Xiaomi Black Shark: primo test su strada del gaming phone

0

Il 13 aprile l’azienda Black Shark Technology ha lanciato il tanto atteso smartphone dedicato ai videogamers, con un design molto particolare ed un sistema di raffreddamento a liquido.

Conferenza stampa Black Shark a Pechino

Se volete sapere di più su Black Shark e sul ruolo di Xiaomi nell’azienda, potete leggere questo articolo:

Black Shark, infatti, è un nuovo marchio, ma dietro a questa “nuova recluta” c’è il supporto di Xiaomi. Tianjin Jinxing Investment Co., Ltd., una sussidiaria della Xiaomi Technology, ha fornito assistenza finanziaria oltre a risorse come tecnologia e sviluppo.

Design

Partiamo dalla parte frontale che, non seguendo la tendenza del cosiddetto “notch” sul display, ha un aspetto molto comune.

Sebbene le parti superiore ed inferiore dello smartphone non siano così strette come per i  “full screen”, Black Shark ha reso i quattro angoli più arrotondati e la proporzione dello schermo è stata aumentata visivamente. Sempre sul davanti sono posizionati anche il sensore per le impronte digitali ed i tasti di navigazione.

Il retro è la parte più distintiva del telefono:

Il materiale principale della fusoliera è il metallo, ed il retro ha una forma trapezoidale con il solo logo al centro. Durante la conferenza stampa, l’azienda ha dichiarato di aver preso ispirazione dalle forme dell’auto sportiva. Inoltre, il design particolare ed i quattro angoli arrotondati sono stati progettati per garantire la presa perfetta del telefono durante l’utilizzo.

È interessante notare che il logo “S” sul retro del telefono lampeggia quando arriva una notifica o si vince una partita:

 

Due fotocamere posteriori si trovano nella parte superiore, circondate e protette da resina:

Per essere onesti, quando ho visto per la prima volta questo telefono, ho pensato che ci fosse una qualche sorta di custodia protettiva intorno. Ed in effetti, all’interno della confezione c’è una cover che  avvolge solo il bordo inferiore del telefono, che è la parte inferiore del telefono.

 

Per quanto riguarda la disposizione dei tasti e delle porte, è tutto pressoché standard: accensione/spegnimento e controllo del volume sul lato sinistro, slot per la sim card  e controllo suoneria/vibrazione/non disturbare sulla destra:

Performance e raffreddamento a liquido

Per ottenere un’ottima esperienza di gioco, sono necessarie da un lato ottime specifiche hardware e dall’altro una buona ottimizzazione dell’esperienza stessa.
Per questo Black Shark è dotato di processore Qualcomm Snapdragon 845 Octa-core (4×2.8 GHz Kryo 385 Gold & 4×1.8 GHz Kryo 385 Silver). Tuttavia, per sfruttare appieno questa configurazione così potente, è necessario innanzitutto considerare il controllo della temperatura.

In passato, quando giocavamo, la temperatura del processore e degli altri componenti aumentava con l’aumento del tempo di gioco. Al fine di evitare temperature elevate che causano problemi nel dispositivo mobile, il processore normalmente avvia un meccanismo di protezione e abbassa appropriatamente la frequenza per controllare la temperatura.

Una volta che il processore inizia il downgrade, la nostra esperienza di gioco sarà parziale,  e sebbene questa diminuzione di prestazioni non sia improvvisa, avrà comunque un impatto sull’esperienza di gioco. Quindi, per evitare che il processore scalasse automaticamente, Black Shark ha scelto di aumentare il meccanismo di raffreddamento liquido nel telefono cellulare.

Raffreddamento liquido su Samsung S7 Edge

Black Shark non è la prima azienda ad utilizzare questo sistema di raffreddamento: Samsung e Microsoft hanno già utilizzato questa tecnologia per controllare la temperatura sui propri prodotti a causa del calore generato dal processore. Il sistema di “raffreddamento a liquido monoblocco a più stadi a contatto diretto” del Black Shark è simile, in quanto trasferisce il calore attraverso l’evaporazione del liquido nel condotto dall’estremità riscaldata all’estremità condensante. La differenza è che Black Shark posiziona il sistema di raffreddamento vicino al modulo generatore di calore.

 

Esperienza di gioco

Abbiamo testato diversi giochi, tra cui “King of Glory” e “Jedi survival: All-Army Attack”. Per quanto riguarda la qualità dell’immagine, il gioco può fondamentalmente mantenere un frame rate elevato; King of Glory è sostanzialmente stabile a 59,60 fotogrammi.

Sorprendentemente, però, lo smartphone diventa caldo.

Il motivo per cui il calore è ancora percepito è dovuto al fatto che Black Shark consente al processore Snapdragon 845 di funzionare ad alta frequenza per un lungo periodo di tempo. Il sistema di raffreddamento a liquido è progettato per evitare il down-clocking. In altre parole, il sistema di raffreddamento a liquido non è progettato per non far scaldare il telefono, ma per mantenere la temperatura del processore in un intervallo ragionevole.

Quindi, quando si gioca a lungo, anche con Black Shark si sente la parte superiore del telefono più calda, anche se la temperatura non raggiunge mai livelli eccessivi.

Detto questo, grazie all’alta configurazione hardware, l’esperienza di gioco con Black Shark è ottima. Inoltre, gli effetti sonori ed un chip dedicato per l’elaborazione delle immagini, migliorano ulteriormente l’esperienza di gioco.
E nella confezione è anche presente uno speciale game pad per migliorare ancora la giocabilità!

Gamepad

Gamepad in dotazione

Oltre al telefono stesso, il gaming phone Black Shark è dotato anche di un gamepad. Ciò che è interessante è che questo gamepad è solo metà del joystick, installato nella parte superiore del telefono e collegato tramite Bluetooth:

Il gamepad risolve anche il problema sopra citato: il calore. L’unica parte del telefono che si riscalda si trova nella metà superiore e, dopo aver aggiunto il gamepad, la mano sinistra del giocatore non entra in contatto con la parte calda.

La mano sinistra è quindi sul gamepad mentre la mano destra è ancora sul telefono. Sì, c’è il pulsante Home. Credo che tutti avranno sperimentato durante giochi come battaglie a squadre, il tocco accidentale del tasto Home del telefono. Black Shark ha una soluzione: l’interruttore sul lato per accedere alla modalità Game Space. In questa modalità, la memoria del telefono verrà completamente svuotata e utilizzata esclusivamente per i giochi. In questa modalità, il pulsante Home è disabilitato.

L’interruttore laterale può attivare la modalità Super Game

Il gamepad ha una batteria al litio incorporata che quindi non compromette la durata della batteria dello smartphone.

Fotocamera

Come abbiamo visto, il Black Shark non è certo debole sull’hardware; anche per quanto riguarda la camera: posteriore 12MP + 20MP, frontale da 20MP, HDR, modalità verticale, modalità panoramica etc…

Fotocamera Frontale da 20MP

Vediamo qualche foto scattata con lo smartphone:

Tutto sommato, anche se la fotocamera non è il punto di forza del telefono, le foto scattate sono buone, chiare e nitide.

Specifiche:

DESIGNAlluminio unibody
DISPLAY5.99 pollici, IPS LCD, 1080 x 2160, 18:9 ratio ,403 ppi
FOTOCAMERA PRINCIPALE12 MP (f/1.8, 1.25 µm) + 20 MP (f/1.8, 1.0 µm), 2x Zoom Ottico, PDAF, dual-LED dual-tone flash
FOTOCAMERA FRONTALE20 MP, (f/2.2, 1.0 µm), 1080p
SISTEMA OPERATIVOAndroid 8.0 (Oreo)
PROCESSOREQualcomm SDM845 Snapdragon 845, Octa-core (4x2.8 GHz Kryo 385 Gold & 4x1.8 GHz Kryo 385 Silver)
GPU: Adreno 630
MEMORIA8 GB di RAM; 128 GB di memoria
BATTERIA4000mAh
DIMENSIONI161.6 x 75.4 x 9.3 mm
PESO190 g

 

Conclusioni:

C’è davvero bisogno di un game phone? O meglio, c’è qualcuno che compra un telefono solo per le prestazioni di gioco? Ammetto che i giochi per dispositivi mobili sono diventati popolarissimi, ma scattare foto resta l’attività collaterale più usata dello smartphone. E anche un telefono dotato di un processore Snapdragon 660 non ha necessariamente una cattiva riproduzione.

Tuttavia, vorrei dire che, anche se il punto di forza di questo telefono è il gioco, non è necessario considerarlo come un telefono da usare solo per giocare. Dal punto di vista della configurazione, il Black Shark  è pienamente qualificato per posizionarsi tra i telefoni  di punta: Snapdragon 845; RAM da 8 GB; Schermo 18:9; dual cam 12MP + 20MP e fotocamera frontale da 20MP

Certo, il design è molto particolare e deve piacere. A noi è piaciuto, voi cosa ne pensate?

 

Rispondi