lunedì, novembre 19

Vernee X Recensione, unboxing e prime impressioni

0

Schermo ampio con bordi sottili, che cavalca il trend del 2018 del display in 18:9. Dimensioni di RAM e ROM da far invidia ai TOP di gamma, batteria enorme e così tante camere da non sapere cosa farsene. Numeri eccezionali, ma basteranno?
Scopriamo insieme Vernee X, uno smartphone che ha tanto di tutto.

Confezione

La scatola è molto curata, di colore bianco, con la scritta Vernee al centro;, unica nota di colore è una piccola lingua blu a destra con la X sopra per identificare il modello. Sul retro invece troviamo le specifiche tecniche dello smartphone.
All’interno della scatola troviamo un cavo USB/USB Type C, un adattatore USB Type C a Jack audio, estrattore sim, custodia in TPU (con gli angoli rinforzati) e la presa da muro con ricarica rapida (fino a 12V/1.5A).

La dotazione è in linea con quello che ci si aspetterebbe, attualmente questa viene considerata la dotazione Standard. La mancanza di un paio di cuffiette, pur con attacco Jack è una piccola nota negativa. C’è anche da dire che attualmente sono veramente pochi i brand che inseriscono le cuffie, sopratutto sui modelli dotati di porta USB Type C.

Specifiche Tecniche

  • Processore: MEDIATEK HELIO P23 , Octa Core 64bit, 2.0GHz
  • GPU: ARM Mali-G71 MP2
  • Display: 18:9, 6″, FHD+ 2160×1080 , IPS
  • RAM: 6GB
  • ROM: 128GB, espandibile fino a 128GB con microSD
  • OS: Android 7.1.1 Nougat, VOS (Vernee OS) 1.0.0
  • Camera Anteriore: Doppia camera anteriore 13.0MP + 5.0MP, con flash LED
  • Camera Posteriore: Doppia camera posteriore 16.0MP + 5.0MP, dual flash LED (non dual color).
  • Sim Card: Dual Nano SIM, Dual Stand By
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, WiFi dual band, Bluetooth 4.0, GPS + GLONASS
  • Batteria: 6200mAh
  • Altro: Lettore d’impronte, Face ID.
  • Dimensioni e Peso: 15.95 x 7.60 x 0.98 cm, 204 gr
  • Rete: 2G: GSM 1800MHz,GSM 1900MHz,GSM 850MHz,GSM 900MHz, 3G: WCDMA B1 2100MHz,WCDMA B8 900MHz , 4G: FDD B1 2100MHz,FDD B20 800MHz,FDD B3 1800MHz,FDD B7 2600MHz,FDD B8 900MHz

Le  caratteristiche sembrano far sperare bene, troviamo infatti la novità della doppia camera, sia anteriore che posteriore. Un buon processore ed un display con un rapporto dimensioni/risoluzione soddisfacente. La batteria è enorme, pur avendo uno spessore contenuto il dispositivo mostra una batteria capiente e che sicuramente soddisferà anche i più esigenti in fatto a durata. Il Vernee porta sia il lettore di impronte digitali (situato sul retro) sia un software di sblocco facciale, che durante le mie prove non sono però riuscito a far funzionare. La memoria non è un problema, avremo infatti una memoria più che soddisfacente sia sul versante del sistema, con i suoi 6GB, che sul profilo della memoria di sistema disponibile, con i suoi 128GB. Se non dovessero bastarci si potrà espandere con ulteriori 128GB attraverso una microSD.

Sul fronte prestazioni di rete, la connessione e la ricezione è nella media, non avremo problemi particolari durante l’uso. Il dispositivo presenta tutte le bande necessarie per il corretto funzionamento in Italia (presente la Banda 20).

In generale l’utilizzo è buono, il dispositivo ha una buona fluidità. La risposta al tocco è buona e non ho notato problemi alcun problema al touch. La velocità generale del sistema non da particolari noie, anche aprendo molte app insieme non si notano rallentamenti drastici o blocchi. Il sistema operativo  potrebbe portare alcune schermate in lingua inglese, segno di poca cura ai dettagli, ma nel 90% dei casi tutto è tradotto correttamente.

Piccola nota  sul lettore d’impronte poste sul retro, questo è posizionato leggermente sopra a dove lo cercheremo. Mi è capitato più volte durante l’uso di posizionare il dito leggermente sotto il lettore, dovendo poi spostare il dito per raggiungerlo. Questo riconosce abbastanza bene le impronte, circa 8 volte su 10, leggermente lento lo sblocco, circa un paio di secondi.

Design

Non è uno smartphone che si fa particolarmente notare. Forme stondate, materiali non premium e nessun segno distintivo. Questo non vuol dire che non sia uno smartphone gradevole alla vista, ma che non ha un vero segno distintivo rispetto ad altri smartphone di dimensioni simili.

Sul davanti il dispositivo presenta un display da 6″ in 18:9 pulito. Bordo destro e sinistro particolarmente sottili, nessun tipo di tasto fisico sul display. Nella parte superiore trovano posto il flash LED, il ricevitore posto al centro e le due camere frontali.

La scocca è in plastica e da un buon senso di solidità, non presenta scricchiolii ne cedimenti.
La plastica posteriore, almeno sul modello nero, mantiene bene le impronte ed ha un buon grip. Se volessimo utilizzarlo senza cover non dovremmo riscontrare particolari problemi.

Parlando della cover posteriore, qui sono presenti le due camere posteriori, messe una sopra l’altra, con a sinistra il doppio flash LED ed appena sotto le camere il lettore d’impronte.
Le camere sporgono leggermente, in maniera quasi impercettibile. Il lettore è di forma quadrata ed è leggermente incavato sulla scocca. Come già accennato, a mio avviso, il lettore è posto troppo in alto rispetto a dove uno se lo aspetterebbe. Il design allungato infatti porta il sensore in una zona alta da essere raggiunta in maniera naturale nell’utilizzo classico. Alcune volte saremo quindi “costretti” a sforzarci a posizionare il dito leggermente più sopra.
Per il resto la parte posteriore non presenta altre componentistiche. In basso al centro è presente la scritta Vernee X, non ci sono altre cose da porre attenzione.

Il lato sinistro è completamente privo di tasti, è presente solo il vano SIM, che ricordiamo ha lo slot per due nano sim o per una nano sim ed una microSD. Il lato destro invece ha i tasti volume in alto ed il tasto power subito sotto. Dimensioni comode per poter essere premuti e buona qualità costruttiva.

Display

Sul display non c’è molto da dire, è un classico display IPS come se ne vedono tanti su questa fascia di prezzo. I colori sono buoni e brillanti, la luminosità non è elevatissima ma non ci sono problemi di visione sotto la luce diretta del sole ed anche gli angoli di visione sono buoni.
Il display anche messo di taglio si vede correttamente. Gli angoli dello schermo sono stondati, apprezzo sempre questo tipo di tocco, poiché amalgama l’angolo rotondo del dispositivo con quello del display.

Fotocamera

Il dispositivo presenta una doppia camera sia anteriore che posteriore. Servono a qualcosa?  Probabilmente no. Purtroppo stiamo avendo dispositivi con doppie camere solo per fare scena, ma senza alcuna utilità pratica.
All’atto pratico le camere dovrebbero migliorare la registrazione della profondità per avere un effetto sfocato; purtroppo questo è il solito effetto sfocato rotondo.

Le fotografie in generale sono buone e guadagnano un valore poco più alto della sufficienza, merito di una buona gestione delle zone d’ombra e di luce. La messa a fuoco è lenta, lo scatto è però poi veloce. Le foto risultano poco dettagliate e poco definite. Tende a bruciare il cielo, anche in giornate non particolarmente luminose e l’HDR non migliora di molto la situazione.

La camera frontale è anche lei lenta nella messa a fuoco e la seconda camera è praticamente inutile a qualsiasi cosa. La presenza del flash frontale può salvare qualche foto al buio che altrimenti andrebbe persa.

Audio

Audio in capsula buono, generalmente l’altoparlante si sente, anche in ambienti non particolarmente silenziosi, soffrono i bassi che quasi non si sentono. Il suono purtroppo è mono, ormai mi aspetto un audio stereo già nei medio gamma. Purtroppo l’esperienza audio non viene quasi mai curata da nessuno smartphone di questa fascia di prezzo.

Autonomia

Con una batteria da 6200mAh c’è poco da dire. Pur utilizzandolo in maniera intensa il dispositivo ci consente 15 ore di display acceso tranquillamente. Se utilizzate lo smartphone riuscirete comunque a portare a casa due giorni d’utilizzo senza mettere il dispositivo in carica. Se avete esigenze di smartphone con una batteria infinita, questo è sicuramente uno dei più prestanti.

Software

Il Vernee X è equipaggiato con Android 7.1, il dispositivo è privo di qualsiasi app spazzatura e le personalizzazioni sono poche e utili. Si può personalizzare la barra di navigazione, così come si possono inserire scorciatoie rapide (come aprire la camera premendo due volte il tasto power).

L’esperienza generale è buona, il sistema risponde bene, sono poche le volte che mostra qualche incertezza, anche se in generale ho l’impressione che il dispositivo risponda in alcune occasioni leggermente in ritardo. Non è qualcosa che si può quantificare, è più un’impressione che in alcuni momenti il dispositivo abbia qualche defaillance.

Nelle mie prove ho provato a configurare più volte il viso come sblocco, come su altri dispositivi se si attiva lo sblocco facciale sparisce quello con l’impronta. Non sono però stato in grado di farlo funzionare, non ho idea del perché ma una volta configurato e bloccato il dispositivo aveva solo un rallentamento nell’attivare il display ma non mostrava nessun avviso a schermo, neanche di fallimento.

Conclusioni

Il dispositivo ha superato le mie aspettative. Si tratta di un buon medio gamma con alcune caratteristiche che non ti aspetti, come la memoria RAM, la ROM e la batteria. Purtroppo quello che al momento fa soffrire questi dispositivi è la qualità delle foto. Le foto vengono e sono discrete, purtroppo cala la luce e calano le prestazioni. Se venisse posta un’attenzione maggiore non solo ai numeri o alle tendenze, vedi la doppia camera anteriore e posteriore inutile, ma a quella che è la qualità del sensore i risultati sarebbero ben diversi.

La qualità costruttiva è buona, non ha materiali pregiati e non ha un carattere distintivo, ma non da quel senso di economicità che ci si aspetterebbe. Il peso è un fattore contro purtroppo, il dispositivo si sente tra le mani e l’uso per tempo prolungato stancherà. Il dispositivo ha però una buona ergonomia, che migliora la situazione peso.

Il formato 18:9 e la dimensione di 6″ rendono il display ampio, i colori mi sono piaciuti e la risoluzione è ottima, oramai è davvero difficile vedere un display pessimo su quasi tutte le fasce di prezzo.

La batteria è però il vero punto forte di questo dispositivo. Una durata eccezionale anche sotto l’uso  più sfrenato. Nonostante questo la presenza della ricarica rapida non fa pentire di una batteria con dimensioni così generose.

Dal punto di vista software non ci sono particolari note, se non poche funzioni aggiunte ed un launcher che ricorda molto quello di Android One. L’azienda assicura  che il dispositivo verrà aggiornato quanto prima ad Android 8.0, grande punto a suo favore.

Il Vernee non sorprende ed ha le prestazioni che ci si aspettano da un dispositivo di questa fascia di prezzo, anche con smartphone di brand più blasonati. Il vantaggio però di memoria, ROM e RAM, sono una cosa che fa tendere la scelta verso questo dispositivo.

$199,99
disponibile
Banggood.com
209,99€
disponibile
1 nuovo da 209,99€
al novembre 18, 2018 11:30 pm
Amazon.it
Spedizione gratuita
211,65€
Ebay.it
$336,40
disponibile
Gearbest.com

 

67%
67%
Awesome

Il Vernee X ha sorpreso sotto alcuni punti di vista ma ha confermato le sue carenze, la fotocamera in primis. Si comporta da medio gamma, mantenendo lo stesso prezzo ma dando un quantitativo enorme di RAM, ROM e durata batteria.

  • Confezione
    7
  • Design
    6.5
  • Fotocamera
    6.2
  • Audio
    5.5
  • Autonomia
    8
  • Prestazioni
    6.8
  • Software
    6.8
Share.

Rispondi

15585

Un'ultima cosa 😏 

Mi Sconti di Oggi

Macchine del 😴

Ultimi Gadget

Migliori Cloni