lunedì, novembre 19

Xiaomi Redmi Note 5 (Pro) – Recensione

0

Redmi Note 5 e Redmi Note 5 Pro, due nomi quasi identici per lo stesso smartphone. Una confusione di nomi e forse non solo da parte di Xiaomi. Oggi andiamo a scoprire un possibile best buy della fascia media. Perché  possibile candidato? Perché Xiaomi sta inserendo nel mercato dispositivi quasi identici per specifiche e design con leggere variazioni. Scopriamo insieme cosa ha da offrire.

Confezione

Confezione abbastanza classica sia per aspetto che per accessori. Scatola rossa di cartone, nome scritto sul davanti e logo in alto, specifiche sul retro.

All’interno troviamo Adattatore 5V/2A, Cavo USB 2.0, Manuale utente, Strumento per l’inserimento della SIM, Cover ultra sottile.

Niente cuffiette, ma cover trasparente scura, cavo e adattatore.

Specifiche Tecniche

ProcessoreSnapdragon 636, octa-core a 1,8 GHz
GPUAdreno 509
Display18:9, 5,99", FHD+ (2160 x 1080), 403 PPI
ROM3/4 GB
RAM32/64 GB
Camera PosterioreDoppia fotocamera 12MP+5MP. 12MP, 1,4μm, apertura f/1.9. 5MP, 1,12μm, apertura f/2.0. Flash doppio a tono singolo, PDAF.
Camera Anteriore13MP, 1,12μm, apertura f/2.0, Flash Frontale
Sim CardDual Nano SIM, possibilità della microSD al posto di una SIM
ConnetivitàWi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac 2.4 & 5GHz, Bluetooth 5.0, GPS + GLONASS + BeiDou
Batteria4000mAh, Carica QC2.0 a 5V/2A
OS8.1 Oreo, MIUI 9.5
AltroLettore d'impronte, porta a infrarossi, Bussola elettronica, Accelerometro, Sensore di prossimità, Sensore di luminosità, Giroscopio, porta microUSB
Dimensioni e Peso158,6*75,4*8,05mm, 181gr

Il processore è uno Snapdragon 636, ideale in questa fascia di prezzo per garantire ottime prestazioni con un consumo energetico ridotto. Due i tagli di memoria, 3+32 o 4+64, con la possibilità di espandere la memoria a 128 GB con microSD, sacrificando però la seconda nanoSIM.

Ottime le connessioni, esiste la versione con banda 20 già disponibile in commercio. Sono infatti inserite  tra le più recenti tecnologie, Bluetooth 5.0 e Wi-Fi dual band, una rarità in questa fascia di prezzo. Peccato per l’utilizzo della, ormai vecchia, porta microUSB. Comodo il LED di notifica, fa sempre piacere trovarlo. Ancora presente il jack per le cuffie.

Design

Pressoché simile al Redmi 5 Plus, se non per la camera posteriore doppia sul retro e che va a sinistra piuttosto che al centro.

Alluminio satinato e vetro sono i materiali utilizzati per questo dispositivo dalla buona costruzione. Unica eccezione sono le bande sopra e sotto la scocca posteriore in plastica, questo per consentire alle antenne di funzionare correttamente. La camera in questa versione trova posto nella parte sinistra ed assomiglia molto a quella di iPhone X. Camera verticale, leggermente sporgente, con doppio flash al centro tra le due camere. Sensore d’impronte al centro facilmente raggiungibile. Logo in basso.

Parte frontale coperta totalmente dal display. Piccolo bordo superiore e inferiore con display stondato. Ai lati cornici particolarmente sottili. In alto al centro il ricevitore molto sottile, alla sua sinistra la camera frontale mentre alla sua destra trovano posto il flash frontale ed il LED di notifica.

Lato sinistro completamente vuoto, se non per il vano SIM e microSD. Lato destro prendono posto i tasti volume ed il tasto power. Ottimo feel e buona corsa, si trovano e premono facilmente. Parte superiore microfono ambientale e sensore a infrarossi. Parte bassa jack cuffie, microfono per la chiamata, porta di ricarica microUSB e altoparlante (mono).

Qualità generale ottima, nessuno scricchiolio e molto sottile. Con una mano può risultare ai limiti tra possibilità d’utilizzo e scomodità, dipende dalle dimensioni della vostra mano. Nel mio utilizzo quotidiano la cover posteriore non ha mostrato particolari segni d’usura ne si è  graffiata, personalmente però ho sempre utilizzato la cover uscita in confezione.

Display

Display da 5,99″ con risoluzione FHD+ (2160x1080px), ratio 18:9. In pratica si tratta dello stesso display presente sul Redmi 5 Plus. Colori brillanti e ben visibili, forse rispetto il 5 Plus, qui il display tende a riflettere di più la luce e rendere meno visibile il display di taglio. Nero più grigio di quello che sarebbe potuto essere. Come anche sul 5 Plus ho notato un sensore di luminosità ambientale poco reattivo. Ho dovuto impostare la luminosità sempre leggermente più alta rispetto a quella che impostava il dispositivo. Devo però dire che è uscito da poco un aggiornamento software che dovrebbe andare a migliorare proprio questo aspetto. Mi riservo quindi di riconsiderare questo aspetto.

Fotocamera

Doppia la camera posteriore, 12MP+5MP, la seconda camera serve però unicamente per l’effetto profondità. Veramente belli gli scatti con tanta luce, buoni quelli con poca luce. L’assenza di uno stabilizzatore penalizza in situazioni di scarsa luminosità. Al contrario in condizioni di forte luminosità la funzionalità HDR funziona molto bene e va a evitare cieli “bruciati”. La velocità di scatto e di messa a fuoco è ottima. Buona la possibilità di settare dei parametri “scena” per migliorare gli scatti rispetto al soggetto fotografato.

Piccola nota a parte per la modalità ritratto, sia per la camera anteriore che posteriore. Andando nello specifico per la camera posteriore questa crea davvero begli effetti di sfocato automatici. Il soggetto viene ben scontornato anche con scarse condizioni di luce. Purtroppo il punto debole di questo effetto sono i buchi del soggetto. Può capitare di mettere una mano sul fianco e lo sfondo all’interno del braccio non viene scontornato.

La camera frontale è da 13MP, buona la luminosità ed il dettaglio, l’effetto ritratto non rende come con quella posteriore ma risulta sufficiente.

I video registrati, sia con la posteriore che con la camera anteriore è al massimo in fullHD 30fps, anche se lo Snapdragon 636 potrebbe arrivare fino a registrazioni in 4K. La modalità video è veramente scarna di opzioni ed effetti.

Audio

Audio mono che viene emesso dal solo speaker in basso. Sorprende per il volume comunque elevato, con poca distorsione. Bassi non buonissimi, come quasi tutti i dispositivi in questa fascia di prezzo. Solitamente dispositivi di fascia media tendono ad appiattire leggermente tutti i suoni e questo non fa molta differenza.

In chiamata ottimo l’audio, pulito e forte. Nelle mie chiamate l’interlocutore non si è mai lamentato, anche in condizioni non ideali e in ambienti rumorosi.

Autonomia

Batteria da 4000 mAh con carica rapida QC 2.0. L’alimentatore fornito è da 5V/2A e carica il dispositivo in circa un paio d’ore. Ottima davvero la durata, merito dell’ottimo processore e della batteria capiente. Diciamo con un utilizzo classico sono arrivato a quasi 8 ore di display acceso coprendo un giorno e mezzo circa. Diciamo che un utente medio con un utilizzo leggermente più blando del mio riuscirebbe a coprire due giorni senza particolari problemi.

Software

Android già aggiornato ad Oreo 8.1 e con la MIUI 9.5. Per il resto la solita MIUI con accorgimenti software molto  utili come secondo spazio (così da avere uno spazio privato e “nascosto”), la duplicazione delle applicazioni (ideale per le app di messaggistica) o il poter decidere di bloccare le app con impronta digitale. Alcune app di sistema sono particolarmente utili, come l’app telecomando così da poter usare lo smartphone come centro di controllo di tutti i nostri elettrodomestici con ingresso IR.

Il dispositivo è dotato anche di alcune modalità molto utili, come quella ad una mano, così da rendere più semplice l’utilizzo in determinate situazioni e la modalità a schermo intero. Con la modalità a schermo intero i tasti in basso vengono a sparire, ed un po’ come su iPhone X, vengono sostituiti da gesture eseguite su schermo. Per il resto chi conosce la MIUI saprà già cosa aspettarsi.

Conclusioni

Xiaomi ci sta abituando ad una fascia media sempre più interessante con design curati e materiali non proprio economici. Si è fatto un grande passo in avanti per quel che riguarda il reparto fotografico ed ora gli scatti effettuati con questo dispositivo possono tranquillamente essere valutati come buoni senza se e senza ma in quasi tutte le condizioni.

In generale sono molti di più i si che i no su questo device che convince per durata, display, fotocamera e prestazioni e che risulterebbe davvero difficile chiedere di più.

Il Redmi Note 5 è disponibile all’acquisto nei vari store internazionali e non. Visto le difficoltà presenti sulla versione non internazionale e il prezzo oramai quasi identico per la versione global, consigliamo l’acquisto di quest’ultima. In questo modo il dispositivo sarà già pronto all’uso e con adattatore EU.

77%
77%
Xiaomi Redmi Note 5 mi ha convinto

Il dispositivo convince sotto quasi tutti gli aspetti. La critica che si può fare è per Xiaomi che deve segmentare di meno il mercato ed evitare una messa in commercio di prodotti così simili rendendo anonimi i design dei suoi dispositivi.

  • Confezione
    7.5
  • Specifiche Tecniche
    7.8
  • Design
    7.2
  • Display
    7.8
  • Fotocamera
    8
  • Audio
    7.5
  • Autonomia
    8
  • Software
    7.5
Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni