Tp Link Archer MR400 4G Recensione

0

Scrivo questa recensione dopo più di un anno di utilizzo di questo dispositivo. Questo router ha già avuto una serie di aggiornamenti e il prezzo è sceso molto nel tempo. Essendo la tecnologia 4G pronta per essere soppiantata dal 5G, il suo prezzo lo rende facilmente accessibile ed è per questo che possiamo trovare questo router nella nostra lista dei migliori router 4G.

Posizionato sulla finestra più alta di casa, nel punto dove la copertura della torre è ottimale.

Link Amazon

Configurazione

Ho testato questo router con molti operatori: Vodafone, Wind, Tim, Ho e Kena. In tutti i casi il router si è configurato in autonomia ed ah inserito gli APN automaticamente senza dover richiedere alcun input manuale.

Lo sportello della sim sul retro permette il facile inserimento di una sim di diverse dimensioni grazie all’adattatore che arriva insieme al router.

Di base inserirai la nano sim di qualsiasi operatore senza problemi.

Potrai scegliere se disattivare il pin tramite lo smartphone o semplicemente inserire il pin all’interno del pannello di amministrazione del router.

Per accedere al pannello di amministrazione, collegati al router con la wifi (password sul retro) o tramite cavo. Accedi poi all’indirizzo http://192.168.1.1/ e usa come password admin (cambiala subito)

La wifi si avvia praticamente senza configurazione – non dovrai neanche entrare nel pannello di amministrazione per configurarla. Parte in automatico e la password di default è scritta sul retro del dispositivo.

Tieni in considerazione comunque che Tp-Link non è famosa per la sicurezza. Questa azienda cinese ha negli anni dimostrato che le falle sono sempre dietro l’angolo. Per aumentare la sicurezza ti consiglio di cambiare password (ma anche il nome della rete wifi).

Il router supporta le reti da 2.4 Ghz e le reti da 5.0 Ghz (entrambe in simultanea) e non avrai problemi ad utilizzare i dispositivi IoT sia di nuova che di vecchia generazione.

Funzionalità varie

Il dispositivo supporta praticamente tutte le funzionalità dei router moderni, tra le quali:

  • Configurazione DNS
  • Rete Wifi guest
  • Parental control
  • Dns dinamico
  • Invio SMS
  • VPN
  • Port forwarding
  • Limiti di banda

Unico difetto: non siamo mai riusciti ad aggiornare il firmware ma la stabilità del dispositivo è ottima. Aggiornamento: non siamo riusciti ad aggiornare il firmware manualmente ma in modalità automatica è ripartito senza problemi. Le poche volte che non andava era perché il traffico dati della sim era terminato.

Velocità

Premettiamo che questo router è ideale per una soluzione di backup o per chi abita in zone remote / seconda casa dove la fibra non arriva.

Noi lo utilizziamo nella seconda casa in cima ad un monte dove praticamente di cablato non arriva nulla. Se la tua situazione è analoga puoi seguire questa guida per unire più reti ed ottenere il massimo.

Effettuando un test con lo speed test di netflix, ecco il risultato.

Tieni in considerazione che stiamo usando una scheda Ho. Mobile che è limitata al 4G base (l’operatore non ci passa più di 30mbps di banda)

Il test effettuato con un oneplus 7 Pro (stesso piano tariffario) ci porta allo stesso risultato (nella stessa location)

Se le “tacche” che indicano il campo del 4G sul router sono poche, prova a orientarle meglio o posizionare il router su una finestra che punta il ripetitore del tuo operatore (se abiti in una zona disagiata, saprai sicuramente dove si trova!)

Nei casi peggiori potresti valutare un’antenna 4G più potente da attaccare direttamente al router.

Link Amazon

Per stabilizzare la connessione durante le stagioni turistiche, noi abbiamo due router “uniti”, ecco nuovamente la guida su come fare.

Share.

Rispondi