rivali. L’ascesa di complessi giochi d’azione competitivi su smartphone, come PUBG, Dungeon Hunter Champions o Shadowgun Legends alimenta anche l’ascesa dei telefoni da gioco. Quando gareggi contro altri giocatori, un dispositivo più veloce con prestazioni migliori, più fps sullo schermo, può effettivamente fare la differenza tra vittoria e sconfitta.

Conclusioni

Sempre più telefoni gaming stanno entrando nel mercato, ma non ci dimentichiamo che molti smartphone “normali” sono già ottimi per i videogiochi di fascia alta. Il Samsung Galaxy S9 e S9 Plus hanno eccellenti display Super AMOLED Quad HD + da 5,8 e 6,2 pollici, insieme al processore Snapdragon 845, e sono in grado di gestire qualsiasi gioco. Stessa cosa vale per iPhone X, Xs o X Max.

Fortnite su iPhone X

Anche la famiglia di telefoni Moto Z è ideale per i giochi, con Moto Mod opzionali che si collegano sul retro di questi dispositivi, come il gamepad Moto Mod Motorola lanciato a metà 2017. Ha anche un D-pad e quattro pulsanti di azione tattili e una propria batteria da 1.035 mAh.

Questi sono i telefoni Android tradizionali, perfetti anche per il gaming, che ci sentiamo di consigliare:

  • Samsung Galaxy S9, S9 Plus, Note 9
  • LG V40 ThinQ
  • OnePlus 5T, 6, 6T
  • Moto Z3
  • Honor 7x, Honor 10
  • Huawei P20 Pro e Mate 20
  • Xiaomi 6 Plus, Mi 8, Mi Mix 3
  • HTC U12+
  • Sony Xperia XZ3

Queste sono le nostre scelte per i migliori smartphone gaming. Nei prossimi mesi terremo d’occhio altri telefoni per giochi hardcore e aggiorneremo di conseguenza questo articolo.
Nel frattempo, che ne pensi degli smartphone gaming? Ci sono telefoni che consiglieresti ai giocatori?

Facci sapere la tua opinione nel box dei commenti in basso

Share.

Rispondi