Netflix riduce la qualità dello streaming in Europa per un mese.

0

Potresti notare una riduzione della qualità dello streaming su Netflix, tranquillo non riguarda solo te. Su richiesta dell’Unione Europa ai provider di servizi di streaming, come Netflix e YouTube, bisognerà ridurre la qualità dello streaming in modo da ridurre l’utilizzo della rete.

Per via del virus molta più gente è a casa a lavorare o a passare il tempo, in ogni caso c’è sicuramente un utilizzo maggiore della rete. Dallo smart working, chiamate in videoconferenza e visione di contenuti in streaming a manetta stiamo per saturare la banda disponibile. Proprio per questo motivo l’unione europea vuole correre ai ripari prima che sia troppo tardi.

La risposta da parte di Netflix non è tardata ad arrivare. Per un mese circa Netflix non abbasserà la risoluzione della riproduzione ma ridurrà la quantità di dati inviati. Con la riduzione di bitrate sullo streaming la quantità di carico di lavoro per la banda si ridurrà di conseguenza. Netflix stima che questa azione ridurrà del 25% il traffico europeo dovuto allo streaming sulla piattaforma. In questo modo si cercherà di non inficiare il lavoro di chi ora ha necessità di internet per le operazioni a distanza.

Questo non significherà che la visione dei nostri film e serie TV su Netflix calerà del 25%. I fattori in gioco sono tanti come la quantità di banda richiesta, la qualità dei contenuti, la velocità della nostra banda in quel momento ed il dispositivo che utilizziamo. Ad ogni modo molti di voi potrebbero notare una diminuzione della qualità, non preoccupatevi quindi in quanto bisognerà solo attendere un mese per tornare alla norma.

Anche YouTube ha ridotto il carico di banda occupato dal suo servizio di streaming, clicca qui per approfondire.

Se invece non hai un abbonamento a Netflix ti suggeriamo il nostro articolo dove abbiamo raccolto i migliori siti siti per lo streaming online, appena aggiornato.

Come sempre il box dei commenti è aperto in basso per commenti o dubbi. Vi invito a iscrivervi alla nostra pagina Facebook per restare sempre aggiornati.

Share.

Rispondi