Xiaomi Mi Home, creare automatismi e interazioni tra dispositivi

0

Avete acquistato il Gateway Xiaomi e i relativi accessori ma non sapete come utilizzarli? Volete creare degli automatismi che si attivino in relazione ad un’azione? Seguite la nostra guida che vi mostra passo passo come crearne uno per poi applicarlo a decine di situazioni differenti.

Per chi ha visto ultimamente l’app Mi Home, avrà notato che è molto cambiata iniziando a parlare anche italiano. Fino a poco tempo fa infatti questa app era in inglese e prima ancora con molte parti in cinese. Non era facilmente utilizzabile. Ora invece è  stata completamente ridisegnata (andando a “ispirarsi” molto alla app Casa di Apple). Le schermate in inglese sono scomparse per lasciare posto all’italiano. Solo rari menu di accessori non pensati per il mercato internazionale sono ancora in cinese.

Entrando nei menu della app si nota come questa sia strutturata come il sito internet IFTTT, quindi ad un SE corrisponde un ALLORA QUESTO. Ad una azione preimpostata da noi (la pressione di un interruttore nella più semplice delle configurazioni)  corrisponderà l’azione finale (l’accensione della lampadina, di una presa o di un suono). Vediamo quindi come realizzare un’automazione.

 

Creiamo un’azione. Premere un tasto per accendere una luce

Messa così sembra una banalità, ed effettivamente lo è nella vita di tutti i giorni. Premi il tasto e si accende la luce collegata. Per bottoni wireless e lampadine smart è leggermente differente. Bisogna fare in modo che la lampadina ed il tasto siano collegati e che un server dia il comando di accensione quando noi premeremo il tasto.

Iniziamo scaricando l’applicazione Mi Home, se non ancora fatto.

Mi Home
Mi Home
Developer: Xiaomi Inc.
Price: Free

Ovviamente facciamo il login con il nostro account Xiaomi o creiamone uno. Aggiungete tutti i vostri dispositivi e leggete come procedere qui sotto.

Come potete osservare qui sopra, trovate la lista di tutti i vostri dispositivi. Scorrendo da destra verso sinistra vedrete anche tutte le varie categorie come illuminazione, sicurezza etc. In questa fase in realtà non ci interessano queste schede. Per questa guida ci interessa spostarci nel secondo tab in basso, chiamato appunto automazione.

Come potete vedere io ho già diverse automazioni. Per crearne una dovete dirigervi nell’angolo alto destro, sul segno +.

In questa parte l’applicazione ci mostrerà tutti gli “inneschi”. Troveremo quindi interruttori, sensori di temperatura, sensori di movimento, sensori di apertura porte, etc. Scegliamo quindi il primo dispositivo, nella guida sceglierò un’interruttore per mostrare una configurazione base.

Quando scegliamo il dispositivo che innesca l’azione ci potrebbe essere richiesto che cosa deve fare il dispositivo. Per quel che riguarda il tasto potrebbe essere richiesto se deve essere premuto una volta, due o ricevere una pressione lunga. Nel mio caso scelgo single press, ovviamente questo tipo di richiesta si presta ad utilizzare il tasto per diverse azioni, anche slegate tra loro.

Dobbiamo quindi ora scegliere cosa deve avvenire dopo aver premuto l’interruttore. In questo caso potremmo scegliere se far succedere qualcosa ad un dispositivo intelligente o qualcosa come l’invio di una notifica o magari l’avvio di una scena. Nel nostro caso ci serve premere sulla lampadina per fare in modo che si accenda dopo la pressione del tasto.

Anche in questo caso, come con il tasto, ci verrà richiesto che azione deve succedere. Avremo modo di accenderla, spegnerla, aumentare la luminosità, diminuirla etc. Nel nostro caso scegliamo Turn on/off. In questo modo la lampadina saprà se il suo stato è acceso o spento e si accenderà o spegnerà  alla pressione di un solo tasto.

Nella scheda successiva troveremo il riassunto di quello che vogliamo che succeda. Troviamo quindi “SE” e il “ESEGUI”. Ci sono due ulteriori cose interessanti in questa schermata. Sotto “ESEGUI” troviamo il tasto “Continua ad aggiungere” che ci consente di inserire ulteriori azioni da eseguire alla pressione del solo tasto, come ad esempio accendere più luci insieme o accendere una e spegnere un’altra. Inoltre nella parte bassa troviamo il campo “Periodo di tempo effettivo”, che ci consente di dare un lasso temporale.

In pratica qui avremo modo di poter dire quando e per quanto tempo questa azione è utilizzabile. Possiamo ad esempio decidere che il tasto deve accendere o spegnere la luce solo da mezzanotte alle 7 del mattino, oppure che lo faccia solo i giorni dispari piuttosto che i pari etc. Questo campo è molto utile per tutte quelle azioni che non devono avvenire in momenti della giornata in cui non ci serve quella determinata azione. Immaginiamo di inserire il comando: il sensore di movimento rileva un passaggio, allora accendi la luce. Questo comando potrebbe servirci solo di notte, magari per la luce notturna del comodino. Ovviamente questo tipo di comando non ci servirà durante il giorno con la luce naturale.

Conclusioni

Questa guida mostra come creare un’automazione con l’applicazione Mi Home, volendo si può modificare e far compiere altre azioni in maniera molto semplice. Attraverso queste azioni si può fare in modo che tutta una serie di dispositivi si accendano anche senza alcun tipo di intervento da parte nostra. Immaginate ad esempio di mettere un sensore di movimento che funziona solo quando non rileva più luce solare e che accende una luce non raggiungibile. Si possono creare azioni che funzionino tra loro, la cosa si può  espandere sempre di più e diventare sempre più complessa.

Per eseguire questa guida bisognerà dotarsi di un gateway xiaomi, un tasto ed una lampadina yeelight. I costi maggiori vengono fuori solo per il gateway, ma questo ci servirà per tutti gli altri dispositivi acquistabili a parte. Vi consiglio di dare uno sguardo alla nostra recensione del gateway xiaomi ed i relativi accessori associabili.

 

Last updated on settembre 25, 2018 5:34 am
Share.