lunedì, ottobre 22

Un mese con il mio nuovo OnePlus 5T

0

Devo necessariamente fare una piccola premessa: lavoro da anni per un’azienda che produce Smartphone Android, ma ho sempre avuto un iPhone. Aspettavo con ansia l’iPhone X, ma sono rimasta molto delusa: nessuna caratteristica o funzione innovativa e soprattutto un prezzo a mio avviso davvero esagerato.

Ho deciso quindi di acquistare uno smartphone Android, e la scelta non è stata facile. Huawei o Xiaomi sembravano le scelte migliori, e anche Samsung non mi lasciava indifferente. Ma leggendo le recensioni online, sembrava che per essere davvero un fanatico Android, dovessi avere un OnePlus. Ed in effetti, confrontando le specifiche tecniche ed il prezzo, sembrava davvero un ottimo acquisto.

5T abbina il giusto software ed hardware di fascia alta al giusto prezzo, rendendolo uno di quei rari dispositivi che possono essere paragonati a telefoni come il Galaxy Note 8 (846€ su Amazon) o Google Pixel 2 (776,99 su Amazon.it).


Il rapporto qualità /prezzo è proprio il motivo per cui OnePlus 5T è uno dei migliori telefoni di fascia media disponibili ad oggi sul mercato. Ed è anche il principale motivo che mi ha fatto scegliere tra i tanti proprio questo smartphone.

Ovviamente non è perfetto, nessun telefono lo è. Ma se volete sapere se dopo un mese con il OnePlus 5T sono ancora convinta dell’acquisto, dovete continuare a leggere.

iniziamo dall’inizio…

Dove ordinare OnePlus 5T

OnePlus 5T è disponibile praticamente su tutti i siti che vendono tecnologia, cinesi e non (alla fine dell’articolo trovate i link agli store e la panoramica dei prezzi).

Date le tante esperienze accumulate con gli ordini online (non tutte positive, anzi), vista la cifra (superiore ai 500 euro) e la necessità di avere una garanzia ufficiale, ho scelto di ordinarlo direttamente dal sito OnePlus (20 euro di sconto per gli amici di TechBoom):

Come potete vedere dall’immagine sopra, il 5T è disponibile in due configurazioni:
8GB di RAM e 128GB di memoria
6GB di RAM e 64GB di memoria

Non avendo nessun slot per memorie esterne (mossa che ricorda molto Apple) e quindi nessuna possibilità di espandere la memoria già presente sul dispositivo, ho scelto la versione da 8 e 128 GB.

Una volta effettuato il login sul sito (con Facebook, Google etc..) e aggiunto il 5T al carrello sono bastati due clic per ordinare pagando tramite PayPal. Immediata la conferma, ed ancora più immediati i tempi di spedizione, considerando che ho ordinato il 30 Dicembre…

OnePlus spedisce, infatti, dalla Cina in Italia tramite DHL e i tempi di consegna sono di solito 1-3 giorni lavorativi. La spedizione in 5-7 giorni lavorativi è gratuita, priva di dazi doganali (già pagati dall’azienda) e tracciabile dall’inizio alla fine.

Unboxing

OnePlus 5T è arrivato dopo pochi giorni con DHL, ben protetto ed imballato.

Dentro la scatola, abbiamo il telefono in cima, con una protezione per lo schermo in plastica pre-applicata (che puoi rimuovere facilmente, oppure lasciare come ho fatto io).

Sotto, abbiamo il caricatore Dash (che sarebbe la versione OnePlus di Quick Charge), un cavo, un manuale di istruzioni e una cover in silicone.

Nessun altro accessorio nella scatola, ma gli auricolari, ad esempio, possono essere acquistati insieme al telefono a 15€. Con un jack da 3,5 mm non è necessario alcun dongle.

Design

Insolitamente, il 5T è cresciuto solo in minima parte rispetto al suo predecessore. Il passaggio da schermi 16:9 a 2:1 normalmente significa che lo smartphone diventa più lungo, ma meno largo. Questo non è il caso con OnePlus 5T – che in realtà è un po’ più largo e più spesso di prima. Tuttavia, le differenze sono nell’ordine di un millimetro, quindi sono appena evidenti.

Lo smartphone è in metallo molto robusto, non deformabile, non fa rumore e non cede sotto pressione. Davvero ottima scelta di materiali.

OnePlus 5T Nuovo

Il mio 5T dopo 3 mesi

Per quanto riguarda i tasti, abbiamo accensione/spegnimento sul lato destro, sotto allo slot per le SIM Card. Sulla sinistra, i tasti per il controllo del volume ed il tasto slide per scorrere tra le modalità suoneria/silenzioso/non disturbare.

OnePlus 5T era all’inizio disponibile solo in Midnight Black, ma altre tre edizioni speciali sono già sul mercato, come OnePlus 5T Star Wars Edition o Lava Red.

Il sensore di impronte digitali è sul retro, in una posizione molto comoda – lungo l’asse centrale, sopra il punto medio, ma non troppo in alto, a portata di mano dell’indice – molto meglio dei vari Galaxy del 2017.

Per quanto riguarda l’altro elemento di design, le linee dell’antenna, i produttori di smartphone adottano due approcci: cercare di nasconderle o integrarle nel design – e entrambi gli approcci possono essere fatti funzionare.
Il modo in cui OnePlus risolve la questione è quello che mi è piaciuto molto già su OP5 ed è lo stesso qui – abbiamo dovuto togliere lo sfondo e super illuminare il telefono per farle apparire: 

Per quanto riguarda le dimensioni, sono a mio avviso perfette: 156.1 x 75 x 7.3 mm.

Display

Lo schermo è Full Optic AMOLED da 6,01 pollici nel formato 2:1 con una risoluzione di 2160×1080 pixel, che corrisponde a uno schermo Full-HD leggermente più ampio. Il display è nitido e non è possibile visualizzare i singoli pixel nemmeno a controllo ravvicinato. La luminosità media è di 423,1 cd / m². Samsung ha aggiunto una funzione ai suoi telefoni Galaxy di punta, che consentono al sensore di luminosità di aumentare la luminosità per un breve periodo se necessario, ma lo schermo del Galaxy S8+ è un po’ più scuro di quello di OnePlus 5T.

Sopra il display, c’è la fotocamera frontale e la luce LED a sinistra per le notifiche – particolarmente utile sulla 5T che manca di una funzione di visualizzazione sempre attiva.

Grazie allo schermo AMOLED, non dobbiamo preoccuparci del valore del nero e del contrasto: entrambi sono perfetti e i colori appaiono forti e vividi.

È possibile scegliere tra vari colori nel menu delle impostazioni: l’impostazione standard, sRGB, AdobeRGB, DCI P3 e un’impostazione personalizzata per il bilanciamento del bianco. Ho provato tutte le modalità di display disponibili e la precisione del colore è molto buona in generale e rispetto ad altri smartphone: la migliore copertura è in modalità sRGB. AdobeRGB mostra un cast blu evidente, ma la copertura del colore è molto buona per tutti gli altri, anche se i risultati di CalMAN sono più simili alle linee guida.

Per quanto riguarda la visualizzazione all’esterno, il display del OnePlus 5T è leggibile e nitido anche sotto la luce diretta del sole

Luminosità al massimo

Luminosità media

 

Luminosità al minimo

Il sensore di luminosità reagisce abbastanza rapidamente, anche se occasionalmente è un po’ scuro e gli angoli di visualizzazione sono buoni.

Hardware e Prestazioni

OnePlus 5T ha Qualcomm Snapdragon 835 e 8 GB di RAM: il meglio che potessi chiedere. Sono rimasta stupita dalle prestazioni brillanti e senza mai nessun intoppo del mio 5T.

Sebbene il chipset Snapdragon 835 sia lo stesso di OnePlus 5, il 5T si è comportato meglio su tutti i test di benchmark che ho eseguito. Ciò significa che è ancora perfettamente in grado di superare il Galaxy S8 e l’LG G6, così come il nuovo Pixel 2 XL.

Di seguito, per non annoiarvi, vi diamo solo il benchmark di Antutu come riferimento;
ma potete controllare online Geekbench, PCMark for Android, GFXBench (DX / GLBenchmark) 2.7 o BaseMark OS II. Il risultato non cambia, anzi: in alcuni test OnePlus 5T è il primo della classifica!

Antutu benchmark – Febbraio 2018:

La sorpresa più grande è però arrivata con i giochi: i tempi di caricamento sono davvero molto brevi e la navigazione veloce. Ciò è dovuto al potente processore. I risultati di GameBench sono molto buoni: Asphalt 8 e Dead Trigger 2 sono visualizzati senza problemi a 30 e persino a 60 fps. Anche giochi semplici come Temple Run 2 funzionano senza intoppi e si caricano rapidamente.

 

 Connettività

OnePlus 5T è Dual-SIM e ha posto per due nano-SIM. Sono supportate in totale 35 bande  2G / 3G / 4G e LTE è Cat. 12/13 per velocità teoriche fino a 600 Mbps di downlink e 150 Mbps di upload

Supporto Wi-Fi b / g / n su 2,4 GHz e a / n / ac su 5 GHz. C’è l’ultimo Bluetooth 5 con una gamma e una velocità migliorate, oltre a aptX e aptX HD per coloro che utilizzano audio wireless di alta qualità. Il supporto NFC è un altro segno di spunta sulla scheda tecnica alla voce connettività. Il posizionamento è fatto con i satelliti GPS, GLONASS, BeiDou e Galileo, quindi fondamentalmente tutti i sistemi disponibili pubblicamente. Tuttavia, non esiste un ricevitore radio FM.

La connessione di ricarica utilizza una porta USB-C ed è presente il jack audio da 3,5 mm.

Software e Interfaccia

Subito dopo aver acceso il dispositivo, ti verrà offerto un aggiornamento software, che installa Oxygen OS 4.7.6. Ciò significa che OnePlus 5T funziona ancora su Android 7.1.1, ma l’aggiornamento ad Android 8 è già in fase beta.

Oxygen OS offre un sistema operativo sottile e potente che ricorda una versione stock di Android, ma presenta alcune piccole modifiche: l’interfaccia può essere impostata su un tema scuro, c’è una diversa app per la galleria e opzioni di impostazione estese. È possibile, ad esempio, attivare un filtro a luce blu, configurare ciò che viene visualizzato nella barra di stato o persino modificare il carattere di sistema.

Sono arrivata davvero ​​a godermi OxygenOS: sembra molto simile ad Android, ma aumenta la funzionalità. Inoltre, molto simile a MIUI di Xiaomi, OxygenOS ha una comunità molto attiva di utenti e sviluppatori costantemente al lavoro su nuove funzionalità.

OnePlus 5T è anche dotato di riconoscimento facciale per lo sblocco. Funzionalità che non solo ho provato, ma che ho ancora attiva e che in molti casi si rileva più veloce dell’iPhone X dei miei amici!

 

Fotocamera

La doppia fotocamera di OnePlus 5T è dotata di un sensore da 16 MP con obiettivo 27.22 mm e apertura f / 1.7 come fotocamera principale, insieme a un secondo sensore da 20 MP e  f / 2,6 per offrire funzionalità aggiuntive.

Entrambi i sensori sono full-color di Sony e le fotocamere si combinano per offrire una funzione di zoom ottico 1,6x. Combinato con una funzionalità chiamata “zoom digitale senza perdita”, OnePlus promette anche un miglioramento del bokeh dello sfondo sfocato nella modalità Ritratto.

Testato utilizzando il sensore principale da 16 MP e l’obiettivo da 27,22 mm in modalità predefinita, OnePlus 5T raggiunge un punteggio DxOMark complessivo di 87 punti, un risultato eccellente! Risultati impressionanti sia in condizioni luminose che in condizioni di scarsa illuminazione.

Doppia fotocamera per OnePlus 5T: 16MP + 20MP

I punti di forza principali includono una resa cromatica vivida con un bilanciamento del bianco accurato e una buona conservazione dei dettagli insieme a un autofocus veloce e fluido.

Per gli appassionati di video, OnePlus 5T registra a 4K 2160p / 30fps, nonché risoluzioni 1080p / 60 / 30fps e 720p / 30 / 120fps. La modalità predefinita fornisce 1080p / 30fps con un’esposizione accurata e bilanciamento del bianco in tutte le condizioni e una rapida convergenza in condizioni di illuminazione variabili. Altri punti di forza dei video includono l’autofocus veloce e preciso e un sistema di stabilizzazione efficace.

Esterni: colori e dettagli eccezionali

Scattando all’aperto, OnePlus 5T offre generalmente una buona esposizione del bersaglio, garantendo molti scatti eccellenti con una buona tonalità, colore e consistenza. Registra un’ampia gamma dinamica, sebbene sia evidente una perdita occasionale di dettagli in ombra in scene ad alto contrasto. Detto questo, i punti salienti sono ben conservati nelle esposizioni HDR, il che rende l’approccio OnePlus sensato, in quanto è più facile sollevare le ombre in fase di post-produzione piuttosto che recuperare punti salienti sovraesposti.

La resa cromatica è eccellente, garantendo tonalità vivide e piacevoli, con una saturazione leggermente più marcata rispetto a iPhone 7 e Samsung S8 e alla pari con Google Pixel. L’ombreggiatura del colore è leggermente visibile nelle esposizioni esterne, ma non è eccessivamente preoccupante e il bilanciamento del bianco è generalmente preciso e neutro.L’eccellente conservazione delle texture è un altro dei punti di forza di OnePlus 5: la registrazione di livelli simili di dettagli precisi come alcuni dei migliori dispositivi che abbiamo testato, inclusi Google Pixel e il Samsung S8. Anche la riduzione del rumore è buona, specialmente in condizioni di luce intensa, e anche se alcuni disturbi di luminanza sono visibili in aree omogenee (come il cielo quando si scatta all’aperto), non è una problema significativo.

 

Interni: buoni

Le foto in condizioni di scarsa illuminazione o in condizioni di luce molto scarsa rimangono utilizzabili.

iPhone 7

OnePlus 5T

Anche la conservazione dei dettagli è molto buona, ma in alcuni scatti a mano libera si notano sfocature e perdita di dettagli rispetto a quelli utilizzati con un treppiede.

Nelle immagini a bassa luminosità senza sfocature, i livelli di dettaglio sono simili, se non leggermente migliori, a quelli di artisti di fascia alta come il Samsung S8 o Google Pixel.

 

 

Batteria

La capacità della batteria di OnePlus 5T è 3,300 mAh. Durante i test, si è dimostrato più che adeguatamente potenziato, assicurando un livello di resistenza di 82 ore! Sicuramente è uno smartphone high-end ad alta efficienza energetica: 12 ore durante la navigazione continua via Wi-Fi.

Per me (heavy user) la batteria è finalmente sufficiente per un giorno e mezzo senza ricarica. Solo l’LG V30 può battere questi risultati; il Samsung Galaxy S8 + ha tempi di autonomia simili al mio 5T.

DashCharge fa ricaricare la batteria davvero molto velocemente.
Usando l’adattatore di carica e il cavo Dash, OnePlus 5T va dallo 0% al 100% in circa 55 minuti, mentre una carica di soli 30 minuti porta la batteria al 65%. Roba davvero impressionante! L’avvertenza è, naturalmente, che con accessori non-Dash non sarete in grado di avere queste velocità di ricarica.

Ed è anche possibile attivare la modalità di risparmio energetico se si desidera preservare la batteria.

Specifiche Tecniche

Dimensioni: 156.1 x 75 x 7.3 mm
Peso: 162g
Materiale: Alluminio anodizzato
Sistema operativo: OxygenOS based on Android 7.1.1 Nougat
CPU: Qualcomm Snapdragon 835 (Octa-core, 10nm, up to 2.45GHz)
GPU: Adreno 540
RAM: 6/8 GB LPDDR4X
Spazio di archiviazione: 64/128 GB
Sensori: Fingerprint, Hall, Accelerometer, G-sensor, Electronic Compass, Gyroscope, Proximity, Ambient Light Sensor, RGB, Sensor Hub
PorteUSB 2.0, Type-C, Supports USB Audio Dual nano-SIM slot, Presa audio 3,5 mm
Batteria: 3,300 mAh, Dash Charge (5V 4A)
AudioAltoparlante rivolto in basso, 3 microfoni con noise cancellation, supporto AANC, Dirac HD Sound
Display: AMOLED 6.01 pollici, risoluzione 1080P (1080 x 2160 pixels), 401ppi. Vetro 2.5D Corning® Gorilla® Glass 5
Fotocamera Posteriore: Dual camera con Dual LED Flash. Principale: 16MP, 
Sony IMX 398, 1.12μm, apertura f/1.7. Secondaria: 20MP, IMX 376K, 1.0 μm, Apertura: f/1.7
Video: 4K  a 30fps, 1080p a 60fps, 1080p a 30fps, 720p a 30fps
Fotocamera Anteriore: 16MP, sensore
 IMX 371, 1.0μm, apertura: f/2.0.
Video: 
1080p a 30fps, 720p a 30fps

Video Ufficiale:

Dove Trovarlo

Come già detto all’inizio, OnePlus 5T è disponibile praticamente su tutti i negozi online.
Io vi consiglio di acquistarlo direttamente dal sito ufficiale OnePlus, ma se volete risparmiare qualcosina potete dare un’occhiata su questi siti:

90%
90%
Awesome
  • Design
    8.2
  • Display
    8.6
  • Hardware e Prestazioni
    9.5
  • Software
    9.5
  • Fotocamera
    8.5
  • Batteria
    10
Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni