La settimana scorsa Tik Tok ha pubblicato il proprio rapporto sulla trasparenza semestrale per il periodo dal 01.07.2019 al 31.12.2019. Questo è il secondo rapporto che la società ha pubblicato dalla conquista del mondo dei social media occidentali.

La controversa app di bytedance è stata recentemente vietata in India ed è anche fortemente criticata negli Stati Uniti a causa dell’obbligo che le società cinesi debbano trasmettere dati al governo se richiesto e (probabilmente) non hanno alcuna possibilità di difendersi. Altrimenti, la controllata cinese Douyin (抖 音) potrebbe essere a rischio.

Se questo regolamento (noto anche come articolo 9) sia mai stato usato non è chiaro e rimane segreto.

La discriminazione algoritmica, ad esempio, delle proteste in HK, delle minoranze o della comunità LGBTQ sono problematiche alla luce delle rigide normative sulla censura in Cina. Ciò è evidente anche nei numeri.

Un totale del 98,2% dei 49 milioni di video rimossi dalla piattaforma di Tik Tok sono stati eliminati prima dell’intervento manuale. Del numero totale di video cancellati, l’89,4% non ha visualizzazioni e non ha superato il filtro dell’algoritmo. Complessivamente, si tratta di meno dell’1% dei video caricati.

Video eliminati in dettaglio

I paesi con i video più eliminati su TikTok

Bytedance o Tik Tok hanno pubblicato solo i primi 5 paesi. Quasi il 50% dei video cancellati viola le linee guida per la protezione dei minori (video “pornografico”). Circa il 21% dei video eliminati mostra attività illegali come l’uso di droghe o mostra articoli proibiti specifici per paese e mostra attività generalmente illegali.

Il 15,6% ha violato le politiche di autolesionismo. Questo è anche l’unico caso in cui ulteriori dettagli sono divulgati nel rapporto, poiché queste cancellazioni si riferiscono principalmente a “sfide virali rischiose”.

L’8,6% dei video cancellati mostra violenza e immagini grafiche e il 3% identifica molestie e politiche di cyberbullismo. Meno dell’1% sono discorsi di odio, organizzazioni e persone pericolose.

Richieste legali per informazioni sull’utente

Richieste legali per dettagli e dati dell’utente

Un totale di 22 richieste legali per ottenere ulteriori informazioni sugli utenti da Tik Tok sono state fatte nella seconda metà dell’anno. Questi sono consentiti solo se sono stati giustificati legalmente, come ad esempio un mandato di perquisizione o una citazione. È sorprendente qui che i file di registro richiesti vengano trasmessi senza contenuto a meno che non sia stata presa una decisione giudiziaria.

Le “richieste di emergenza” devono inoltre essere presentate da un rappresentante legale e hanno principalmente lo scopo di aiutare a prevenire lesioni immediate o morte. Un modulo deve essere compilato con la richiesta.

La Germania rappresenta oltre il 50% delle richieste, ma solo il 13% delle richieste è stato dichiarato valido e le informazioni sono state condivise da Tik Tok.

Richieste del governo

Indagini governative e rappresentative

Anche le indagini del governo e dell’autorità rimangono gestibili. Sono state fatte in totale 45 richieste e, di conseguenza, sono stati bloccati o limitati 121 account e un totale di 45 caricamenti cancellati o a visibilità ridotta. L’India si distingue per il 66% delle richieste totali.

Non vengono forniti ulteriori dettagli sulla natura e sugli obiettivi delle richieste. A causa della struttura della tabella, non è chiaro quale sia la quota finale e se i governi abbiano più successo rispetto alle richieste dei rappresentanti legali.

Violazioni del copyright

Ciò che è sorprendente per me, tuttavia, è il numero di sole 1.338 richieste di violazioni del copyright. Se le dichiarazioni nel rapporto sono corrette, almeno 490 milioni di video sono stati caricati su Tik Tok nella seconda metà del 2019. Di conseguenza, vengono effettuate meno di 3 richieste per 1 milione di caricamenti considerati leciti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui