domenica, dicembre 9

Xiaomi Mi A2: il Notch diventa “Lite” con Android ONE

0

Per anni, i cinesi hanno attentamente studiato e clonato i competitor oltreoceano: da Apple a Samsung, non è mai stato difficile trovare una copia “made in China” a un terzo del prezzo. Inoltre, grazie a shops come GearBest & Banggood,  questi cloni hanno sempre avuto un buon mercato grazie a una totale evasione fiscale: stiamo parlando ovviamente delle spedizioni senza dogana

Le cose tuttavia stanno inziando a cambiare: difficile, ad esempio, dimenticare il lancio del Mi Mix 2 il giorno antecedente il lancio di iPhone X. La battaglia è appena cominciata e Xiaomi sta dimostrando di voler combattere su tutti i fronti!

Il notch diventa Lite

Ti ricordi quanta polvere ha alzato Apple con il lancio di iPhone X? L’azienda, credendo di spaventare i propri clienti con un Notch al quale non ci credeva pronti,  ha dovuto lanciare due modelli (iPhone 8 e iPhone X) durante la stessa sessione, con un divario di più di 300 euro.

Con qualche mese di distanza, arriva la risposta Xiaomi; due dispositivi entry level, con Android One; e la versione economica Lite, con il notch, costa meno!

A sinistra lo Xiaomi A2, a destra lo Xiaomi A2 Lite (con il notch)

Interessante, vero? La versione con il Notch non è considerata “premium” da parte di Xiaomi, anzi, in questo caso, il display che Apple considera rivoluzionario, Xiaomi lo introduce nella versione più economica. Ecco i prezzi di listino:

$209,99
disponibile
Gearbest.com
$159,99
disponibile
Gearbest.com

Xiaomi Mi A2 e A2 Lite sono quasi identici a Mi 6X e Redmi 6 Pro, quello che non capiamo è perché Xiaomi utilizzi lo stesso marketing name per due dispositivo che in realtà appartengono a segmenti completamente diversi.
Analizziamo le specifiche per approfondire questo divario:

CaratteristicaXiaomi A2Xiaomi A2 Lite
CPUSnapdragon 660Snapdragon 625
GPUAdreno 512Adreno 506
Display5,99 Pollici FHD5,84 FHD
Ram4/6GB3/4GB
Memoria32/128GB64/128GB
Retro-Cam12+20MP12+5MP
Front-Cam20 Mp5 Mp
OSAndroid OneAndroid One
Batteria3010 mAh4000 mAh
Fingerprint
Banda 20

 

Xiaomi A2 supera A2 Lite praticamente in tutto se non per la batteria, dove il lite ha quasi 1000 mAh in più. Il punto discussione principale per noi, continua a rimanere tuttavia il Design:  con un mercato che si indirizza sempre di più verso display che coprono interamente il pannello anteriore, Xiaomi rema contro corrente.

Mi A2: Android ONE, senza MIUI

Uno dei principali problemi negli ultimi anni che hanno dovuto affrontare gli acquirenti europei di Xiaomi riguarda il firmware. Comprare un prodotto da GearBest per risparmiare qualche soldo e l’iva, e poi procurarsi una serie di mal di testa per localizzare meglio il dispositivo per l’utilizzo in Italia.

Con Mi A2 e Mi A2 Lite, Xiaomi rimuove il tanto amato MIUI, per rimanere allineato agli standard di Android ONE: cercando di conseguenza di ridurre l’assistenza “dovuta” al cliente, che a ogni update, comporta una catastrofe di bugs che gli utenti devono andare a riportare sul forum ufficiale di Xiaomi.

Xiaomi dimostra, in questo caso, una strategia global semplice che potrebbe essere efficace: inserendo la banda 20, garantisce la copertura dei principali gestori europei e italiani. Aderendo inoltre al programma Android ONE, con l’obiettivo di accontentare il numero più alto possibile di clienti alla ricerca di un entry-level phone.

Se sei interessato a questo dispositivo, ricordati di fare la dovuta ricerca su android One, ecco alcune peculiarità:

  • Aggiornamenti: escludi la possibilità che Xiaomi si dimentichi di aggiornare il tuo dispositivo. Gli aggiornamenti di Android ONE saranno globali per tutti i possessori di questo sistema operativo
  • Stock Android: riduzione della possibilità di incompatibilità che sono più frequenti quando il produttore fa modifiche pesanti all’UI (Eg.: MIUI)
  • Stabilità: meno spazio ai cattivi programmatori cinesi, più spazio allo sviluppo diretto da parte degli sviluppatori Google
  • Hardware: per migliorare la compatibilità, Google richiede un allineamento delle specs dei dispositivi. Dalla tabella sovrastante, si evince che Xiaomi ha preso una strada propria non rispettando questo principio.
  • Performance/Prezzo: Xiaomi A2, per il prezzo e le specifiche, rientra tra i dispositivi di fascia media. Siamo sicuri sia un best-buy per poi ritrovarci la versione “semplificata” di Android?

Conclusioni

Con ambizioni di crescita globali, Xiaomi propone due versioni di Xiaomi A2 completamente diverse. La versione più costosa ha delle specifiche da telefono di classe media ma con un design old-school e un sistema operativo studiato per telefoni più economici. Utilizzare Android ONE per ridurre la “fatica” di dover localizzare per più nazioni è una mossa che dal nostro punto di vista da “sfaticati”, manca forse della fiducia da parte di Xiaomi sulla MIUI fuori dal mercato cinese?

Per quanto riguarda la versione Lite, secondo noi Xiaomi ha fatto una mossa interessante: un telefono economico dotato di notch e con design accattivante, hardware discreto e un sistema operativo per persone senza troppe ambizioni lato software.

Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni