MIUI continua ad essere una delle distribuzioni Android più popolari in circolazione, con oltre 400 milioni di utenti Xiaomi in tutto il mondo. I prodotti Xiaomi sono stati sviluppati con molta attenzione al mercato cinese (il mercato nativo di Xiaomi) e al mercato indiano (dove ci sono più di 100 milioni di utenti attivi). Xiaomi non ha fatto molto per adattare la MIUI agli utenti globali negli ultimi anni, ma questo è cambiato con MIUI 12. Con Xiaomi che si concentra sempre più sul segmento di fascia alta, il produttore cinese ha finalmente un’interfaccia utente che regge ciò che offrono i grandi avversari come Samsung e OnePlus.

MIUI 12 ha fatto il suo debutto solo sei mesi dopo l’introduzione di MIUI 11. L’aggiornamento stabile MIUI 12 è ora disponibile sulla maggior parte dei telefoni Xiaomi, POCO e Redmi rilasciati negli ultimi 15 mesi e arriverà sui dispositivi più vecchi nei prossimi mesi.

Anche se sono passati appena sei mesi dal rilascio di MIUI 11, Xiaomi è stata in grado di aggiungere una serie di nuove funzionalità a MIUI 12 per farlo risaltare. È chiaro dall’utilizzo della ROM che Xiaomi ha concentrato la sua attenzione sull’ottimizzazione e sulla modifica dell’aspetto generale dell’interfaccia utente. Di conseguenza, le animazioni sono più fluide, gli elementi visivi sono più moderni e l’interfaccia nel suo insieme sembra molto più coesa.

Quindi, senza ulteriori indugi, diamo un’occhiata a tutte le nuove funzionalità di MIUI 12.

La privacy finalmente viene potenziata

Xiaomi ha colto molte critiche per la raccolta dei dati del browser anche in modalità di navigazione in incognito e il produttore sta ora implementando un interruttore nel suo browser per consentire agli utenti di disattivare la raccolta dei dati. Accanto al cambiamento, la stessa MIUI sta ottenendo una serie di correzioni di sicurezza e privacy che rendono più facile vedere quali app hanno accesso alle autorizzazioni.

La sezione della privacy ha due schede: Statistiche e Gestisci. Le statistiche ti offrono una facile panoramica di tutte le app che hanno avuto accesso alle autorizzazioni chiave per quel giorno e queste includono dati sulla posizione, contatti, cronologia delle chiamate, registrazione audio e archiviazione. Puoi anche premere il pulsante Tutte le app per ottenere uno sguardo dettagliato a tutte le app che hai aperto o quelle a cui era consentito l’avvio automatico in background. La scheda Gestisci ti offre un’analisi di tutte le app che hanno accesso a una particolare autorizzazione.

La funzione offre un account completo di tutto il comportamento delle app sul telefono ed è un modo per vedere quante app hanno avuto accesso alle autorizzazioni chiave. Come sempre, ottieni un accesso granulare quando si tratta di consentire l’accesso alle singole app e puoi anche impostare avvisi in modo che ogni volta che un’app accede alla tua posizione, scatta una foto o registra audio, riceverai una notifica nel barra di stato.

Xiaomi sta anche aggiungendo opzioni di condivisione sicura per le foto, con la possibilità di rimuovere automaticamente posizione e metadati dalle immagini. C’è anche una filigrana “Condivisione sicura” che compare quando condividi foto su WeChat senza metadati. È probabile che questa particolare funzionalità non venga visualizzata nelle build globali.

I nuovi strumenti per la privacy fanno molto per determinare quante app hanno accesso alle autorizzazioni sul tuo telefono. Questo è un grande cambiamento ed è bello vedere Xiaomi offrire agli utenti un controllo granulare su queste funzionalità.

Bisognerà comunque vedere nel tempo se ci sono ancora delle backdoor e questa sensazione di privacy sia solamente una classica illusione cinese.

Centro di controllo in stile iOS

Una delle nuove modifiche all’interfaccia utente in MIUI 12 è l’aggiunta di un nuovo Centro di controllo. Come avrai intuito dal nome, è molto simile a come funziona il Centro di controllo in iOS. Scorri verso il basso da qualsiasi punto della schermata principale e ottieni una griglia di interruttori, dispositivo di scorrimento della luminosità e opzioni per l’attivazione di Wi-Fi, Bluetooth e dati cellulari.

Il design e l’usabilità sono identici a iOS, ma almeno qui hai la possibilità di modificare il layout delle schede delle impostazioni rapide. Poiché occupa così tanto spazio, le notifiche sono ora raggruppate nel proprio riquadro. Un menu a discesa dalla parte superiore dello schermo ora mostra l’ombra delle notifiche e non mi piace il fatto che i pulsanti siano stati disaccoppiati dalle notifiche. Detto questo, è comodo accedere al Centro di controllo poiché tutto ciò che serve è un gesto a discesa da qualsiasi punto della schermata principale.

Bonus: puoi anche installare il Mi Control Center al di fuori di MIUI 12 scaricando questa app dal play store:

Mi Control Center

La parte migliore di questo è che se non sei un fan del nuovo stile, puoi facilmente tornare al vecchio layout MIUI 11 dalle impostazioni. Per quanto riguarda le notifiche in arrivo, puoi scegliere dal sistema MIUI predefinito o passare al metodo prescritto da Google.

Sfondi dinamici per animare il telefono

Una nuova eccitante funzionalità in MIUI 12 sono gli sfondi dinamici. Pensa a questi come agli sfondi live che ottieni, ma più dinamici. Puoi scegliere tra le immagini della Terra e di Marte per gli sfondi live e ogni volta che riattivi lo schermo c’è un’animazione vorticosa del pianeta corrispondente.

È un effetto molto interessante e rende lo sblocco del telefono ancora più speciale. C’è un’animazione simile una volta che si passa dalla schermata di blocco alla schermata principale, con lo sfondo stesso che passa alla visualizzazione a livello del terreno. È uno dei cambiamenti più entusiasmanti in MIUI 12.

Organizzatore delle app interattivo

Una critica continua alla MIUI era che non disponeva di un “cassetto” delle app. Con sempre più produttori cinesi che hanno introdotto un cassetto delle app nelle loro skin, Xiaomi è stata la resistenza. Non è più così, perché MIUI 12 offre finalmente un cassetto delle app. Basta andare su Impostazioni -> Schermata Home -> Schermata Home per configurare il cassetto delle app.

Il drawer ha molte somiglianze con il POCO Launcher, comprese le categorie di app che ordinano automaticamente le app in varie categorie. Ottieni anche suggerimenti di app in alto, una barra di ricerca in basso e puoi impostare categorie personalizzate. C’è anche la possibilità di cambiare la trasparenza dello sfondo.

Animazioni molto più rifinite

Per quanto riguarda le animazioni, ci sono molte piccole animazioni intelligenti in tutta l’interfaccia. I pacchetti di icone in bundle con i temi MIUI predefiniti presentano un design più pulito, ci sono nuove animazioni di sistema e anche le transizioni quando chiudi un’app per andare alla schermata principale sono nuove. Tutte le animazioni sono pulite e moderne e rendono l’interfaccia molto più interattiva e giocosa.

Fonte immagine: android central

La sezione di archiviazione nelle impostazioni del telefono si presenta come un cilindro con dischi multicolori che evidenziano varie categorie e il cilindro si riempie per mostrare la quantità di spazio di archiviazione rimanente. Allo stesso modo, c’è una barra della batteria che mostra dinamicamente il livello di carica rimanente una volta che vai alla sezione della batteria e anche i grafici di utilizzo della batteria sono animati.

Nuovi gesti di navigazione basati su Android 10 e finestre mobili

Con MIUI 12, Xiaomi sta abbracciando i gesti di navigazione di Android 10. C’è un gesto all’indietro quando scorri dal bordo sinistro o destro dello schermo, devi scorrere verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo per andare alla home schermata e scorri verso l’alto e tieni premuto dalla parte inferiore per aprire il riquadro della panoramica.

Una nuova funzionalità in MIUI 12 sono le finestre mobili, simili a quelle dei telefoni Samsung. Puoi ridimensionare un’app per adattarla a una parte dello schermo e la parte migliore di questo è che la finestra mobile viene visualizzata su altre app. Ciò è particolarmente utile per cose come i calcoli e il fatto che puoi ridimensionare le finestre in base alle tue esigenze lo rende molto più utile.

Hai anche la possibilità di passare rapidamente da un’app all’altra con un gesto di scorrimento verso sinistra o verso destra nella parte inferiore dello schermo. I gesti dovrebbero essere immediatamente familiari se hai utilizzato un altro dispositivo con Android 10 ed è chiaro che Google sta ponendo le basi per la navigazione gestuale unificata tra i produttori. Questa è una buona cosa, perché indipendentemente dal telefono che prendi, otterrai lo stesso set di gesti di navigazione.

La modalità scura viene revisionata

La pagina delle impostazioni non sembra così ingombra, e questo grazie a un nuovo carattere di sistema e etichette di testo più grandi per i menu. Puoi vedere la differenza tra MIUI 11 (il telefono a sinistra) e MIUI 12. Il carattere è migliore per la leggibilità e anche il design arrotondato sembra più moderno.

Anche la modalità scura sta ricevendo un aggiornamento e ora puoi autorizzare singole app che potrebbero non funzionare bene con la modalità scura. L’opzione di pianificazione è tornata e c’è anche un interruttore per regolare automaticamente il contrasto in base ai livelli di luminosità.

Mi Share per condividere i file con gli altri Xiaomi Oppo e Vivo

Xiaomi si è unita a OPPO e Vivo per creare un servizio di condivisione file unificato, e i risultati di questa collaborazione sono evidenti in Mi Share.

Mi Share è integrato nelle impostazioni e sarai in grado di accedere andando su Impostazioni -> Connessione e condivisione -> Mi Share . C’è anche un riquadro Mi Share nella barra delle notifiche per un facile accesso alla funzione. Mi Share ora mostra che puoi condividere file su telefoni e notebook Xiaomi, inclusi la serie Mi Notebook e il RedmiBook, e puoi farlo anche per telefoni OPPO, Vivo e Realme.

Questa funzionalità era già disponibile nella MIUI 11 ma è stata potenziata principalmente in termini di compatibilità con un numero maggiore di dispositivi (non necessariamente solo smartphones)

La condivisione è il più semplice possibile. Seleziona la foto, il documento o qualsiasi altro file che desideri inviare e vedrai un rientro Mi Share che cercherà automaticamente altri dispositivi nelle vicinanze. Non appena trova un dispositivo idoneo, lo vedrai evidenziato nella pagina e potrai condividere facilmente i file.

il File Manager viene migliorato

Il File Manager integrato in MIUI è uno dei migliori in circolazione e sta ottenendo alcune nuove funzionalità in MIUI 12. C’è una nuova interfaccia che semplifica la visualizzazione dei file recenti e il layout della griglia ha icone moderne per le cartelle. Ma la modifica chiave qui è un’opzione di ordinamento che ti consente di organizzare le cartelle per nome, dimensione o data di creazione.

Come il cassetto delle app, il file manager ordina automaticamente i file in varie categorie. Ci sono documenti, video, immagini, musica e altro ancora. La funzione di ricerca ti consente di trovare facilmente i file e c’è persino un server FTP integrato per il trasferimento dei file.

Usa meno il tuo telefono con la modalità Focus

Come ogni altro produttore, Xiaomi sta aggiungendo controlli per frenare la dipendenza da smartphone. MIUI 11 aveva la dashboard benessere digitale predefinita di Google, ma in MIUI 12 Xiaomi offre la propria versione della funzione. Come per tutto il resto dell’interfaccia, ci sono animazioni raffinate e grafici di utilizzo che offrono una panoramica della quantità di tempo che hai utilizzato il telefono, suddivisi in incrementi giornalieri e settimanali.

C’è anche la possibilità di impostare un limite di tempo per lo schermo giornaliero e puoi vedere il numero di volte in cui hai sbloccato il telefono e impostare le notifiche per un utilizzo ininterrotto.

Ma il punto forte qui è la modalità Focus, che ti consente di fare una pausa dall’uso del telefono. La funzione è identica alla modalità Zen su OxygenOS e, se abilitata, non sarai in grado di utilizzare alcuna funzionalità sul tuo telefono diversa dalla fotocamera e dal dialer. I limiti di tempo predefiniti sono 30, 60 e 90 minuti e hai anche la possibilità di impostare un tempo personalizzato.

Monitoraggio delle attività sportiva facile con Xiaomi Health

MIUI 12 aveva già un contatore di attività integrato e ora sta ricevendo il monitoraggio automatico per scale, ciclismo, corsa e altre forme di attività. Ancora più interessante, sta anche ottenendo un tracker della qualità del sonno che misura il tempo e la qualità del tuo sonno. Lo fa registrando i suoni che emetti di notte (la funzione registra l’audio in sottofondo). Ora, se questo ti mette a disagio (perché dovrebbe), puoi sempre disabilitare la funzione.

Per gli utenti cinesi: lascia che l’IA di Xiaomi prenda le tue chiamate

XiaoAI di Xiaomi è limitato alla Cina e in MIUI 12 ha la possibilità di effettuare chiamate per tuo conto. La funzione inoltre trascrive automaticamente le chiamate, in modo simile a Live Caption su altri telefoni Android, e ti consente di scegliere le risposte suggerite durante una conversazione. Ma noi qui andremo avanti con il nostro assistente google!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui