mercoledì, dicembre 12

Royole FlexPai: vuoi vedere il suo schermo flessibile?

0

La nuova generazione di dispositivi con schermo flessibile è qui. Vale la pena scommettere su questa nuova innovazione tecnologica? L’azienda cinese Royole, con il suo FlexPai, ha bruciato tutti sui tempi di produzione.

La telefonia mobile sta vivendo tempi duri in termini di innovazione. Nonostante lo sviluppo di nuove linee di ricerca, come l’intelligenza artificiale, in termini di hardware non ci sono state innovazioni dirompenti negli ultimi anni. Ma adesso, con l’entrata di protagonisti del calibro di Samsung e Google, il display flessibile potrebbe essere l’innovazione che stavamo aspettando.

Royole FlexPai soddisfa la sete di novità degli utenti

Nei principali eventi dedicati alla tecnologia applicata alle comunicazioni, non mancano prototipi stravaganti. Tra questi, gli smartphone che includono schermi pieghevoli e flessibili sono i più di successo tra i fan. Infatti, in più occasioni, marchi come LG o Samsung, hanno dichiarato di effettuare ingenti investimenti a tal riguardo.

Samsung ha presentato il suo primo cellulare flessibile (o pieghevole) durante la conferenza degli sviluppatori. Ma qualunque cosa accada, quel telefono non sarà più il primo telefono cellulare flessibile al mondo a vedere la luce.

Lo smartphone pieghevole di casa Samsung

La compagnia cinese Royole ha già presentato in Cina un dispositivo chiamato FlexPai. Vale la pena ricordare che non è un prototipo, una pubblicità o un rendering di computer, come tutto quello che abbiamo visto finora. FlexPai è il primo smartphone pieghevole al mondo con schermo flessibile, una combinazione di telefono cellulare e tablet. È stato lanciato ufficialmente il 31 ottobre 2018 a Pechino.

Royole Corporation, uno dei produttori che punta maggiormente sull’innovazione, ha appena reso ufficiale che sono già disponibili le prime unità FlexPai, un modello che godrà di uno schermo flessibile sino a 180 gradi .

Alcune info sulla scelta di Royole riguardo al FlexPai

Il dispositivo Royole FlexPai è molto simile a ciò che potremmo immaginare ed assomiglia, in un certo senso, al dispositivo che Lenovo ha presentato tempo fa, sebbene per Lenovo si tratta ancora di un prototipo

Tablet pieghevole Lenovo

Royole, invece, l’ha presentato come un telefono che potrebbe sembrare più simile a un tablet pieghevole. Secondo la compagnia, lo schermo potrebbe essere piegato fino a 200.000 volte senza subire alcun danno.

Per quanto ne sapevamo, Samsung e Huawei stavano combattendo testa a testa sul privilegio di essere i primi produttori a lanciare un dispositivo flessibile con possibilmente uno schermo OLED. Bene, la società di tecnologia di Royole sembra aver superato entrambe.

Caratteristiche generali del Royole FlexPai

Completamente aperto, il Royole FlexPai presenta uno schermo AMOLED da 7,8 pollici con risoluzione ancora non precisata ma con un rapporto visivo 4:3.

Una volta piegato, almeno uno degli schermi rimanenti è di 4 pollici. La seconda parte di schermo utilizzabile non sarà di 3,8 pollici perchè, sebbene il FlexPai consente alla parte curva del suo display di mostrare lo sfondo, una volta  piegata questa zona disattiva le sue funzioni touch e la visualizzazione delle informazioni. In questo modo, la seconda schermata del FlexPai è più piccola.

Il dispositivo utilizza il suo giroscopio per sapere in quale parte dello schermo viene visualizzato il menu di avvio, lasciando l’altra parte in disuso ma con lo sfondo attivo.  Il Royole FlexPai è il primo smartphone flessibile al mondo. Inoltre, è anche il primo cellulare al mondo ad utilizzare con il nuovo processore Qualcomm Snapdragon 8150, noto anche come Snapdragon 855. Le specifiche sono state completate con 6 GB di RAM abbinati a 128 GB di storage, con altre configurazioni di storage (256 e 512 GB) abbinate a 8 GB di RAM.

Lo spessore del FlexPai è di circa 7,6 mm. Una volta piegato lo spessore aumenta più del doppio perché al centro, dove si trova la cerniera, rimane un’intercapedine per favorire la rotazione degli schermi.

Comparto fotografico e batteria con ricarica rapida

Questo cellulare flessibile ha una doppia fotocamera posteriore: un sensore da 16 megapixel ed uno da 20 megapixel. La batteria raggiunge i 3800 mAh, il che è stato possibile solo grazie alla disponibilità di una dimensione fisica più ampia e può essere caricata da 0 a 80% in meno di un’ora.

Alcuni dettagli costruttivi sullo schermo flessibile della Royole

Tra le sue caratteristiche principali, è sorprendente vedere come questo terminale abbia una sorta di cerniera in plastica, che consente la realizzazione di movimenti flessibili . Questa innovazione garantisce la possibilità di ruotare e piegare lo schermo senza alcuna difficoltà. Questo miglioramento è stato appositamente progettato per offrire un 2 in 1 in termini di utilizzo.

Nonostante questa grande innovazione, rimane evidente che il dispositivo non ha un design particolarmente gradevole, anzi lascia molto a desiderare in quanto a qualità e rifiniture.

Il lato del dispositivo piegato, in futuro potrebbe essere utilizzato come mezzo per visualizzare le notifiche o le informazioni che l’utente desidera. Qualcosa che potrebbe essere visto nei futuri aggiornamenti. Potrà Royole grazie a questa novità e con una componentistica di primo livello spuntarla con i grandi colossi della telefonia?

La cosa interessante è che dal punto di vista software il FlexPai funziona con Android Pie. Dispone di un processore più potente di quello integrato dai telefoni cellulari come Galaxy Note 9 , OnePlus 6T , Pixel 3 XL e LG V40.

Il FlexPai ha un prezzo eccessivo?

Il prezzo, indubbiamente, è ciò che causerà il maggior problema per il consumatore. Seppur il dispositivo monti i migliori componenti del mercato, la mancanza di prestigio nel marchio di origine cinese potrebbe lasciare perplessi ed in attesa che marchi più rinomati lancino le loro proposte. Chi metterebbe in dubbio questa innovazione se fosse stata Apple o Samsung a portarla sul mercato?

Dal 1 ° novembre, gli ordini sono accettati ad un prezzo di circa 1300 euro. Vale la pena scommettere sull’acquisizione di un prodotto che sarebbe allo stesso livello di componenti e caratteristiche tecniche di dispositivi come l’iPhone Xs o Samsung Note 9?

Questo prodotto arriva sul mercato in due modalità a seconda dello spazio interno:

  • il modello con 8 GB di RAM e i 256 GB di storage costerà circa 1.260 euro
  • il modello con 8 GB e 512 GB di storage costerà circa 1.640 euro.

Verrà in seguito aggiunta una terza variante light con 6 GB di RAM e 128 GB di storage che costerà circa 1.135 euro.

Se volete maggiori informazioni, o se state considerando l’acquisto dell’innovativo FlexPai, potete visitare il sito ufficiale Royole.

Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni