Rete powerline mesh a 100+ metri lineari, funziona?

3

Ho di recente acquistato un Tp-link Deco P7 (set da 3) per avere una rete wifi mesh in casa. Non sono un supporter di tp-link, questo è tuttavia l’unico prodotto ibrido che ho trovato per risolvere i seguenti problemi:

  • muri spessi 70+ cm
  • superficie superiore a 300mq
  • locale esterno a 100+ metri
  • tutto in una rete unica per sfruttare una doppia wan
Confezione da 3 Deco P7

Devo ammettere che inizialmente il prodotto mi è sembrato pessimo; ho poi capito come farlo funzionare e penso di essere finito in una soluzione “decente”.

Coprire lunghe distanze

Uno degli obiettivi primari della mia operazione è stato quello di portare internet alla casina di servizio (a più di 100 metri) per poter installare una telecamera Ezviz per vedere l’ingresso principale.

Distanza che ho coperto con Powerlink

Aggiungere un cavo di rete risultava troppo complesso (forassite sotterrata da molti anni). Ci sono riuscito con Powerlink ma il risultato non è scontato.

L’unico modo per far funzionare Powerlink è stato quello di attaccare i due ripetitori agli estremi del cavo elettrico: uno in casa da dove parte il cavo e uno alla casina dove arriva il cavo. Ti posso garantire che se ci sono troppi intoppi nel mezzo – non ce la farai.

Mi spiego in termini più semplici: se sul cavo da 100 metri c’è uno stop intermedio come una rimessa o dei lampioni o altri dispositivi che consumano energia – il segnale sul cavo elettrico potrebbe dissiparsi, riducendo l’ampiezza di banda o funzionando ad intermittenza.

Ne mio caso, alla casina dove porto il segnale, riesco a vedere Netflix in 4K e sono convinto che su una linea diretta il segnale potrebbe arrivare anche ai 250/300 metri indicati dal produttore.

Abitazioni vecchie e con impianti elettrici vecchi

Il vantaggio del sistema ibrido è che puoi connettere i vari Deco in diversi modi, in ordine di efficienza:

  • Ethernet: puoi sempre tirare un cavo di rete tra i ripetitori
  • Wi-Fi: se due ripetitori riescono ad agganciarsi
  • Powerline: se c’è una buona connessione elettrica (diretta e senza troppi intoppi)
  • Un mix delle sovrastanti

Un muro di pietra spesso 70cm lo passi con il wifi, ma nella stanza annessa già ci vuole un un nuovo ripetitore.

Segnale verde: dispositivo agganciato con Powerline ad un altro in Casa

Dovrai poi trovare il modo ottimale di coprire tutte le stanze necessarie con il minor numero di dispositivi possibile.

Se hai in mente di acquistare un pacchetto da 3 per coprire tutta la casa, non dare per scontato che potrai posizionare i ripetitori nei posti dove li visualizzi più comodi per te. In caso di necessità di Powerlink, lo stato della cablatura elettrica della tua casa giocherà un ruolo molto importante.

Ti posso consigliare di collegare un ripetitore Deco il più vicino alla centralina della corrente – aiuterà come snodo principale a coprire gli altri dispositivi posizionati sulle prese satellite della casa.

Ti consiglio inoltre di aspettare prima di rinunciare: in alcuni casi il Powerlink ci mette tempo a sintonizzarsi bene sulla rete elettrica di casa. Ho visto un powerlink lampeggiare per più di mezzora prima di rimanere con la luce di stato verde sempre accesa.

Nel mio caso specifico, ho dovuto acquistare altri 2 ripetitori (per un totale di 5) da connettere a delle prese elettriche per potenziarne il segnale powerline.

Una buona soluzione per le case vecchie ma attenzione al numero di dispositivi

Non potendo oberare le forassiti vecchie con altri cavi di rete, credo che questo sistema ibrido sia la soluzione a tappo migliore che io sia riuscito a trovare.

Il sistema funziona al meglio quando i ripetitori Deco sono in grado di comunicare su più livelli (wifi & powerline) ma questo ridurrà il tuo raggio di azione specialmente nelle abitazioni vecchie con muri molto spessi.

Se stai lavorando su spazi molto grandi con edifici esterni, dovrai tenere da conto che alcuni ripetitori dovranno essere posizionati per facilitare la connessione Powerlink (riducendo la copertura wifi interna) – il costo a questo punto aumenterà perchè avrai bisogno di più ripetitori.

169,99€
disponibile
8 nuovo da 169,99€
1 usato da 144,11€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il Aprile 1, 2020 1:59 pm
Share.

3 commenti

  1. Avatar

    SALVE HO LA NECESSITA DI COLLEGARE COME TE 2 CASE L’UNA DISTANTE DALL’ALTRA UNA SETTANTINA DI METRI ALIMENTATE DALLO STESSO CONTATORE , COLLEGANDO IL POWERLINE NELLA CASA CON LA RETE E METTENDO IL RICEVITORE NELL’ALTRA FUNZIONA ANCHE SE NEL MEZZO CI SONO 4/5 MAGNETOTERMICI O CI VUOLE UN CAVO DEDICATO ?

  2. Avatar

    Ciao, io ho 3 automatici su 100 metri e riesco ad avere una copertura che ad oggi è molto stabile
    Inizialmente avevo messo il ricevitore nella casa principale molto vicino all’automatico che andava alla seconda casa
    In realtà poi mi sono reso conto che funzionava anche da altri punti più scomodi (+1/2 automatici)
    Leggevo su un forum in inglese che tenere un ripetitore vicino al contatore principale aiuta ulteriormente

    Ti anticipo che ci vuole un po’ di pazienza per trovare la configurazione perfetta ( a volte per prendere la powerline ho dovuto aspettare 10-15 minuti per vedere il segnale verde; una volta agganciato però funziona bene!)

  3. Avatar

    Salve, son curioso di sapere all’incirca download/upload all’altro capo…Io ho la fibra in casa (circa 180Mb/s Down e 20Up) e viaggeremo benissimo ma ci sono una marea di interferenze e a 5/6 metri (due muri) già prende malissimo sia 2,4g che 5ghz, ho messo un ripetitore in mezzo ma ha il problema delle interferenze pure quello a quanto pare…il Powerline mi eliminerebbe il problema, vorrei sapere quanto si perda perché per arrivare nell’altra stanza dovrei fare un giro di almeno 15-20 metri e già che ci sono penso al garage, dove mi servirebbe forse qualche metro in più.

Rispondi