Tesla ha in programma di spedire i Model 3 realizzati presso la sua Gigafactory di Shanghai ad altri mercati in Asia ed Europa, ha riferito Bloomberg venerdì.

Le auto destinate alla consegna al di fuori del paese inizieranno probabilmente la produzione di massa nel quarto trimestre 2020 e si concentreranno principalmente su Singapore, Australia, Nuova Zelanda ed Europa, dove i clienti devono attualmente aspettano che le loro Tesla siano consegnate dagli Stati Uniti.

Le spedizioni potrebbero iniziare già alla fine di quest’anno, o all’inizio del 2021, secondo le persone.

Gigafactory Shanghai

Tesla sta aumentando la produzione con l’intensificarsi della concorrenza, con le case automobilistiche tradizionali che iniziano a produrre veicoli elettrici.

La fabbrica principale di Tesla è a Fremont, in California, dove assembla la Model S, la Model X, la Model Y e la Model 3. L’azienda sta anche costruendo una fabbrica a Berlino, la prima in Europa. L’amministratore delegato Elon Musk sta perseguendo un programma ambizioso, puntando a metà del 2021 per l’avvio della produzione dell’impianto.

Il produttore cinese di veicoli elettrici NIO prevede anche di entrare nei mercati esteri, inclusa l’Europa. Recentemente ho raccolto 1,7 miliardi di dollari nei mercati dei capitali. Oltre a riacquistare una parte della quota di NIO China, i fondi raccolti verranno utilizzati per sistemi driverless di alto livello e per l’espansione del mercato estero.

“Speriamo di poter iniziare le prove iniziali nei paesi in cui i veicoli elettrici sono più popolari nella seconda metà del prossimo anno”. Dopo aver fornito una tempistica relativamente vaga per il lancio dell’attività BaaS il 20 agosto e aver parlato ai media, William Li Bin ha chiarito che “il 2022 sarà l’inizio di un più ampio ingresso nel mercato, e il 2023 e il 2024 in modo più completo”.

Ciò che William Li Bin chiama “i paesi più popolari per le auto elettriche” parla da sé. I dati mostrano che da Gennaio a Luglio di quest’anno, sotto l’influenza della politica dei sussidi, il numero cumulativo di immatricolazioni di veicoli elettrici in Europa ha raggiunto le 500.000 (incluso il plug-in), superando le 486.000 unità della Cina, diventando il più grande mercato mondiale dei veicoli elettrici.

Ciò potrebbe significare che l’Europa sarà la prima tappa del mercato estero di NIO.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui