sabato, novembre 17

Ticwatch S Recensione

0

Il mondo degli indossabili vede ogni giorno nuovi dispositivi e nuovi brand. Il mercato è sicuramente in forte espansione e potrà crescere ancora molto.
Dopo un’ottima campagna su Kickstarter, Mobvoi ha raccolto i fondi necessari per vendere i suoi due smartwatch, il Ticwatch S ed il Ticwatch E. Due smartwatch equipaggiati con Android Wear 2.0.

Noi abbiamo provato la versione sportiva, Ticwatch S, scopiamo come si comporta e a chi può interessare.

Confezione

Il Ticwatch arriva in una scatola di latta, di colore nero con il coperchio bianco. All’apertura ci si trova subito davanti il watch incastrato in una struttura di carta. La confezione è molto simpatica e giovanile e toglie quell’aria di seriosità che solitamente si cerca di dare agli smartwatch.

All’interno della confezione oltre il Ticwatch S, il cavo magnetico ed un libretto di istruzioni multilingua, non c’è altro. Peccato non trovare una presa da muro, vero che in ogni casa ormai i caricatori abbondano, ma avere il caricatore originale che eroga il giusto quantitativo di corrente è sempre un piacere. La confezione mi è piaciuta molto ed è anche carina da esporre o svuotare ed usare per altre cose.

Specifiche Tecniche

  • Display: 1.4″ OLED display, 400×400, 287dpi
  • Cassa: Circolare, materiale policarbonato
  • Diametro: 45mm
  • Spessore: 13mm
  • Peso: 45.5gr
  • Processore: MTK MT2601, 1.2GHz dual-core
  • RAM: 256MB
  • ROM: 4GB
  • Connessioni: Bluetooth 4.1, WiFi 802.11 b/g/n
  • Touch: Multitouch
  • Sensori: Sensore di prossimità, giroscopio, accelerometro, bussola, sensore del battito cardiaco
  • Cinturino: Non sostituibile, materiale TPU
  • Batteria: 300mAh
  • Resistenza ad acqua e polvere: certificazione IP67
  • Compatibilità: iOS 8.0+/Android 4.3+
  • Sistema Operativo: Android Wear 2.0

Dal comparto tecnico si può notare come il dispositivo risulti completo e senza rinunce. Accelerometro, bussola e sensore battito cardiaco sono l’ideale per chi cerca un compagno per le proprie sessioni sportive.

Un display OLED in questa fascia di prezzo è molto raro e da l’idea della qualità del prodotto. Il processore e la memoria RAM, pur non avendo numeri mirabolanti, consentono un utilizzo fluido e senza problemi. Per questo genere di dispositivi, infatti, la richiesta di potenza è molto limitata e non richiede i numeri degli smartphone. Lo smartwatch ha anche alcune chicche non sempre disponibili per questi dispositivi. L’orologio infatti integra il GPS ed il WiFi.

Con il GPS potremo registrare le nostre sessioni di corsa e del percorso, senza dover portare lo smartphone con noi. Il WiFi invece consente di collegarsi direttamente alla connessione di casa per navigare sullo store e scaricare ulteriori applicazioni. Ovviamente le applicazioni devono essere certificate per Android Wear. La memoria disponibile di 4GB può sembrare poca, in realtà il peso delle app di Android Wear è quasi nullo, si parla di pochi MB. Il resto dello spazio servirà per eventuali canzoni che vorremmo installare o immagini. La certificazione IP67 lo rende ideale per essere tenuto al polso durante tutta la nostra giornata. Evitate le nuotate ma per pioggia e doccia non dovrebbero esserci problemi.

Design

L’orologio ha una forma circolare con i minuti attorno a tutto il quadrante, di un giallo fluo molto carino e moderno. Come già riferito, i materiali sono il policarbonato per la cassa e il TPU per il cinturino, la corona è in metallo. La scelta di questi materiali rende l’orologio estremamente leggero, appena 45gr. L’utilizzo di questi materiali rende particolarmente resistente ad eventuali graffi o cadute l’orologio.

Il quadrante, come già accennato, è rotondo, con un diametro di 45mm. La tecnologia del display è OLED, quindi un tipo di tecnologia di fascia alta con un alto contrasto. A sinistra del quadrante è posizionato l’unico tasto funzione del Ticwatch. Il tasto è a filo con il quadrante e non consente di essere premuto in maniera involontaria durante l’attività sportiva. Allo stesso tempo rende leggermente più difficoltosa la pressione. Forse posizionarlo dal lato opposto avrebbe reso più semplice la pressione del tasto.

Il  cinturino è in TPU e non è rimovibile. La sua forma abbraccia il polso rendendo l’orologio ergonomico e comodo da indossare. Non essendo regolabile o sostituibile ha un discreto numero di buchi per potersi adattare ai polsi più sottili o più grandi senza problemi. Forse la qualità del cinturino non è tra le più alte e durante l’uso quotidiano sono sicuro che tenderà a sporcarsi molto facilmente.

Al di sotto della cassa è presente il sensore di battito cardiaco e la porta di ricarica magnetica del Ticwatch. La cassa forse risulta leggermente spessa, ma in linea con altri smartwatch o orologi classici più sportivi.

In generale l’orologio mi piace e con un abbigliamento sportivo sta sempre bene. Forse la scelta di questi materiali porta l’orologio ad essere piuttosto sensibile allo sporco o ai segni sulla superficie, benché non si notino al primo sguardo, prestando maggiore attenzione questi divengono visibili.

Display

Il display montato è un OLED da 1,4″ con una risoluzione di 400×400 pixel. Con una densità di 287dpi la risoluzione, abbinata ad un display OLED, garantisce un’ottima visione. Il display consente ampi angoli di visione con neri intensi. La luminosità si rileva essere soddisfacente in ogni condizione. Avrei preferito la presenza di un sensore di luminosità, così da non dover impostare una singola luminosità valida per tutta la giornata o dover modificare l’intensità per le condizioni presenti.

Durante le prove la luminosità è stata settata a metà, garantendoci buone prestazioni e buona visibilità durante l’intero arco della giornata. Comoda la funzionalità always-on che toglie tutti i colori lasciando solo il bianco ed il nero per ridurre al minimo i consumi.

Batteria

Con una batteria da 300mAh non si potrà sperare più giorni senza una ricarica. L’orologio si comporta abbastanza bene nell’uso quotidiano e la durata è di circa una giornata. Nelle mie prove staccando il watch alle 9 del mattino sono riuscito ad arrivare fino a mezzanotte. Nell’arco della giornata ho ricevuto molte notifiche ed ho effettuato circa 1:30 di camminata con tracciamento GPS, attraverso l’applicazione FIT di Google. La durata è sufficiente ma non eccezionale. Non spero in una durata di diversi giorni, ma se voleste eseguire anche il tracciamento del sonno dovrete effettuare una ricarica prima di dormire.

Software

La versione installata sul Ticwatch S, come sul Ticwatch E, è Android Wear 2.0. Ovviamente in ambito android non ci saranno particolari problemi e le funzioni, così come l’interazione tra smartwatch e smartphone è sicuramente maggiore.

Android Wear è sicuramente maturato su tanti aspetti, ma la gestione delle notifiche, così come l’interazione, senza elementi esterni come una ghiera, vanno sicuramente migliorati. Se dovessimo ricevere, infatti, tante notifiche insieme saremo costretti a scorrerle tutte prima di poter effettuare una cancellazione totale.

Con iphone sarà necessario scaricare e tenere aperta l’app Android Wear, senza questa app non sarà possibile mantenere attivo il collegamento del Ticwatch con lo smartphone. Quindi in caso di notifiche non verranno visualizzate sul quadrante. Utilizzando lo smartwatch con Android non ho notato particolari problemi di connessioni, con iPhone invece sono stato costretto a riavviare più volte l’orologio durante l’uso giornaliero. Vuoi perché mi sono allontanato dall’iPhone o per errore ho chiuso l’app Android Wear, ho riscontrato poi una caduta di connessione del watch con l’applicazione (pur se nelle impostazioni bluetooth dell’iPhone risultava connesso). Questo tipo di problemi si è rivelato piuttosto seccante ed ha minato l’esperienza d’uso.

Il Ticwatch ha la possibilità di attivare anche l’opzione “OK Google”, molto comoda per l’interazione con l’orologio senza mani. Potremo richiedere di mostrarci il percorso per un determinato indirizzo o aggiungere note sul calendario. Al momento non mi è stato possibile controllare (pur avendola aggiunta) una lampadina Yeelight, poiché il sistema al momento non supporta questa funzione. In realtà se dovessimo chiedere di accendere o spegnere le luci in lingua inglese l’assistente ci comprenderà ed eseguirà il comando.

Su Android è possibile avviare e ricevere chiamate (ammesso di avere con noi lo smartphone), su iPhone invece non è possibile effettuare o ricevere chiamate. In caso di chiamata in entrata sul quadrante verrà mostrata la chiamata ed il chiamante. Potremo premere il tasto di risposta ma la chiamata verrà poi attivata su iPhone. Se dovessimo invece chiedere attraverso OK Google di effettuare una chiamata, ci verrà restituito il messaggio che l’azione richiesta non è disponibile per il dispositivo.

Lato sport il consiglio è quello di utilizzare l’applicazione FIT di Google, questo perché l’orologio non consente sincronizzazioni dell’attività sportiva con sistemi esterni. Con FIT invece sarà possibile registrare il proprio percorso e rivederlo completo di dati su smartphone o su web. Ovviamente sarà possibile installare, ed usare, ulteriori app come Runtastic o simili.

Conclusioni

Il Ticwatch si rivela essere un ottimo orologio smart completo di tutto. La qualità costruttiva è più che buona ed i materiali sono economici ma resistenti. Ci sono elementi premium come il display OLED e la presenza del WiFi, ed elementi che avrebbero richiesto maggior attenzione, come la durata della  batteria. Attualmente la batteria è il vero limite di questi indossabili, quello che ci costringe a rinunce, come la possibilità di tracciare più tempo i nostri spostamenti con GPS o sessioni d’allentamento minori in caso di camminate di diverse ore. Il sistema operativo va sicuramente migliorato e alcune cose vanno risolte, come l’obbligo dell’applicazione aperta su iOS (cosa che non avviene per altri smartwatch android o simili) o come l’improvvisa disconnessione dell’orologio dallo smartphone.

Nei miei giorni di prova e di sostituzione al mio Apple Watch mi sono trovato bene e non ho sentito particolari necessità (se escludiamo le 2/3 disconnessioni giornaliere). Il prezzo proposto è particolarmente interessante per quello che ha da offrire, prezzo che si rivela essere ancora più interessante se acquistato su altri siti, oltre che sul sito ufficiale in presenza di promozioni.

Ritengo il prodotto interessante e sicuramente una valida alternativa a soluzioni ben più costose, questo senza rinunciare a nulla. Le limitazioni del software (in caso di utilizzo con iOS) saranno valide per qualsiasi dispositivo Android Wear, ma con utilizzo diretto con Android i problemi tendono ad azzerarsi. Mi sento quindi di consigliarlo senza remore.

 

Ticwatch S

72%
72%
Awesome

Forse il miglior Smartwatch attualmente presente sul mercato, equipaggiato con Android Wear. GPS, display OLED e WiFi integrato lo rendono un dispositivo completo. Andrà ricaricato ogni giorno e per sessioni d'allenamento particolarmente lunghe si scaricherà anche più velocemente. Ma è un "problema" comune a tutti i dispositivi. Il prezzo proposto è così conveniente che lo rende quasi l'unica scelta.

  • Confezione
    7
  • Specifiche Tecniche
    7.2
  • Design
    7.5
  • Display
    8
  • Batteria
    6.5
  • Software
    6.8
Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni