I Migliori ripetitori WiFi extender

0

Ti sarà sicuramente capitato di avere problemi di copertura WiFi in casa. Una stanza magari con segnale WiFi scarso oppure potrebbe capitare di avere una zona completamente non raggiunta dalla rete WiFi. Avere una rete cablata sicuramente è la soluzione migliore per garantire le prestazioni. Con l’aumento dei dispositivi, sopratutto quelli di domotica sparsi per casa, avere l’esigenza di una rete WiFi stabile e veloce in casa è una cosa ormai necessaria. Come si può risolvere quindi? Fortunatamente la soluzione è davvero semplice, puoi utilizzare un WiFi Extender.

Ripetitore WiFi con antenne o senza?

Noterai che ci saranno dei ripetitori WiFi con e senza antenne. Non devi preoccuparti di questo fattore. In passato i ripetitori erano obbligati all’uso delle antenne per direzionare meglio il segnale verso il modem. Oggi, sopratutto sui dispositivi di fascia alta, le antenne sono incorporate (in alcuni casi sono anche più di due) mentre in alcuni modelli sono esterne. Nei dispositivi di fascia medio/alta la regolazione e l’ottimizzazione del segnale verso il modem avviene in maniera automatica, se invece il rage extender WiFi che scegli ha le antenne regolabili assicurati di indirizzarle verso il modem, così da massimizzarne la ricezione.

I WiFi extender da scrivania solitamente presentano più di due antenne, ad esempio il mio ne ha quattro. Ricorda sempre che più antenne ci sono meglio riescono a gestire i flussi dei dati. Ricorda sempre che una parte di banda della velocità massima raggiungibile viene impiegata dal ripetitore per dialogare con il modem. Se ha una antenna apposita per dialogare con il modem ed una per inviare il segnale ripetuto per poi dialogare con i dispositivi connessi non subirai carenze di velocità. Se il dispositivo è compatibile con la banda da 2.4 GHz e quella a 5 GHz per avere il meglio dovrebbero esserci 2 antenne, una per banda per comunicare con il modem e due per comunicare con i dispositivi sulle due bande.

Vediamo insieme la lista, poi discuteremo meglio alcuni aspetti importanti da prendere in considerazione.

TP-Link TL-WA850RE Ripetitore Wireless Wifi Extender e Access Point

Il ripetitore WiFi TP-Link TL-WA850RE è tra le scelte di Amazon ed è facile spiegare il perché. Dalla sua ha un prezzo davvero competitivo, meno di 20€, buone prestazioni, e tante funzioni. Inizio dicendo che il TL-WA850RE è compatibile con tutti i modem con standard 802.11 b/g/n, difficile trovare in commercio modem senza questi standard. Ha un design dalle forme semplici e smussate, si collega direttamente in corrente e funziona. Il rage extender della TP-Link funziona in single band, la 2.4 GHz, ed ha una velocità di 300Mbps, integra internamente 2 antenne. Si configura attraverso la sua pagina ma ha anche una sua app, Tether App.

Il ripetitore ha un LED nella parte frontale che indica la potenza del segnale del modem, in questo modo puoi scegliere la posizione migliore per un segnale WiFi stabile. Il rage extender TL-WA850RE ha anche un tasto WPS, in questo modo puoi collegare i tuoi dispositivi premendo un semplice tasto. Il ripetitore WiFi di TP-Link integra anche una porta Ethernet, puoi così collegare i dispositivi sprovvisti di modulo WiFi.

TP-Link TL-WA850RE

TP-Link RE200 Ripetitore WiFi Wireless

Sempre in casa TP-Link c’è il RE200, un modello che mantiene il design del TL-WA850RE. Il prezzo aumenta leggermente ma guadagni tante cose in più. Iniziamo col dire che il RE200 riesce a coprire fino a 185 m2 (ovviamente muri e ostacoli riducono questa area). Gestisce fino a 32 dispositivi, questo grazie al supporto dual band, funziona sia sui 2.4 GHz che sui 5 GHz. Grazie alla supporto dual band riesce a raggiungere velocità fino a 750Mbps. Il WiFi extender RE200 ha anche un tasto Plug & Play per le connessioni con la tecnologia WPS. Ti basta premere un tasto per far connettere i tuoi dispositivi. Anche in questo modello è presente una porta Ethernet, per connettere i dispositivi che richiedono una rete cablata.

Anche in questo modello viene integrato un LED per valutare la qualità della connessione. In questo caso vedremo rosso se il modem è troppo lontano dal ripetitore o il segnale e scarso e giallo se invece la connessione è ottimale. Il supporto al dual band gli consente di creare una sola rete visibile e stabilisce il software come gestire le connessioni con i dispositivi. Se un dispositivo è compatibile con entrambe le bande il ripetitore della TP-Link passerà da una rete all’altra valutando distanza e prestazioni dei singoli apparati. Anche questo rage extender WiFi è configurabile con una app.

TP-Link RE200 Ripetitore WiFi

AVM FRITZ!Repeater 600 International

Conosci Fritzbox? Forse non lo sai ma Fritz produce tra i router con le migliori prestazioni sul mercato, con un prezzo accessibile. Il ripetitore 600 International non delude. Costa sicuramente in più rispetto ai modelli visti precedentemente ma ha dei vantaggi di non poco conto. Se hai un router Fritz questa deve essere una tua possibile scelta. Iniziamo col dire che il rage extender della Fritz raggiunge velocità fino a 600Mbps sulla banda da 2.4 GHz ed una un design particolarmente compatto. Misura solo 5×5 cm ed è profondo un paio di centimetri di profondità. Ha il tasto WPS per collegamenti veloci senza dover scrivere la password sul tuo dispositivo ed ha un LED che cambia colore in base alla qualità della rete agganciata.

La cosa interessante è la possibilità di diventare un nodo di una rete mesh. Il ripetitore WiFi Repeater 600 della Fritz, infatti, gode del Fritz!OS, costantemente aggiornato. Grazie a questa tecnologia il ripetitore si collega al modem e può essere lui stesso un ponte verso un ulteriore ripetitore.

AVM FRITZ! Repeater 600

Avm Fritz! Repeater 1750E International

Hai bisogno di prestazioni? Il Ripetitore 1750E della Fritz farà al caso tuo. Il rage extender della Frtiz gode dello standard WiFi AC/N, sfrutta sia la banda a 2,4 GHz che quella a 5 GHz. Può raggiungere fino a 1300 Mbits sulla 5GHz e 450 Mbits sulla banda da 2.4 GHz. Il sistema Fritz!OS, costantemente aggiornato, riesce a distribuire il segnale tra le due bande di trasmissione. Questo tipo di gestione riesce ad evitare che i dispositivi non restino mai senza connessione. Il ripetitore 1750E è l’ideale per case di grandi dimensioni, le sue antenne hanno una grande copertura.

Il ripetitore si installa facilmente, bisogna inserirlo solo in corrente. Integra un tasto WPS per collegamenti veloci. Ha un LED di potenza che indica la qualità della connessione. Ha una porta Ethernet per dispositivi che necessitano di cavo. La porta Ethernet ha una velocità di un Gigabit. Così come il ripetitore WiFi 600, anche il 1750E integra la tecnologia Mesh.

AVM FRITZ! 2400 Ripetitore

Netgear EX6420 Ripetitore WiFi Mesh AC1900

Netgear è un marchio che produce dispositivi di fascia medio/alta. Il modello EX6420 integra funzioni davvero interessanti ed utili a tutti coloro che vogliono un dispositivo completo, veloce e dal design compatto. Il ripetitore WiFi EX6420 supporta tutti i dispositivi compatibili con gli standard WiFi 802.11ac e b/g/n.

Copre uno spazio fino a 130 mq e gestisce un massimo di 25 dispositivi. Supportando il dual band, quindi sia la 2.4 GHz che la 5 GHz, raggiunge velocità fino a 1900 Mbps. Integra una porta Ethernet ad un Gigabit, così da rendere possibile l’utilizzo anche su computer fissi senza modulo WiFi. Tecnologia Mesh per estendere una rete esistente o crea una rete nuova. Il Netgear EX6420 integra un LED per la qualità di connessione ed anche un tasto per le connessioni WPS senza inserimento d password.

Netgear EX6420

Netgear EX7000 Ripetitore WiFi Mesh AC1900

Il WiFi extender da scrivania con le prestazioni e le funzioni migliori. Se hai bisogno di più porte Ethernet ad un gigabit, ed una grande copertura un ripetitore da scrivania può essere la tua soluzione, Il Netgear EX7000 supporta il dual band con velocità fino a 1900 Mbps. Supporta quindi sia la banda da 2.4 GHz che quella da 5 GHz e riesce a coprire fino a 130 mq, questo grazie anche agli amplificatori da 700 mW. Il processore dual-core da 800 MHz riesce a gestire i flussi e a comprendere come gestire le connessioni rispetto ai dispositivi, scegliendo la banda e le prestazioni per ogni dispositivo.

Oltre ad alte prestazioni per quel che riguarda la rete WiFi integra anche ben 5 porte gigabit, per connettere tutti i tuoi dispositivi. La USB presente è una 3.0 che assicura velocità di lettura e scrittura di prestazioni maggiori rispetto la vecchia generazione. La porta USB può essere utilizzata anche come server DLNA per accedere ai contenuti multimediali da TV o altri dispositivi connessi alla rete. Se hai timore dei siti che possono aprirsi davanti l’utilizzo dei tuoi bambini sappi che è attivabile anche il parental control, così da regolare accessi e siti visitabili. Puoi creare una rete tutta nuova o estendere quella esistente, integra infatti anche la tecnologia mesh. Ovviamente sono presenti un LED per la qualità del segnale ed il tasto WPS per collegare i tuoi dispositivi senza dover inserire la password.

Netgear EX7000 Ripetitore WiFi

Come puoi vedere le soluzioni sono tante così come anche i prezzi che possono variare ed anche di molto. In questa guida ho voluto elencarti delle soluzioni ideali per le varie necessità. Se hai dei dubbi o buoi qualche informazione in più utilizza il box dei commenti in basso. Siamo anche su Facebook, unisciti a noi.

Che cos’ è un WiFi Extender

Abbiamo già parlato di WiFi Extender nella nostra recensione del Netgear EX7500. Se non sai cosa sia un WiFi extender ti basta sapere che il suo scopo principale è quello di prendere il segnale WiFi proveniente dal tuo modem e ripeterlo, in questo modo riesce ad estendere la rete WiFi di casa.

La cosa è quindi davvero molto semplice. Il nostro ripetitore prende il segnale e lo ritrasmette, allargando il campo d’azione del tuo modem di casa. Ci sono alcuni svantaggi oggi sempre meno marcati. Se consideriamo un ripetitore a basso costo potrebbe non avere le prestazioni proposte.

Questo perché la banda, sia del ripetitore che del modem, è impegnata a farli dialogare tra di loro. Fortunatamente i nuovi ripetitori presentano più antenne, questo consente di impiegare delle antenne per il collegamento con il modem e le altre per le connessioni con i dispositivi. In questo modo non ci saranno imbottigliamenti della rete con una riduzione delle prestazioni.

Sia un modem che un extender utilizzano uno standard per dialogare tra di loro. Questo standard è davvero molto importante. Comprare due modelli con standard diversi potrebbe renderli non compatibili tra di loro (cosa ormai difficile al giorno d’oggi). Probabilmente avrai notato delle sigle sia sul modem che sui ripetitori, sigle come 802.11 a/b/g/n/ac.

Cosa significano queste sigle? Con 802.11 si indica la connessione WiFi, questo per distinguerla da altri tipi di connessioni, come quella Bluetooth o Ethernet. Ma cosa significano le lettere? Con a/b/g/n/ac si specifica lo standard per quanto riguarda velocità e raggio d’azione della rete WiFi. Fino a prima dello standard n la rete era solo 2.4 GHz successivamente si è iniziata ad utilizzare anche la banda a 5 GHz. Una banda a 5 GHz ha il vantaggio di una velocità maggiore ma allo stesso tempo un raggio d’azione più stretto di una banda a 2.4 GHz.

Ormai tutti i modem, anche quelli degli operatori presentano una compatibilità sia con la banda da 2.4GHz che a 5GHz. I dispositivi compatibili con entrambe le bande vengono definiti Dual Band.

In questi casi n ripetitore è l’ideale nel prendere il segnale WiFi, magari a 5 GHz, e amplificarlo sempre su una banda a 5 GHz, in questo modo avrai una copertura maggiore della rete più veloce. Assicurati che anche i tuoi dispositivi siano compatibili con lo standard WiFi a 5GHz. Ormai tutti gli smartphone moderni lo sono, così come i portatili. Sicuramente non saranno compatibili con questo standard i dispositivi di domotica. I dispositivi di domotica, come un sensore per porte o un relè WiFi, non hanno bisogno di velocità inviando pochissimi dati per poter funzionare.

Estetica di un ripetitore WiFi

Le forme di un WiFi Extender possono davvero variare molto così come le dimensioni. Solitamente è una semplice scatoletta di plastica con antenne a vista o meno. Si inserisce direttamente alla presa e non ha bisogno di un cavo, restando sospeso alla presa di corrente. Come detto, però, le forme di un WiFi extender possono variare davvero tanto. Potresti imbatterti in ripetitori WiFi da tavolo da dimensioni più generose. Ovviamente la scelta dipende dalle proprie esigenze.

Chi ha necessità di un ripetitore WiFi che faccia solo da amplificatore della propria rete WiFi, che sia compatto e privo di cavi allora un ripetitore con presa da muro è la tua scelta. Se vuoi delle funzioni aggiuntive, oltre che quelle basilari, di un WiFi extender allora puoi orientarti su di un extender da scrivania. Un ripetitore da scrivania, infatti, ha solitamente un design più ingombrante ma anche più funzioni. Solitamente hanno delle porte Ethernet per connettere alla rete quei dispositivi che non dispongono di connessione WiFi ma hanno necessità di eseguire il collegamento attraverso un cavo.

Gli extender da scrivania integrano solitamente anche delle porte USB, queste possono servire per le più disparate funzioni, come mettere in rete un HDD USB o una pendrive. In questo modo puoi accedere ai dati del tuo archivio senza dover collegare per forza la memoria ad un computer. Ottimo sopratutto per i TV Box. Puoi, ad esempio, collegare un HDD con i tuoi film ad un ripetitore Wireless ed eseguire il collegamento attraverso la rete dal tuo TV Box, così puoi riprodurre il contenuto direttamente sul tuo TV.

Funzioni

Ho già detto che è possibile acquistare un ripetitore WiFi da parete o da scrivania e che quello da scrivania solitamente è più voluminoso ma integra una serie di funzioni in più. Quando colleghi un ripetitore da parete nella presa le uniche funzioni che non può mancare è un menù integrato che servirà per configurarlo, quindi impostare nome della rete e password. Se di fascia alta nelle stesse impostazioni è possibile verificare i dispositivi collegati, presenta un tasto WPS per eseguire collegamenti con i dispositivi senza digitare la password ed in casi eccezionali anche una porta Ethernet per consentire anche collegamenti con cavo.

Gli extender WiFi da scrivania presentano tutti le funzioni che in un ripetitore da parete sono opzionali e solo su fascia alta. Un ripetitore da scrivania integra sempre sia diverse porte Ethernet che anche almeno una porta USB. La porta USB, come detto, serve per mettere in rete una pendrive o un HDD così da renderlo sempre accessibile da qualsiasi dispositivo collegato alla rete di casa. Se di fascia alta potrebbe integrare anche una funzione chiamata QoS (Quality of Service). Con questo servizio il router prova a stabilire quali dati debbano avere priorità di velocità rispetto ad altri.

Un ultima funzione ormai sempre più presente sia nei ripetitori che nei modem e router è la tecnologia di tipo mesh. Detto in parole povere i vantaggi di questa tecnologia consentono di avere ottime prestazioni in qualsiasi posizione della casa ci troviamo. Mesh letteralmente significa maglia ed infatti la connessione che si viene a creare tra il modem ed i ripetitori è proprio di questo tipo. Se in passato, con le tecnologie classiche un modem si collegava ad ogni ripetitore, con questo tipo di connessione ogni dispositivo si collega ad un eventuale altro ripetitore, non replicando ma espandendo la rete principale. In questo modo fisicamente la rete sarà sempre la stessa, con lo stesso nome e le stesse caratteristiche. Per avere il massimo di questa tecnologia solitamente è obbligatorio avere tutti i dispositivi dello stesso brand. In questo modo la compatibilità è massima tra loro.

Dove Collocare un ripetitore WiFi

Dovresti posizionare il tuo Extender in una zona di casa dove c’è segnale per far si che il ripetitore faccia da ponte verso una zona che non viene raggiunta per niente o male. La posizione del ripetitore è davvero importante perché deve essere messo a metà strada da dove c’è un segnale stabile che viene inviato dal nostro modem e la zona che non ha una connessione WiFi. In questo modo il segnale principale viene

Se hai una casa con diverse pareti potresti notare che le prestazioni scendono in maniera repentina passando da una stanza all’altra. Per essere sicuro di avere le migliori prestazioni fai delle prove, inizialmente con un semplice speed test eseguito dal tuo smartphone. Spostati per casa e con il tuo smartphone collegato alla rete WiFi di casa fai il test nelle zone dove potresti posizionare il ripetitore. Cerca la posizione migliore dove il segnale risulta stabile e che può essere ripetuto al massimo delle sue prestazioni.

Share.

Rispondi