martedì, ottobre 23

Recensione Leagoo M9: smartphone 18:9 con 4 fotocamere

1

Leagoo sta inserendo nel mercato smartphone con caratteristiche che seguono le maggiori tendenze del mercato. Dispositivi con display da 18:9, doppia camera anteriore e posteriore, display che coprono quasi interamente tutta la superficie frontale. Non manca anche un lettore d’impronte digitali e forme moderne, il tutto proposto ad un prezzo concorrenziale.

Dopo la recensione di Leagoo Z7, oggi proviamo insieme Leagoo M9: uno smartphone 18:9 con 4 fotocamere in offerta su Geekbuying:

 

Confezione

La confezione, di cartone rigido, presenta una stampa di una città con lo smartphone sul davanti. Questo per mostrare i suoi bordi sottili. Confezione curata, molto più di altri dispositivi provati della  stessa Leagoo in fascia di prezzo simile.

All’interno della scatola troveremo un cavo USB/microUSB, una presa da muro con attacco USB ed una cover in TPU trasparente. La qualità di questi materiali è nella media e nessun accessorio risulta brandizzato. Peccato l’assenza delle cuffie; con la radio FM disponibile sul dispositivo, sarebbe stata una buona aggiunta.

Specifiche Tecniche

ProcessoreMediaTek MT6580A quad-core 1.3gHz
GPUMali-400 MP2 500MHz
Display18:9, 5.5", IPS qHD+(640 x 1.280), Gorilla Glass 3
ROM16GB, ingresso microSD fino a 32GB
RAM2GB
OSAndroid 7.0 Nougat, Leagoo OS 3.0 Lite
Camera AnterioreDoppia Camera 5MP+2MP con flash LED
Camera PosterioreDoppia Camera 8MP+2MP, con dual flash LED
Sim CardDual SIM, microSIM+nanoSIM
Connettività3G, WIFI, Bluetooth, GPS
Batteria2850mAh Batteria Rimovibile
AltroLettore d'impronte digitali, Radio FM
Dimensioni e Peso148 x 71,2 x 9,5 mm, 153gr

Dalla scheda tecnica si capisce che le caratteristiche sono da low budget. Iniziando dal processore, non particolarmente moderno e potente, e passando per un quantitativo di memoria, sia ROM che RAM, ridotti all’osso. Nota positiva il display, un Gorilla Glass 3 che ricopre l’80% della parte frontale. La risoluzione, seppur non altissima, rende le immagini chiare, la tecnologia Miravision migliora il risultato. Le quattro camere sono più qualcosa di marketing che di funzionalità, come solitamente succede in questa fascia di prezzo. Il flash Led è presente si posteriormente che frontalmente, questo di solito capita per migliorare delle prestazioni non proprio ottime della camera anteriore. Comoda l’integrazione della radio FM, ma come detto, mancando le cuffie dovrete usarne di vostre.

Il sistema operativo a bordo è Android 7.0, con una versione modificata dalla stessa Leagoo chiamata Leagoo OS 3.0 Lite. Manca il drawer e le personalizzazioni sono poche.

Design

Nella parte frontale non sono presenti tasti, come detto il display ricopre l’80% della superficie frontale. Nella parte alta abbiamo, oltre che i sensori, due camere frontali il ricevitore e un flash LED.

Il display ha una leggera stondatura lungo tutto il bordo. Il feel che restituisce è davvero buono. Peccato per le leggere imperfezioni di montaggio del display nella cornice. Si sente un leggero taglio passando il dito.

A differenza di quasi tutti gli smartphone, questo Leagoo M9 presenta nella parte inferiore solo l’altoparlante ed il microfono. Non vi è la porta di ricarica nella parte bassa, questa è posizionata nella parte superiore, insieme al jack per le cuffie.

Il lato sinistro è completamente vuoto, non ci sono tasti o porte; sul lato destro invece troviamo il tasto power/fotocamera ed i tasti volume. Il tasto power è l’unico in metallo, con una bella zigrinatura che lo rende facilmente individuabile. I tasti volume invece sono in plastica. La pressione è buona, anche se un po’ dura la pressione.

La parte posteriore è in plastica e la cover è separabile. In questo modo si può rimuovere la batteria ed inserire le 2 sim e la microSD.
Al centro, nella parte alta è presente la doppia camera con il lettore d’impronte digitali, a destra sono poi posizionati i due flash LED. Le forme sono leggermente squadrate e sporgono di poco.

Il dispositivo si maneggia bene tra le mani ed il display risulta sufficientemente grande. Questo è possibile grazie alla sua forma in 18:9. L’aspetto non lo rende unico e non ha alcun dettaglio che lo faccia risaltare rispetto ai centinaia di dispositivi nella stessa fascia di prezzo. La possibilità di rimozione della batteria non è una novità per Leagoo, c’è però da dire che in questa fascia di prezzo difficilmente si cambierà la batteria una volta consumata.

Display

Nota positiva in questo dispositivo è il display. Si nota al tatto la qualità del Gorilla Glass 3.
Il display è un IPS da 5,5″ con una risoluzione da 640 x 1.280 pixel. La superficie coperta dal display è dell’80% che si traduce in bordi sottili, ma non troppo. I colori sono brillanti ed anche l’angolo di visione è buono. I neri tendono ad ingrigirsi facilmente, sopratutto non guardando il display in maniera precisa e frontale. Si nota un po’ troppo la distanza tra il display ed il vetro ma siamo in un range accettabile per la fascia di prezzo.

Fotocamera

La camera posteriore è da 8MP+2MP, il sensore minore da 2MP serve a leggere la profondità di campo per l’utilizzo delle due camere in modo combinato. La camera principale è provvista di autofocus mentre la seconda è a fuoco fisso.

Gli scatti generali sono nella sufficienza. Con presenza di luce le foto sono più che accettabili anche se con poco dettaglio e cieli slavati, anche senza la presenza di luci troppo forti. L’utilizzo dell’HDR non migliora e se non si resta fermi anche dopo lo scatto si vengono a creare leggeri artefatti.

Come quasi tutti i dispositivi in questa fascia di prezzo, la doppia camera serve unicamente per questioni commerciali. Attivando infatti la modalità blur e coprendo il secondo sensore non si notano modifiche. L’effetto sfocatura creato infatti è quello circolare. C’è la possibilità di scegliere il grado di sfocatura, purtroppo l’effetto creato è di finto e posticcio.

La camera anteriore, anch’essa doppia, ha il flash per poter illuminare ulteriormente la scena. Personalmente non ho notato differenze nell’uso o meno del flash. Quando viene eseguito uno scatto con il flash infatti il flash eseguirà due leggeri lampeggiamenti prima di eseguire lo scatto. Se con la camera posteriore utilizzare “l’effetto profondità” produce dei risultati scarsi, con la camera anteriore è quasi del tutto inutile e sono poche le occasioni dove si può utilizzare. Per il resto le foto sono accettabili e il soggetto risulta riconoscibile anche se con una sorta di patina che spegne i colori.

Entrambe le camere presentano opzioni di scatto come blur ed effetto bellezza. La camera posteriore presenta anche la modalità panoramica. Non ho capito come mai le opzioni per l’effetto bellezza siano due. Solo che una delle due opzioni attiva l’effetto in tempo reale mentre la seconda applica l’effetto dopo lo scatto.

Audio

In chiamata il dispositivo si comporta bene, si ascolta bene e non ci si deve sforzare per la chiamata, anche il chiamate ci sente bene. Per quel che riguarda invece l’audio dell’altoparlante c’è da dire che è sempre basso. Non mi aspetto una qualità eccelsa ma almeno una potenza leggermente maggiore. In una stanza silenziosa si sente senza problemi, ma basta tenere la tv accesa per superare tranquillamente la potenza dell’audio impostato al massimo. Le frequenze sono sempre molto alte ed i bassi sono quasi del tutto assenti.

Autonomia

La batteria montata è da 2850mAh e garantisce una buona autonomia. Nei momenti di stress la batteria ci ha garantito circa 3:30 ore di schermo acceso. Nell’utilizzo quotidiano invece si è comportato molto meglio andando a raggiungere oltre 4 ore di schermo. Diciamo che a fine giornata sono arrivato con un 20% residuo in quelle giornate di utilizzo maggiore.

Software

Purtroppo in questa fascia di prezzo le funzioni sono quelle di Android Nougat. Non mi è sembrato di vedere particolari funzioni aggiuntive. Non c’è molta attenzione ai dettagli, infatti capita di trovare parole con errori. Unica cosa interessante è la funzione Duraspeed che va a potenziare l’app in primo piano riducendo l’attività di quelle in background.

In generale il dispositivo è utilizzabile durante la giornata. Ci sono momenti in cui non è totalmente fluido e bisogna lasciargli i suoi tempi di risposta. Non state acquistando una Ferrari e quindi dovrete attendere qualche momento in più che le richieste vengano eseguite.

Conclusioni

Il dispositivo è dedicato a chi ha esigenza di un secondo smartphone oppure per chi non ha grandi pretese. Nel complesso, Leagoo M9 funziona bene come telefoni più costosi di altre marche.

Le cose che mi hanno convinto sono state il display, la maneggevolezza, il costo e la costruzione generale. Bisogna però a scendere a patti con qualità delle camere, dell’audio e delle prestazioni.

C’è da dire che manca la connessione 4G, ma su un dispositivo di queste dimensioni avrebbe avuto anche poco senso. Ho notato che in zone dove altri dispositivi prendevano questo aveva una ricezione sempre leggermente inferiore.

Se siete interessati a Leagoo M9, vi consigliamo l’acquisto da Geekbuying uno store cinese che ci ha piacevolmente sorpresi per affidabilità e prezzi. Se volete saperne di più, potete leggere il nostro articolo:

75,99€
in stock
1 new from 75,99€
Amazon.it
Free shipping
Last updated on ottobre 22, 2018 8:40 pm
154,99€
in stock
Ebay.it
55%
55%
Sufficiente

Il display fa guadagnare molti punti. La qualità costruttiva è buona e la sensazione che restituisce è quella di un dispositivo compatto e resistente.

  • Confezione
    6
  • Specifiche Tecniche
    5.5
  • Design
    5.5
  • Display
    6
  • Fotocamera
    6
  • Audio
    4.5
  • Autonomia
    5
  • Software
    5.8
Share.

1 commento

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni